S O N A R - LA CASA DELLA MUSICA - Programma in dettaglio 21 - 23 aprile + anticipazioni - CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

20/apr/2005 11.31.33 Anomalia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da: FAB FOETUS

Con preghiera di pubblicazione
Vi prego per quanto possibile di dare il massimo risalto


SONAR la casa della musica

Presenta:

S O N A R

Località Molinuzzo 3 – Gracciano – Colle Val D’elsa (SI)

APERTO VENERDì E SABATO : CONCERTI DAL VIVO E DISCOTECA


Fino alle ore 23.30  - Ingresso Gratuito
Fino alle ore 01.00  - 5 euro con consumazione
Dalle ore 01.00 - 7 euro con consumazione
Altre Riduzioni Valide: Associazione Mosaico




Giovedì 21 aprile [ B-side@SONARlive ]
[
FUZZTONES  + Dj CHECCO MOD ]
New York City-based psychedelic/garage rock combo who played a large role in the mostly underground '60s revival during the 1980s. Led by the enigmatic Rudi Protrudi, the Fuzztones were one of the major "successes" (particularly in Europe) of the revival that flourished in 1984 that also boasted the Chesterfield Kings, the Cynics, the Miracle Workers, and Plasticland. Thanks to the praise from Ian Astbury of the Cult, the newly refitted Los Angeles-based Fuzztones were one of the few to get a major-label deal, as In Heat was released by Beggars Banquet in 1989. Due to the album's lackluster sales performance, the Fuzztones went back to the indies and disbanded a couple of years later. ~ Matt Carlson, All Music Guide

Venerdì 22 aprile [ SONAR ELETTRO ]
[
GABRI FASANO – ROBERTO FRANCESCONI - GIGIDEX – ANT’1 – PAOLINO VOX - VISUAL J SINTESI 19 ]
E' da sempre considerato un protagonista della vita notturna, oltre che essere resident storico di uno dei locali piu' conosciuti d'Italia, il Jaiss.
Ha suonato nei piu' svariati party in Italia, in Europa (Germania, Inghilterra, Olanda, Francia e Portogallo) e nel mondo (Brasile, USA).
Nel 1999 inizia la sua collaborazione con l'etichetta discografica Media Records e piu' in particolare con la BXR.
Il suo EP di esordio con questa etichetta si chiama "Jaiss Bangin". Sucessivamente produce "Catapulta", un grande successo del passato inverno. Il titolo del suo nuovo disco, "Sinkron", e' stato scelto dai suoi fans durante un programma radiofonico.

Sabato 23 Aprile  [ SONAR BLACK NIGHT ]
[ JOY DIVISION TRIBUTE NIGHT Dj set DARK, GOTH, EBM and More – DJ’S – FAB FOETUS – KOAN – RETINAL MIST ]
A 25 anni dalla morte di Ian Curtis, il SONAR di Colle Val d’Elsa, propone una serata/tributo interamente dedicata al poeta musicista ed alla sua band, i Joy Division, uno dei gruppi che sicuramente hanno influenzato in maniera decisiva le generazioni musicali successive, sino ai giorni nostri e che in certo senso rappresentano una delle icone del post punk ancora più amate ed imitate. Sabato 23 aprile quindi, la scena del Sonar sarà tutta per gli amanti di questo genere, ma potrà essere anche un’occasione per alcuni di scoprire questo personaggio e quello che ha lasciato nel panorama musicale. Momento principale sarà l’esibizione della band appositamente formata per l’occasione, composta da Alessandro Grassini (ex-Symbiosi e Wilderness alla voce e alla chitarra), Matteo Lotti (Horn Beat, chitarra), Marco Provvedi (Horn Beat,basso), Fabio Magherini (Full Vibration, batteria) e Nico Bottiglioni (Full Vibration, tastiere, chitarra). Non una semplice cover band, ma un gruppo di musicisti che reinterpreteranno una ventina di brani del repertorio dei Joy Division alla loro maniera. Ci sarà inoltre un dj set  a cura di Fab Foetus, Retinal Mist e Koan che ripercorreranno i 25 anni che ci separano da allora con dj set tutti dedicati alle sonorità oscure e una proiezione video


[ PROSSIMAMENTE ]


Venerdì 29 aprile [ URTOVOX NIGHT ]
[ GOOD MORNING BOY  + Dj set LUCILLE ]
Marco Iacampo,in arte GOODMORNINGBOY,nasce anagraficamente il 17/01/76. Proveniente da quel territorio ibrido che è la periferia di Venezia, una terra sospesa tra i bagliori della città insulare e l'opacità del suburbio urbano e industriale, in Marco e nella sua musica si può leggere la stessa tensione e dualismo presenti nel luogo che l'ha visto crescere.
Già nella sua prima esperienza come frontman degli Elle, durata dal 1996 al 2001, si avverte l'aspirazione all'evasione, ricercata attraverso il gioco con la parola, cantata più per il suono e la potenzialità evocativa, che per il significato diretto,mai comunque posto in secondo piano;
  L'irrequietezza giovanile si sfoga in sperimentazione, ascolto appassionato ma sempre teso alla ricerca di qualcosa di altro, e non solo "altro".
La forte urgenza di continuare questo percorso da solo porta Marco al distacco dagli Elle, anno 2001, e alla duplice decisione di darsi un nome inglese - GoodMorningBoy - ed esprimersi nella lingua degli autori da lui più stimati.
L'album d'esordio, ( GoodMorningBoy , 2002) convoglia in sé stati d'animo idiosincratici, mood contrapposti attraverso un songwriting raffinato che cela una grande complessità compositiva: 13 canzoni che non si poggiano su certezze di fabbricazione - produzione lo-fi e sonorità acustiche -   ma sulla capacità dell'autore di, come qualcuno ha scritto, " prendere un accordo ed adagiarlo sullo spartito di musica classica, sezionarlo e poi ricomporlo come un puzzle ". Nel viaggio tra spiragli di ingenuità e spensieratezza verso momenti di maggior riflessione quasi psichedelica, GoodMorningBoy non teme di raccontarsi e di prendersi in giro, analizzarsi ed immaginarsi.
Alex Chilton e Robin Hitchcock come i Beatles e ancora Neil Young sono alcuni dei punti di riferimento di un lavoro il cui ascolto continua nell'EP " Song=epitaph:outtakes " (2002): 8 pezzi rimasti esclusi dall'album, ma suoni (e immagini) dello stesso film.
La crescita artistica si compie in modo parallelo sulla scena live, con la presenza sempre più magnetica e conturbante di un songwriter-catalizzatore che, accompagnato dalla sua chitarra e, a volte, da alcuni fedeli musicisti, crea qualcosa di davvero nuovo sui palcoscenici italiani. L'evento scenico è totalizzante, un'esperienza che a tratti può ricordare la catarsi, e non solo a chi la innesca; in altri momenti si nota quell'approccio più istintivo, di musica come necessità, che porta GoodMorningBoy a muoversi tra diversi strumenti - oltre alla chitarra usa l'armonica e il pianoforte - così come tra insospettabili diverse versioni dei propri pezzi.
Negli ultimi mesi i suoni si distendono, la voce diventa più nitida, il ritmo si rilassa: questo è ciò che si troverà nel prossimo " Hamletmachine " (uscita prevista 8 Novembre 2004), un lavoro sofferto, frutto di lacerazioni e strappi, ma anche di una rapida evoluzione.
Nelle note così come nelle numerose tele e disegni (che comporrano l'artwork del nuovo disco) di Marco Iacampo è scritto forse più di ciò che lui stesso riesce a dire e, in base a ciò, osiamo leggere della luce nel giallo e arancione di una tela che sarà il retrocopertina di Hamletmachine. La stessa luce che a volte riesce a sciogliere quella fastidiosa nebbia in pianura. Glielo e ce lo auguriamo.

DISCOGRAFIA UFFICIALE:
- 1998 -ELLE- Caffè&Cadillacs -cd-Artes
- 2001 -ELLE- Bruciamo ciò che resta -cd-Urtovox rec - 2002 -GODMORNINGBOY- S/T -cd-Urtovox rec
- 2003 -GOODMORNINGBOY- Song=epitaph:outtakes -minicd+2 live video tracks
- 2004 -GOODMORNINGBOY- Hamletmachine -cd-Urtovox rec.

Oltre 250 concerti tenuti negli ultimi 3 anni di attività live nei migliori rock-club del centro nord e i più importanti festival estivi.
Partecipazione a decine di compilation italiane e straniere.
-Il 25/10/02 Presenta il cd "live" a Patchanka , Radio popolare Milano
-Partecipa all'edizione 2003 e 2004 del TORA TORA Festival
-2004 parte la distribuzione in Germania,Austriae e Svizzera curata da Glitterhouse e swamproom rec.
- 8/11---16/11 2004   1° tournè europea
- 8/02---18/02 2005   2° tournè europea
-23/02/2005 torna a radio popolare per presentare in concerto le canzoni del nuovo album

L'eclettismo che contraddistingue i live di Goodmorningboy lo vedono trasportato sul palco in diverse versioni e sfaccettature.
Onemanband,da solo con la sua voce,la sua chitarra ed il suo piano in un live che va molto al di là della semplice esecuzione acustica dei brani..
In duo con il fedele Alessandro "ASSO" Stefana con un'elaborazione art-folk del repertorio non disdegnando momenti di elevata intensità emotiva e sonica.
Con band in gran completo composta da: Marcello Sorge (Cesare Basile,Musical Buzzino) alla batteria, Luca "carezza" Recchia al basso (Musical Buzzino) e Asso Stefana alla chitarra e pedal steel.

Sabato 30 Aprile[ SONAR CONTEST SERATA FINALE ]
[ + Special Guest: PORNOFUNKY  + Dj set LUCILLE ]

A tre anni dalla loro genesi, i PORNOFUNKY sono diventati sinonimo di buona musica e divertimento. Sempre più coinvolgenti, sempre più esilaranti le loro performances live, nelle quali frizzanti gag vengono alternate a ritmi incalzanti e assoli trascinanti.La ricetta vincente della band? Otto elementi "tutti da godere", una sezione ritmica dinamica ed esplosiva, una front-line (trombone, e sax vari..) molto particolare e godibilissima, una manciata di goliardia "on stage" e accuratezza negli arrangiamenti.
Vonn Washington - Voce - Guitar
Mr. Raul Bove - drums
Buzzi Collins - freetless bass
Piero Renegade Cavallina - lover guitar
Mr Achille "Barba" - Sax etc.
Dj Perdosound - trombone
Fede "Funky" Quaglia - sax che vola
Dimitry - Rhodes, Keyboards
I PORNOFUNKY hanno recentemente concretizzato il loro energico lavoro live con un album in distribuzione nazionale per la Audioglobe, prodotto dall'etichetta Tast-One Records, di Afghan Selecta, uno dei principali creatori di quel laboratorio musicale underground che è il LINK di Bologna. Buone critiche e ottimo riscontro di vendite hanno caratterizzato un prodotto più che gradevole, arricchito con prestigiose collaborazioni fra musicisti jazz e funk.
Ultimamente i PORNOFUNKY hanno ripreso una massiccia attività sul palco, visitando in lungo ed in largo i club del centro-nord Italia (con importanti apparizioni come spalla al soul-man Terry Callier al VOX di Nonantola)..Da quando nel gruppo è entrato il colored americano Vonn Washington (già con Zucchero,Feel Good Productions e Irene la Medica)alla voce ,la band ha assunto una connotazione marcatamente funk, ispirandosi alla musica afroamericana e auspicando il ritorno alla stagione d’oro del funk anni ’70. Parallelamente è già in lavorazione il prossimo lavoro discografico dal probabile ed ambiguo titolo: "ANALogico"..

Feel the groove ... peace & porno for ev'ryone !!!




.:COME RAGGIUNGERE IL SONAR:.

DA NORD >>> Autostrada A1 (Milano/Roma) uscita Firenze Certosa; Raccordo Autostradale Firenze/Siena - uscita Colle di Val d'Elsa Sud direzione Grosseto S.S. 541; dopo 4 km, oltrepassato il centro di Colle di Val d'Elsa e subito dopo essere entrati nella frazione 'Gracciano' troverete sulla destra l'indicazione per il SONAR.



DA SUD >>> Autostrada A1 (Roma/Milano) uscita Val di Chiana direzione Siena; oltrepassare Siena seguendo la direzione per Firenze Raccordo Autostradale a 4 corsie; uscire a Colle di Val d'Elsa Sud direzione Grosseto S.S. 541 (Strada dei Cappuccini); dopo 3 km, subito dopo essere entrati nella frazione 'Gracciano', troverete sulla sinistra l'indicazione per il SONAR.

_______________________________________________________________

http://www.sonarlive.it/

_______________________________________________________________
Questo messaggio ti viene inviato in osservanza della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. Se non sei interessato a riceverlo (o la consideri un'invasione per la tua privacy), ti basterà inviare una e-mail avente come oggetto la dicitura cancella. Non riceverai più alcun messaggio. Ricordati di usare lo stesso nome e la stessa e-mail con cui risulti iscritto.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl