Musica e balli: Notte Taranta & Pizzica by Di Noi Tre @ Valdapozzo, Quargnento - Alessandria, il 24 luglio 2010

Musica e balli: Notte Taranta & Pizzica by Di Noi Tre @ Valdapozzo, Quargnento - Alessandria, il 24 luglio 2010 24 luglio 2010 - Notte Taranta & Pizzica "Di Noi Tre" @ Valdapozzo [ Quargnento - Alessandria ] * INGRESSO LIBERO * dalle ore 19:00 e bus gratis "salva patente" L'edizione 2010 dell'attesissima manifestazione musicale estiva di Valdapozzo, organizzata come sempre dal circolo culturale "Di Noi Tre", è dedicata interamente alle sonorità del sud Italia, in particolare a quel fenomeno di "Pizzica & Taranta" che riesce a trascinare tutti in balli collettivi e sfrenati.

21/lug/2010 12.07.24 Andrea Musso Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
24 luglio 2010 - Notte Taranta & Pizzica
"Di Noi Tre" @ Valdapozzo [ Quargnento - Alessandria ]
* INGRESSO LIBERO * dalle ore 19:00
e bus gratis "salva patente"

L'edizione 2010 dell'attesissima manifestazione musicale estiva di Valdapozzo, organizzata
come sempre dal circolo culturale "Di Noi Tre", è dedicata interamente alle sonorità del
sud Italia, in particolare a quel fenomeno di "Pizzica & Taranta" che riesce a trascinare
tutti in balli collettivi e sfrenati.
Una scelta anche personale e particolare quella di Chiara e Federica, le organizzatrici e
titolari del "Di Noi Tre", che vede nelle comuni radici del sud, mescolate fra isole varie
regioni del mezzogiorno in un moderno "melting pot" pienamente vissuto e sentito.
Una scelta che vede due band di riferimento nel genere come i "Malapizzica" e la
"Baraonda Meridionale", due formazioni numerose e di grande e esperienza, con singole e
specifiche eccellenze musicali all'interno del gruppo, che si fondono per ottenere una
musica tradizionale di qualità con una grande anima capace di trascianare tutti nel ballo,
quasi fossero stati veramente morsi da una "taranta".

Questa storia si origina infatti dalla cura del morso di ragno tramite il ballo ossessivo
e prolungato al ritmo ripetitivo della musica che prende il nome di Taranta. Un modo per
espellere il veleno del ragno e le sue tossine con la sudorazione e il calore del corpo.
Una tradizione, in realtà, probabilmente più legata alla ricerca di libertà, fosse anche
solo per una notte, che potevano avere così i braccianti stanchi, una cura per la
maliconia e una liberazione per le donne che vivevano in una società oppressiva. Una
scusante che lasciava quindi spazio a comportamenti e balli liberi e gioiosi, intensi e
sessualmente provocanti.
La storia si comprende bene da questo brano tratto da una canzone popolare:

" Ci è taranta lassila ballari,
ci è malincunia caccila fori,
balla taranta mia, balla cuntenta,
ca ste' l'amori tua, ti sono e canta. "

L'ingresso è come sempre libero e gratuito e l'anteprima musicale inizierà già dalle 19:00
con il un Dj Set e il duo acustico dei "Nylon", un buon modo per scaldare la serata e
permettere a tutti di scoprire e apprezzare i banchetti delle varie associazioni di
beneficenza, da sempre una costante presenza della manifestazione che non si accontenta di
divertire ma vuole cercare sempre l'occasione per aiutare il prossimo.
Fra una birra, un aperitivo e le proposte del "cibo di strada", sarà possibile scoprire le
attività benefiche in cui sono impegnate le singole associazioni.
Vi aspettano quindi "l'Abbraccio Onlus" impegnata in Africa e per l'aiuto ai bambini,
"S.I.E. Onlus", "Alioscia Ferrari pro-Hospice il Gelso" e "Si Ma Bô" che proviene
addirittura dalla lontana Capo Verde e si occupa di animali di strada, della loro cura e
sterilizzazione per un piano sanitario organico di tutela dei bambini e della popolazione (www.simabo.org).

La scelta di offrire un divertimento lungo una sera e una notte si lega giustamente ad
un'offerta "salva patente" con il bus gratis sul percorso Alessandria, Valdapozzo,
Alessandria, etc... Una navetta no-stop con partenza proprio dal circolo "Di Noi Tre" [
via Plana 17 ], dalle ore 19:00 alle 04:00 del mattino, aperto per accogliere tutti nell'attesa.

Informazioni e contatti con gli organizzatori: 347.8940943


***************************
presentazione dei gruppi:
"MALAPIZZICA"

Il gruppo è nato a Milano nel 2006, inizialmente per il progetto di realizzare un concerto
per i detenuti del terzo raggio nel carcere di S. Vittore. L'amore per la musica
tradizionale popolare salentina, campana, abruzzese, calabrese e siciliana, e il desiderio
di trasmettere l'energia delle
pizziche, tammurriate, saltarelli e tarantelle in direzione di un impegno sociale è lo
spirito che anima l'intero gruppo.
I Malapizzica si formano dall’incontro e dalla collaborazione tra elementi di diversi
gruppi quali O’ Calascione, i MondOrchestra e le Fimmine Perdute Levantine (formazione di
sole donne) e alcuni solisti come Rocco Garrapa, salentino di Castrignano dei Greci e
Cesare Costantini, profondo conoscitore della musica popolare della sua Majella.
Il tamburello di Rosa Maurelli è il cuore pulsante della formazione, mentre la presenza
di Antonio Ricci, affermato musicista nell'ambiente della musica popolare a Milano ne
completa la ricchezza interpretativa.

I Malapizzica hanno suonato al Carcere di San Vittore, al 1°, al 6° e al 3° raggio,
alla Fabbrica del Vapore, al Folkaos, al Frida, al Barrio's, a Enosud, al Blufestival 2008
di Remedello, all' EnoSud, al Folkaos "concerto per l'Abruzzo", alla 5° rassegna di Musica
Popolare di Settimo Milanese e per Emergency.
I Malapizzica hanno suonato in diverse manifestazioni con gli Allabua, A'Sgrasciu, Banda
Degli Ottoni, Banda di via Padova, Baraonda Meridionale, Canto Antico, Canzoniere dei
Transiti, Compagnia Traballante, D'altrocanto, Fanfara Burek,  Giana Guaiana, Jentu,
Jurnatér MondOrchestra, Musica Spiccia, Muzikanti, Pedra, Polverfolk, Senza Terra, Spooky,
Stygiens, Tara School, Utriculus, Zenmama...


***************************
"BARAONDA MERIDIONALE"

Il gruppo nasce nel 2004, di ritorno da un viaggio in Salento ispirato proprio dalla notte
della Taranta. La sua formazione tenta di salvaguardare la tradizione musicale del nostro
sud riproponendo musiche e canti popolari che spaziano dalla Campania alla Sicilia.
Un gruppo di musicisti che preferisce non raccontarsi a parole ma vuole solo far
sperimentare al pubblico direttamente la forza trascinante delle prorprie ritmiche.


web media partner: BlogAL http://blogalessandria.blogspot.com
Light and music service: MF music
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl