LED A MILANO E FESTIVAL DELLE LUCI IN GIRO PER L’EUROPA

LED A MILANO E FESTIVAL DELLE LUCI IN GIRO PER L'EUROPA Anche questo dicembre si può visitare l'Europa facendosi guidare da una scia di luce: le numerose manifestazioni dedicate alle creazioni artistiche di luce, in Italia come in tutto il continente, sono un'idea brillante per riscoprire anche la propria città in modo del tutto inedito.

03/dic/2010 17.48.21 Movolo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Anche questo dicembre si può visitare l’Europa facendosi guidare da una scia di luce: le numerose manifestazioni  dedicate alle creazioni artistiche di luce, in Italia come in tutto il continente, sono un’idea brillante per riscoprire anche la propria città in modo del tutto inedito.

Il LED, Festival Internazionale della Luce a Milano, la fête des lumières a Lione, così come i festival di Londra, Parigi, Francoforte, Berlino e Torino, anche se con nomi diversi, rappresentano tutti la stessa straordinaria manifestazione: artisti rinomati o emergenti fondono creatività e luce creando opere luminose e spettacolari giochi di riflessi.

A Milano, a partire dal 4 dicembre, avrà luogo la seconda edizione del festival LED, ma in altre città, come Lione, la tradizione è giunta al suo 150esimo anniversario, proprio per segnare, in occasione dell’8 dicembre, l’inizio ufficiale del periodo di preparazione al Natale.

Statue di luce, monumenti illuminati in modo originale, istallazioni creative che fuoriescono da laghi e fontane … tutto quello che la mente di un creativo può partorire è a disposizione dei passanti, regalando alle città un aspetto del tutto insolito, sempre sorprendente.

Nel capoluogo Lombardo, piazze ed edifici di ogni tipo si stanno trasformando in musei a cielo aperto: 60 opere dal Duomo a Brera, dai Navigli alla Stazione Centrale:  la T_Energy di Luca Trazzi, consistente in una torre di luce di 22 metri in Piazza Duomo; l’intreccio di luci rappresentato in Un Mondo d’Amore di Carlotta De Bevilacqua in Triennale; l’omaggio a Vittorio De Sica intitolato Ieri, Oggi e Domani in Via della Spiga, sono solo alcuni esempi di ciò che offre questa seconda edizione del festival LED.

Mentre, dall’8 al 12 dicembre, Lione si rende ancora più bella grazie alla Festa della Luce. Nella città francese l’evento è ormai un appuntamento fisso pluricentenario: l’8 dicembre 1852, gli abitanti decisero spontaneamente di richiamare l’attenzione del Cardinale accendendo candele alle finestre per auspicarsi di assistere all’installazione della Statua della Vergine in cima al campanile quadrato della cappella di Fourvière. Questo gesto spontaneo si è ripetuto, anno dopo anno, ogni 8 dicembre, portando oggi alla celebre manifestazione. L’Opéra, l’Hôtel-Dieu, la chiesa di Saint Nizier e tutti i luoghi più o meno celebri della città sembrano quasi parlare ai passanti, arricchiti da giochi di luci e suoni.

L’Europa si colora di luci e sfumature insolite, un’occasione in più per scoprire il Vecchio Continente in modo del tutto originale.

La Redazione,

Movolo.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl