“GRADO GIALLO” – I MISTERI DELL’ITALIA CHE CAMBIA: dall’1 al 3 ottobre 2010 la III edizione del festival letterario giallo noir.

15/set/2010 14.44.10 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dall’1 al 3 ottobre 2010 si terrà a Grado la terza edizione di Grado Giallo, il festival letterario dedicato al genere giallo-noir che propone a tutti gli appassionati e curiosi incontri con gli autori, conferenze, spettacoli, laboratori ed eventi enogastronomici a tema. L’Ecomafia è uno dei temi principali di quest’anno, proprio nella ricorrenza dell’Anno Internazionale della Biodiversità, ma si discuterà anche dei tanti misteri italiani con Poliziotti-scrittori, magistrati e la partecipazione degli operatori della Polizia Scientifica.

 

La Città di Grado si prepara a ospitare dall’1 al 3 ottobre 2010 la terza attesissima edizione di Grado Giallo, il festival letterario dedicato al genere giallo-noir che, nelle prime due edizioni ha riscosso grandissimo successo non solo fra gli appassionati, ma anche fra i neofiti e i ragazzi coinvolti in molteplici iniziative alla scoperta di questo appassionante genere.

Questa III Edizione del Festival letterario parlerà di ”Ecomafia”, termine coniato da Legambiente per indicare quell’insieme di reati che hanno a che fare con la natura e l’ambiente, come l’inquinamento, l’abuso edilizio. Proprio nell’anno della Biodiversità, Grado Giallo si concentrerà sui crimini ambientali, sulla scrittura noir che denuncia la distruzione del territorio ed i possibili scenari apocalittici ospitando Alberto Ibba, il curatore della collana VerdeNero  nella quale compaiono autori come Valerio Varesi, Simona Vinci, Loriano Macchiavelli, Massimo Carlotto.

Il programma della manifestazione è di ampio respiro e spazia dalle classiche tavole rotonde ed incontri con gli autori alle proiezioni ed agli spettacoli teatrali, comprendendo, inoltre, laboratori ed iniziative enogastronomiche a tema. Quest’anno particolare spazio verrà riservato inoltre al cinema grazie alla collaborazione de La Cappella Underground, FVG FilmCommission e Alpe Adria Cinema-Trieste Film Festival con la presentazione delle versioni originali con sottotitoli in italiano di due episodi della serie televisiva del Commissario Laurenti e con l’originale del film spionistico  “Corriere diplomatico” di Henry Hathaway (1952) ambientato tra Salisburgo e Trieste.  Una panoramica quindi a 360° sull’universo giallo che ne affronterà le varie sfaccettature: Giallo e Libri, Giallo tra realtà e finzione, Giallo a scuola, Giallo e cronaca, Giallo al cinema, Giallo a teatro, Giallo a tavola.

 

Il festival si propone di analizzare, grazie agli interventi di ospiti di calibro internazionale, l’evoluzione della letteratura di genere giallo-poliziesco e le contaminazioni tra realtà e letteratura, promuovendo i libri e la lettura con formule innovative in grado di avvincere un pubblico vasto ed eterogeneo. Tante sono le iniziative che si susseguiranno indirizzate sia ad un pubblico adulto composto da esperti, appassionati o semplici curiosi, sia ai bambini delle scuole, che saranno coinvolti in attività creative che faranno da corollario all’evento.

Un’occasione per il pubblico di incontrare personalmente i propri giallisti preferiti, nonché un’ottima vetrina per scrittori emergenti. Tra gli autori, critici e giornalisti di nera che hanno confermato la presenza troviamo: Loriano Macchiavelli, Giorgio Celli, Luigi Bernardi, Alberto Custerlina, Carlo Mastelloni, Dusan Jelincic, Franco Forte, Simona Vinci, Secondo Signoroni, Valerio Varesi e Veit Heiniken ma anche un nutrito gruppo di scrittori che per professione hanno svolto attività di indagine nella Polizia di Stato e nel campo dell’antiterrorismo sul territorio nazionale ed internazionale, figurando fra gli specialisti che si sono occupati di eventi straordinari che hanno segnato la storia italiana e saranno a disposizione del pubblico di Grado Giallo. 

Di grande richiamo, inoltre, gli speciali appuntamenti enogastronomici a tema come “Giallo ribolla” aperitivi gialli in caneva; degustazioni in centro storico e cene nei ristoranti del castrum che per l’occasione propongono speciali menù ispirati al genere giallo-noir e l’imperdibile “Cena con il delitto”, una rappresentazione teatrale che prende vita durante una cena in cui i commensali diventano parte attiva dello spettacolo, collaborando alle indagini per la soluzione del caso. Quest’anno l’iniziativa si sdoppia con la partecipazione di due compagnie nelle serate di venerdì e sabato, “La luna al guinzaglio” e “Quelli del delitto” che presenteranno in anteprima anche il gioco “Quelli del delitto – Il Gioco di Carte”, un’occasione per imparare un nuovo gioco appassionante con le carte, aperto a grandi e piccini in gruppi da 2 a 6 giocatori.

 

Una sezione particolare è dedicata alle iniziative con la scuola: i bambini e i ragazzi verranno coinvolti negli incontri con scrittori e giornalisti e in attività creative molto avvincenti da realizzarsi all’aperto nei vicoli del centro storico. I ragazzi della scuola media, ad esempio, incontreranno il naturalista Giorgio Celli ed il suo Commissario Michelucci accompagnato dal misterioso felino e saranno protagonisti con il Laboratorio teatrale diretto da Luisa Venier dello spettacolo “Il sipario chiuso” di Marco Giovanetti ispirato ad un fatto veramente accaduto, proprio a Grado.

Ai bambini e alle famiglie è riservato il progetto “Giallo Rodari/Rodari Giallo”. Il 2010, infatti, è l’anno rodariano e anche Grado Giallo vuole rendere omaggio allo scrittore e alla sua opera per raccontarla ai bambini e ai “grandi” con una modalità originale. Sabato 2 ottobre 2010 il centro storico di Grado sarà animato dalle voci e dalla curiosità di tutti gli scolari partecipanti con i loro insegnanti e i genitori per andare alla scoperta di… RODARI GIALLO. Le classi saranno coinvolte in un originale laboratorio che, applicando le regole de “La grammatica della fantasia” (celebre dichiarazione di poetica, oltre che innovativo strumento di Fantastica) porterà alla realizzazione di percorsi gialli avvincenti. Inoltre, in attesa delle giornate del Festival le operatrici di Damatrà arriveranno nelle classi con brevi letture animate delle “Favole al telefono” e i bambini, come in un gioco, andranno alla ricerca degli indizi che svelano la vita dell’autore.

Per grandi e piccini, durante tutte le giornate del Festival saranno presenti alcuni stand per la vendita di libri gialli, noir, horror, spy story, polizieschi a cura delle Librerie.Coop che con Coop NordEst Consumatori, sponsorizzano la manifestazione.

 

Tre giornate dunque coinvolgenti ed intriganti in una Grado insolitamente vestita di giallo, ambientazione perfetta per storie enigmatiche grazie al fascino e mistero evocati dal fitto intreccio di calli e vicoli della cittadina, dai resti del glorioso passato in cui il castrum è stato estremo baluardo dell’Impero romano nell’alto Adriatico e dalla miriade di isolotti pressoché incontaminati della laguna.

 

Grado Giallo è un’iniziativa ideata dal Comune di Grado il cui coordinamento è affidato al prof. Elvio Guagnini dell’Università degli Studi di Trieste, allo scopo di valorizzare l’Isola del Sole, sempre più meta turistica destagionalizzata, protagonista di svariate iniziative legate al mondo della letteratura con una spiccata attenzione al coinvolgimento di bambini, ragazzi e famiglie. Il Comitato scientifico, oltre al Prof. Guagnini, è composto dalla dott.ssa Flavia Moimas, dirigente del Servizio Cultura del Comune di Grado e dal dott. Marco Giovanetti, scrittore di gialli e noir e dal dott. Claudio Zaccaria, direttore del DISCAM dell’Università degli Studi di Trieste.

 

Enti sostenitori della III Edizione del Festival GRADO GIALLO sono: oltre a TURISMO FVG, la FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI GORIZIA e la COOP CONSUMATORI NORDEST che sarà presente nella giornata di domenica con laboratori ad utenza libera per i bambini condotti da Damatrà.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl