Alla scoperta di Bologna con il trekking urbano

Alla scoperta di Bologna con il trekking urbano Bologna è famosa per essere sempre stata un importante centro culturale ed artistico e possiede un centro storico fra i più estesi d'Italia.

12/ott/2010 10.07.25 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Bologna è famosa per essere sempre stata un importante centro culturale ed artistico e possiede un centro storico fra i più estesi d’Italia. Le case di Bologna presentano lunghe teorie di portici, molto utili nella cattiva stagione, che fecero la loro comparsa in città già nei secoli XII e XIII e che raggiungono i 38 Km nel solo centro. La fondazione di Bologna viene fatta risalire al primo millennio prima di Cristo e la sua storia si snoda attraverso le dominazioni di Etruschi, Celti, Romani, per arrivare ad essere, nel Medioevo, libero Comune.

Le architetture religiose e civili, le torri e i palazzi, i portici e le piazze dell’antica Felsina o Bononia si offrono numerosi allo sguardo dei turisti, che hanno anche la possibilità di trovare ristoro alle fatiche culturali nelle tante osterie e trattorie disseminate nella città.

Alla fine di ottobre, in occasione della VII Giornata Nazionale del Trekking Urbano, Bologna offre ben 39 itinerari in centro, in collina e in provincia. Si tratta di passeggiate guidate, gratuite ma da prenotare, affiancate da un ricco programma di eventi. Diversi hotel mettono a disposizione dei pacchetti per il weekend del trekking urbano.

Piuttosto di passare il 30 e 31 ottobre a inventarsi maschere e decorazioni per una festa come Halloween, che non appartiene alla nostra cultura e che imitiamo solo per averla vista celebrare nei telefilm americani, andiamo piuttosto a scoprire o riscoprire una città viva come Bologna, dove storia e modernità convivono brillantemente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl