Prosegue a Senigallia “Notte Tinta”. Giovedì 14 ?ÿ?Windows-1252?Q?la “Notte Rossa” con la partecipazione straordinaria?ÿ?Windows-1252?Q? di Stewart Copeland e Raiz

la "Notte Rossa" con la partecipazione straordinaria?

12/lug/2005 16.17.14 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Prosegue a Senigallia “Notte Tinta”

Giovedì 14 la “Notte Rossa” la NOTTE DELLA TARANTA con la partecipazione straordinaria di Stewart Copeland e Raiz

Inoltre: la videoistallazione di Pipilotti Rist e “Sangue vivo” di Edoardo Winspeare

 

 

Sarà la “Notte Rossa” il secondo appuntamento con il contenitore di eventi “Notte Tinta” musica, teatro, cinema, sculture gastronomiche, organizzato al Foro Annonario, ore 21,30. mune  9 luglio dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Senigallia. Alle 21,30 di giovedì 14 la serata prenderà il via al Foro Annonario con “LA NOTTE DELLA TARANTAcon la partecipazione straordinaria di Stewart Copeland e Raiz insieme ai 25 elementi della Taranta. Ingresso gratuito.

La notte della Taranta è il più grande festival musicale nato nel Salento nel 1998 e dedicato al recupero della pizzica salentina attraverso l’incon tro con altri generi musicali e la partecipazione di alcuni dei più grandi nomi della musica internazionale. Dopo il successo del tour dello scorso anno prosegue questa grande iniziativa diretta da Stewart Copeland ex batterista dei Police, che ha curato gli arrangiamenti dei brani insieme a Vittorio Cosma, e a buona parte dell’organico.

Al Foro Annonario di Senigallia grandi musicisti per una notte davvero suggestiva. Stewart Copeland, l’Ensemble La Notte della Taranta (alcuni tra i migliori musicisti di tradizione del Salento, da sempre protagonisti del festival) diretto da Vittorio Cosma, Giancarlo Parisi alle zampogne e flauti e il cantante Raiz, che interverrà su alcuni brani del concerto, oltre a Mauro Refosco, in passato percussionista per Lounge Lizard e David Byrne, Armand Sabal-Lecco (bassista di Paul Simon e Manu Dibango e non solo…) e di David Fiuczynski, chitarrista di Me'Shell NdegéOcello.

Questa la formazione al completo: Stewart Copeland Batteria, Vittorio Cosma, Piano e tastiere, Raiz, Voce, Ninfa Giannuzzi, Voce, Enza Pagliata, Voce, Antonio Amato  Voce, Emanuele Licci, Voce,chitarra, bouzuki, Carlo "Canaglia" De Pascali, Tamburello, Antonio Castrignanò, Tamburello, Mauro Durante, Tamburello, Mauro Refosco Percussioni, Antonio Marra, Batteria, Alessandro Monteduro, Percussioni, Armand Sabal-Lecco Basso, Silvio Cantoro, Basso, Marco Della Gatta, Tastiere, Roberto Gemma, Fisarmonica, Francesco Del Prete, Violino, David Fiuczynski  Chitarre, Roberto Zanisi, Chitarre e buzouki, Giancarlo Parisi, Zampogne,flauti e sax.

Sempre al Foro Annonario alle 21,30 ci saranno le sculture gastronomiche dell’Istituto Professionale Alberghiero di Stato “Panzini” dedicate al rosso, mentre alla Chiesa dei Cancelli dalle 23,00 all’1 di notte si potrà vedere la videoistallazione di Pipilotti Rist curata dal critico d’arte Marcello Smartelli, dal titolo “I’m not the girl who misses much” (1986 - durata 7’ 46’’). Pimpilotti Rist, nata in Svizzera nel 1962, condivide con molti video artisti di tutte le generazioni, la passione per la musica, tanto da essere essa stessa prima di tutto una musicista. In modo analogo a come Dara Birnbaum utilizzò il testo della canzone dei Doors, la Rist fa proprie le parole di una canzone dei Beatles, accelerandole e rallentandole, destituendole di ogni senso. Nel video una donnina con un vestito nero dalla scollatura provocante continua a ripetere la propria rivendicazione di indipendenza mentre un videoregistratore azionato suo malgrado la sbatte a destra e a sinistra del monitor trasformando ogni suo movimento in quello di una marionetta comandata da altri. Se i vuole è sempre la manipolazione dell’immagine femminile ad essere centrale, ma rispetto ai video del primo femminismo di Lynda Benglis e Hermine Freed subentra qui una grandissima capacità di ironia che è nuovo simbolo di sicurezza.

In contemporanea nel Cortile della Biblioteca alle ore 23 la proiezione del film “Sangue Vivo” di Edoardo Winspeare, che rientra nella rassegna cinematografica di “Notte Tinta” a cura del Circolo Cinematografico Linea d’Ombra. Info: 0716629350.

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl