ANCHE IL LAGO D'ORTA APPRODA ALLA BIT 2010

17/feb/2010 22.46.38 Consorzio Cusio Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quasi 154.000 presenze nel 2009 e la possibilità di illustrare al mondo il presente e il futuro del territorio del lago d’Orta. Ecco che cosa spinge il Consorzio Cusio Turismo a partecipare alla nuova edizione della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo che si inaugura domani a Milano Fiere. 
In primo piano, le eccellenze del Cusio, dalla cultura al paesaggio, dall’enogastronomia al turismo d’affari. “Il Lago d’Orta è una realtà in continuo sviluppo – spiega il vice presidente del Consorzio Carlo Zoppis – numerose le iniziative realizzate finora in ambito culturale, sportivo, ambientale. Nel 2009 il Lago d’Orta ha ospitato eventi di rilievo nazionale e internazionale, partecipando inoltre a iniziative e manifestazioni prestigiose tenutesi in Italia e all’estero”. Da ricordare la manifestazione nazionale di corsa campestre, realizzata in collaborazione con il Ministero per l’Istruzione e la Regione Piemonte, che ha portato sul piccolo lago piemontese oltre 1000 studenti da tutta Italia. Numerosi inoltre gli eventi sportivi, le iniziative culturali e gli eventi di spettacolo. Importante poi la partnership con il concorso di bellezza Miss Italia, che ha permesso al lago d’Orta di essere presente a Salsomaggiore con un suo stand promozionale e con i prodotti tipici dell’enogastronomia locale.
Insomma, con un tale palma res, il lago d’Orta è stato in grado di anticipare per l’ennesima volta le tematiche della Bit, che quest’anno punta su un turismo giovane, dinamico e sportivo.
“Sul territorio abbiamo creato spazi e iniziative dedicate alla pratica degli sport all’aria aperta, come il ciclismo, la corsa, il nuoto e il canottaggio – ricorda Massimiliano Ferrari, responsabile eventi del Consorzio – inoltre abbiamo partecipato a manifestazioni dedicate al rally e al mondo dei motori. Nel 2010 intendiamo consolidare queste esperienze, che ci hanno consentito di catalizzare un turismo nuovo e diverso, oltre a quello tradizionale”.
Sul lago degli alberghi dedicati al made in Italy e delle strutture che si alimentano con le energie alternative, il futuro è improntato alla valorizzazione dell’ambiente e all’ecosostenibilità. “Il nostro territorio – spiega il presidente del Consorzio Andrea Giacomini – ha scelto da tempo un turismo moderno e consapevole, rispettoso dell’uomo e del paesaggio. La sfida del futuro si gioca sull’innovazione ma senza dimenticare le tradizioni, da quelle culturali e artistiche a quelle enogastronomiche, che intendiamo rivalutare con forza per promuovere meglio il lago”.
L’appuntamento con l’Expo è ancora lontano ma il novarese si prepara alla grande sfida e il territorio del Cusio è in prima linea. Da qui il titolo del convegno che si terrà domani pomeriggio alle ore 16:30 presso lo stand della Regione Piemonte: “Sul lago d’Orta il 2010 è già 2015”. Appuntamento al padiglione 1, stand E13-H22. Relatori Andrea Giacomini, Carlo Zoppis, Massimiliano Ferrari e Fabio Sangalli, del direttivo del Consorzio Cusio Turismo.
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl