Carnevale e fine dell’inverno in Val Venosta

08/feb/2010 15.30.26 Studio Carbonari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La valle vi invita…

 

11 febbraio 2010: La corsa dei Zusseln a Prato allo Stelvio

Il paradiso turistico e naturalistico della Val Venosta vi invita anche quest’anno a partecipare alla corsa dei Zusseln che si terrà a Prato allo Stelvio giovedì 11 febbraio. La corsa delle Zussln, o meglio conosciuto con il nome tedesco di Zusslrennen, è un'antica usanza che si ripete ogni anno il giovedì grasso a Prato allo Stelvio. Le “Zussln” sono impersonate esclusivamente da ragazzi e uomini del paese, che si presentano completamente vestiti di bianco, abbelliti da fiocchi colorati e fiori di carta increspata. Alla vita portano campanacci di dimensioni notevoli dal peso di circa 20 chili. La corsa inizia con un vecchio aratro trainato da sei uomini travestiti da cavalli bianchi, guidati da un uomo con la frusta. Segue il seminatore con un cesto pieno di sementi, in realtà segatura, di cui cosparge gli spettatori per augurare fertilità e prosperità.
Quindi arrivano il contadino e la contadina, il servo e la serva e la caratteristica coppia composta dai personaggi “Zoch” e “Pfott” .Ognuno di questi personaggi porta attrezzi per il lavoro nei campi, per simboleggiare l’arrivo della stagione calda e l’avvio del lavoro dei contadini. La seconda parte della sfilata vede invece le “Zussln” con una gran quantità di pesanti sonagli con i quali fanno un baccano infernale, con a capo un uomo che indossa un camice bianco con vistose decorazioni floreali e che porta un campanaccio molto più grande e pesante degli altri. La tradizione vuole che il grande fracasso prodotto dai pesanti campanacci delle “Zussln” aiuti a scacciare gli spiriti cattivi ed il freddo invernale, nonché a risvegliare il grano, sperando in una nuova annata prospera e feconda.

 

 

 

13 febbraio 2010: Pflugziehen

La tradizione del „Pfluagziachn“ è festeggiata ogni due anni il sabato dopo il giovedì grasso. Sperando che l’anno successivo la mietitura sarà un successo, uomini e ragazzi sfilano in corteo con un aratro e alcuni buoi per i vicoli stretti del paese per cacciare gli spiriti cattivi dell’inverno. È uno spettacolo che simbolicamente dimostra la fine dell’inverno.


13 febbraio 2010: Sfilata di Carnevale

Da non perdere la classica sfilata di carnevale che si terrà lungo la zona pedonale della cittadina di Silandro sabato 13 febbraio con inizio alle ore 14.30.

 

dal 14 al 16 febbraio: Mascherata nella regione Ortler

Una tipica usanza di Prato allo Stelvio è la MASCHERATA, che dalla domenica al martedì di carnevale scalda l’atmosfera del paese. Si pensa sia una manifestazione di origine pagana che dovrebbe servire a combattere il potere dell’inverno, a rinvigorire la forza del sole e a favorire la fertilità. Alla mascherata partecipano sette coppie, tra le quali il pagliaccio, il musicista e Zoch e Pfott (vecchio e vecchia), i quali presentano diversi balli. Il 14 e il 16 febbraio la mascherata popolerà le vie di Prato dello Stelvio, il 15 scalderà l’atmosfera di Trafori.

 




Informazioni:

Associazione turistica Val Venosta

Via Cappuccini 10 / 39028 Silandro

Tel: 0473 737000

www.valvenosta-altoadige.info

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl