Dresda, viaggio nella tradizione musicale

20/mag/2010 12.44.08 carta78 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se amate note e spartiti non potete non visitare Dresda, incantevole cittadina adagiata sul fiume Elba e con una lunga e importante tradizione musicale. Durante tutto l’anno infatti, non mancano le occasioni di assistere a un musical, o a un concerto classico, a un festival, oppure semplicemente di poter assaporare la musica locale all’interno delle continue feste cittadine. Per questo 2010 gli appassionati del genere hanno già segnato in agenda l’appuntamento per vivere un weekend a Dresda: nel corso dell’anno si renderà omaggio a illustri compositori classici e a esponenti della musica jazz.

Tanti auguri quindi a Robert Schumann e Frédéric Chopin per il loro 200° compleanno, celebrato con diversi concerti in città: Schumann ebbe un legame molto forte con la città sassone, nella quale compose un terzo delle sue opere, Chopin, invece, fu più sentimentale, trovando l’amore in uno dei suoi tanti soggiorni in città.
Dal romanticismo dei poeti del pianoforte all’allegria colorata del jazz: si respira aria di New Orleans durante la quattro giorni di festeggiamenti per il 40esimo anniversario del Dixielandfestival Dresden, il più importante festival europeo dedicato alla musica Jazz.

Ancora, tra il 19 maggio e il 6 giugno nei migliori teatri della città sarà possibile ascoltare una serie unica di concerti di musica sinfonica e da camera: il Dresdner Musikfestspiele, il Festival della Musica, che ogni hanno raduna milioni di spettatori e turisti, invadendo ogni hotel di Dresda, e che quest’anno avrà come tema centrale la Russia (Russlandia) alla cui storia e cultura la città sassone è fortemente legata.
Quale occasione migliore, quindi, per un viaggio a Dresda?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl