La Pasqua in Sardegna – ciaosardinia.com

01/mar/2010 14.50.03 Angela Casula Betogo.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nella tradizione sarda, la Pasqua è la festa più grande, più importante e solenne  anche del Natale.Infatti in sardo viene chiamata Pasca Manna (Pasqua Grande), per differenziarla dalla Paschixedda (Pasqua Piccola) che sarebbe il Natale. Antichissime tradizioni locali tramandate di generazione in generazione grazie alle tantissime confraternite sparse in tutta l’isola si uniscono alle millenarie tradizioni spagnole e danno vita ai riti della Settimana Santa, unici, commoventi e appassionanti. Tutti i riti della Settimana Santa vengono accompagnati da singolarissimi canti in sardo legati alle antiche tradizioni contadine “Is Goccius” (o Gosos). Si inizia la domenica precedente la Pasqua con la benedizione e la distribuzione delle Palme. Nel corso della settimana si svolgono le Processioni dei Misteri (lunedì e martedì), la Vestizione del Lutto (Mercoledì Santo), L’Adorazione dei Sepolcri (Giovedì Santo), la Deposizione dalla croce (Su Scravamentu) per arrivare alla Domenica di Pasqua durante la quale si propone “S’Incontru” (L’Incontro) cioè l’incontro  della statua della Madonna con la statua di Gesù, mentre le campane suonano a festa.

LA PASQUA IN SARDEGNA – ciaosardinia.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl