Oggetto: gli autori di “Colorado Noir” per il palco ?ÿ?Windows-1252?Q?letterario di Piazza Roma

20/lug/2005 15.03.20 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

Oggetto: gli autori di “Colorado Noir” per il palco letterario di Piazza Roma

 

 

Con “Colorado Noir” prosegue il ciclo di appuntamenti con “Senigallia Letterature”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Senigallia in collaborazione con la Libreria Sapere e la Casa Editrice Mondatori.

Un incontro a cinque questa volta caratterizzerà il palco letterario di Piazza Roma nella serata di giovedì 21 alle 21,30. Infatti il presentatore della serata, Bianca Garavelli (scrittrice, critico letterario, studiosa di Dante), presenterà ben quattro autori della scuderia di “Colorado Noir” nuova interessante iniziativa della “Colorado” già attiva nel campo della produzione televisiva e cinematografica.

Gli autori di giovedì sera saranno: Stefano Tura con Arriveranno i fiori del sangue”, Grazia Verasani autrice di “Quo vadis baby” da cui è stato tratto il film omonimo di Gabriele Salvatores, Andrea Cotto “Un gioco da ragazze”, Luca Di Fulvio “La scala di Dioniso”.

L’iniziativa editoriale della “Colorado” si inserisce rispetto ai lavori precedenti della casa di produzione in un ambito solo apparentemente distante. Perché, in fondo, il pubblico che compra i libri - si spiega nella presentazione - è grosso modo lo stesso che va al cinema e il noir si presta in modo particolare alla trasposizione cinematografica.

Nel comitato editoriale di questo progetto anche Gabriele Salvatores che spiega “Credo che il noir come genere sia nato con una connotazione fortemente realistica, in quegli anni in cui il realismo aveva un’importanza fondamentale anche in politica, mentre in questi anni si sia trasformato approdando nella deformazione, nella non normalità. Oggi il noir è il genere letterario più titolato a raccontare la realtà in cui viviamo che è fortemente anormale, ossessiva, illegale: è uno sguardo deviato e per un regista la prima cosa da fare è cercare lo sguardo, “lo sguardo nero”. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo fondato con entusiasmo la Colorado Noir”.

I prossimi appuntamenti con “Senigallia Letterature” saranno con Magdi Allam, Valentina Colombo e Don Aldo Buonaiuto, presentati rispettivamente dai giornalisti RAI Pino Scaccia, Francesca Alfonsi e Vincenzo Varagona.

 

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl