A settembre a Ginevra per il Festival La Bâtie 2010

A settembre a Ginevra per il Festival La Bâtie 2010 Fino al prossimo 18 settembre 2010, Ginevra ospiterà la nuova edizione del Festival La Bâtie: musica, teatro e danza attraverseranno la città coinvolgendo abitanti e ospiti da tutta Europa.

07/set/2010 10.23.22 carta78 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Fino al prossimo 18 settembre 2010, Ginevra ospiterà la nuova edizione del Festival La Bâtie: musica, teatro e danza attraverseranno la città coinvolgendo abitanti e ospiti da tutta Europa.
Nella meravigliosa cornice della capitale dell'omonimo cantone svizzero, quest’anno i visitatori che affolleranno gli alberghi e hotel di Ginevra  avranno la possibilità di fare una nuova esperienza turistica, completamente dedicata alle nuove tendenze artistiche internazionali. Sebbene infatti Ginevra sia già rinomata per essere il punto di riferimento svizzero per il settore della finanza, dell’economia, dell’istruzione e della salute, non tutti sanno che la città brilla anche per il suo fermento culturale.

Il calendario del Festival La Bâtie vedrà alternare numerosissimi artisti di calibro internazionale, e promette grandi emozioni anche a chi non è particolarmente esperto dei generi.Nella  sezione del festival dedicata alla danza, Alain Platel sarà un protagonista speciale. L’artista presenterà un omaggio a Pina Baush con la nuova coreografia Out of Context, e Gardenia, incentrato sui mille volti della vita dei travestiti. Inoltre è previsto un workshop con la sua compagnia “Les ballets C. de la B.”, e la presentazione del film documentario Passion -Last Stop Kinshasa.In programma ci sono anche una serie di spettacoli e performance che aprono una  finestra sull’Africa, con l’obiettivo di esplorare i cambiamenti e le metamorfosi in cui prendono forma le nuove tendenze artistiche afro. Un esempio è l’excursus che dal Marocco giunge sino al rap, con  la Handspring Puppet Company che si esibirà in uno spettacolo teatrale diretto da William Kentridge.

E ancora, sarà possibile apprezzare lo sguardo sull’Eurovisione di Massimo Furlan, una rappresentazione teatrale tratta da un videogioco di Stefan Kaegi e Helgard Haug, una versione punk di danze africane con Faustin Linyekula, i francesi Syd Matters che apriranno la tournèe per la presentazione del loro ultimo album, la nuova creazione del canadese Benoît Lachambre influenzato da Meg Stuart , la sconcertante Jimi Tenor in una fusione afrobeat con il trio Kabu Kabu. Con più di 40 spettacoli, il programma del Festival La Bâtie delineerà le principali tendenze della scena contemporanea europea e internazionale, venite a scoprirle nella splendida città di Ginevra.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl