Speckfest Alto Adige IGP Val di Funes, 1-3 ottobre 2010

Speckfest Alto Adige IGP Val di Funes, 1-3 ottobre 2010 Il delizioso Speck Alto Adige IGP rinnova l'invito a tutti i buongustai a partecipare alla festa dello Speck che si terrà come di consueto a Santa Maddalena, paesino pittoresco alle falde delle Odle.

09/set/2010 12.21.05 Studio Carbonari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il delizioso Speck Alto Adige IGP rinnova l’invito a tutti i buongustai a partecipare alla festa dello Speck che si terrà come di consueto a Santa Maddalena, paesino pittoresco alle falde delle Odle. Dopo l’enorme successo dello scorso anno, quest’anno la manifestazione dedicata al salume più tipico e prelibato dell’Alto Adige e arrivata all’ottava edizione, durerà ben 3 giorni, da venerdì 1 a domenica 3 ottobre 2010.

Durante quest’evento all’insegna del gusto e della tradizione avranno luogo, come ogni anno, manifestazioni musicali, un mercatino di prodotti artigianali, tra cui miele e marmellate fatti in casa. Il pane tipico dell’Alto Adige e il burro fresco di produzione artigianale garantiranno il migliore abbinamento allo speck.

Lo speck è senza dubbio il più importare ambasciatore di gusto dell’Alto Adige. Fra le specialità altoatesine merita un posto d’onore perché la sua produzione è un’arte di tradizione secolare che ha saputo perpetuarsi fino ad oggi. “Poco sale, poco fumo e molta aria”: è la storica regola di produzione dello Speck Alto Adige IGP. Si tratta di un prosciutto crudo con affumicatura leggera, stagionatura media di 22 settimane e contenuto di sale non superiore al 5%. Il sapore pieno dello Speck Alto Adige si deve allo stretto legame con la terra di origine. Solo qui infatti, in una terra che è il punto di incontro tra la cultura mediterranea e quella dell’Europa Centrale, poteva nascere uno speck dal sapore eccellente, più dolce del prosciutto affumicato del Nord Europa ma anche più aromatico di quello delle zone mediterranee, una sorta di trait d’union tra l’area alpina e quella mediterranea.

Pur adeguandosi alle più avanzate innovazioni tecnologiche, le sue fasi di lavorazione sono rimaste immutate nel tempo, andando a costituire il disciplinare che gli ha permesso di ottenere nel 1996 l’ambita certificazione IGP dall’UE.

Gli organizzatori dell’evento tanto atteso, l’Associazione Turistica Val di Funes, il Consorzio di Tutela dello Speck Alto Adige e l’EOS Organizzazione export Alto Adige della Camera di commercio di Bolzano, invitano tutti gli italiani a partecipare a questa manifestazione per conoscere le  usanze contadine tipiche di questa zona e per degustare uno dei prodotti più noti ed apprezzati nel vasto panorama enogastronomico italiano, il simbolo più significativo della cultura altoatesina, l’ambasciatore dell’Alto Adige.

Speck dell’Alto Adige: espressione genuina di tipicità!

 

Per informazioni:

www.speckfest.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl