Carpino Folk Festival 2005. Mai vista una cosi impressionante collezione di artisti della musica popolare

21/lug/2005 17.08.30 Ufficio Stampa Antonio Piccëninnë Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Carpino folk festival 2005 e’ probabilmente destinato a restare nell’albo d’oro delle migliori edizioni di sempre del festival.
Poche volte in passato il programma ha allineato una così impressionante collezione di artisti della musica popolare. In un certo senso, forse e’ questa l’edizione che rappresenta al meglio l'attuale direzione artistica a partire dalla sezione “Suoni di passi” - i laboratori didattici - passando dalla presentazione del libro biografico su Sacco Andrea “Sacco Andrea, Sonë e Cantë” di Enrico Noviello fino alla novità dell'edizione FestaFesta - musica e tarantelle tra vicoli e piazze.
Ricordiamo che tutti gli spettacoli sono all’aperto e gratuiti.
Suggestiva è la serata del 3 agosto completamente dedicata alla tradizione della Lucania, della Murgia e del Gargano.
Ricche le altre serate di artisti che hanno deciso insieme di suggellare il successo di questo festival celebrandolo con le loro ballate preferite in un viaggio nella memoria via via pieno di sorprese.
________________________________________________________________
Le ultimissime (e sicuramente non mancheranno altre sorprese) sono che altri due gruppi si aggiungono a quelli già comunicati - i Phaleg e i Tarantula Garganica che si esibiranno la serata del 05 agosto.
----------------------------------------------------------------
Il tutto, calato nella consueta formula della manifestazione, ormai affinata in 10 anni di vita: per sette giorni, dalla mattina fino a tarda notte, il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni riempie di musica gli scenari suggestivi del Gargano e del piccolo centro storico di Carpino.
Un festival per ascoltatori attenti e motivati, ma che non respinge nessuno, nemmeno chi vuole trascorrere una serena vacanza in Puglia con la colonna sonora fatta di tradizioni e di cultura popolare che si sono perpetuate, attraverso il tempo storico, come un insieme di beni e di valori tutt’altro che sterilmente imbalsamati e immutabili ma, al contrario, come materia duttile e plasmabile, attenta al mutare dei tempi e delle sensibilità, pronta ad essere rielaborata senza sosta per costruire i progetti del futuro delle comunità.
E’ Carpino con i suoi Cantori che unifica le diverse anime del festival con la sua dimensione di tradizioni, accoglienza, civiltà. Gli ambienti dell’acropoli contribuiscono dunque, con un valore aggiunto di arte, storia e natura, a rendere unico questo festival che, lo ricordiamo quest'anno festeggia i suoi 10 meravigliosi anni.
Trovate il programma e la sua articolazione e tutte le alte notizie sul sito e sul blog dell'associazione. www.carpinofolkfestival.com
-----------------------------------------------------------------------------
Carpino
La piccola Carpino, sulla costa nord del Gargano, fra il lago di Varano e la Foresta Umbra, è un gioiello di architettura con il suo suggestivo centro storico dislocato su ripide stradine.
Il suo nome appare per la prima volta in una Bolla Papale del 1158 emessa dal pontefice Adriano IV, come ”Castellume Capralis” forse dalla presenza di caprioli nei dintorni o dai carpani, alberi di fusto alto diffusi in questa parte del territorio.
Agricoltura e pesca erano e rimangono le principali attività del paese. Carpino produce circa 20.000 quintali di olio, fra i più pregiati e rinomati d’Italia. Numerose occasioni di degustazione sono organizzate durante la raccolta e spemitura delle olive.
Attirati dalla bellezza del suo centro storico e dal clima più secco e fresco rispetto alla costa, i turisti hanno scoperto la grazia di questo centro contadino.
Di notevole valore i manufatti lavorati all’antico telaio che vengono ancora usati dalle donne del paese riproducendo i disegni caratteristici ed i colori usati sin dai tempi dei saraceni.
Da visitare: Chiesa della S. Croce, di Cirillo, di San Nicola di Mira e il complesso archeologico delle Grotte di Minutillo.
Alla scoperta del Borgo antico e delle antiche tradizioni artigianali.
Una passeggiata fra le viuzze del borgo antico con sosta alla Chiesa di San Cirillo e alla Chiesa Madre situata appena fuori il tracciato delle antiche mura, in un luogo fra i più panoramici del paese.
Attraversando il centro storico si incontrano anche i laboratori artigianali dove è possibile osservare le tessitrici di Carpino all'opera con i vecchi telai.
Informazioni e prenotazioni
Coop. Il Telaio di Carpino
Via Padre Pio
71010 Carpino
Tel 0884 992239
328 1671348
www.iltelaiodicarpino.it
"Lavorare al telaio, filare con arcolaio. ci ha fatto riscoprire il gusto del lavoro collettivo.
Intorno ad un antico caminetto, nei lunghi mesi invernale, o al fresco del cortile nella calura estiva, abbiamo ripreso a lavorare in gruppo, riappropriandoci del piacere della conversazione e, perché no, anche del pettegolezzo benevolo, rimbrottate dalle anziane tessitrici.
Ci sentiamo stimolate a creare nuovi disegni ed a provare nuovi colori, coadiuvate dalle collaboratrici più giovani.
Si è realizzato un felice connubio fra l'arte antica tramandata oralmente e gli studi e l'entusiasmo delle più giovani.
Attualmente realizziamo stoffe di:
Cotone e lana: Ordito di cotone e la trama di lana. Il tessuto è caratterizzato da una base predominante di un solo colore e con fasce multicolori molto vivaci intervallate da le tipiche spighe di grano bicolore o da un disegno chiamato " a dente di cane".
A Schacc: Ordito di cotone, con più fili e più licci a trama di lino. Il tessuto è caratterizzato da disegni geometrici tono su tono chiamato "schacc".
Liscia di cotone/lino: Ordito di cotone e trama di lino o cotone. Il tessuto è semplice e lineare, ma caratterizzato da disegni in rilievo (cordoncini e pippiolini), spighe di grano e ricami che si ricavano direttamente su telaio.
Lana/lana: Ordito e trama di lana. Il tessuto, prevalentemente per copertine da culla e passeggini, è caratterizzato da ricami ricavati sullo stesso telaio e da rifiniture a mano.
Rafia: Ordito di cotone e trama di rafia. Il tessuto di rafia è alternato al cotone di colori vivaci e da spighe di grano bicolore."
_______________________________________________________________________________
LE AZIENDE CHE INTEDONO ESPORRE UNO STAND IN PIAZZA DURANTE LA MANIFESTAZIONE DEBBONO CONTATTARE: ALEX tel. 3331793708
_______________________________________________________________________________
Carpino. L'Associazione Culturale Carpino Folk Festival in occasione del Carpino Folk Festival 2005 Xª Edizione
ORGANIZZA A CARPINO (Foggia)
dal 1° di Agosto 2005 AL 07 Agosto 2005
“SUONI DI PASSI” - LABORATORI DIDATTICI
CORSO DI BALLO POPOLARE
CORSI DI MUSICA POPOLARE
-chitarra battente
-organetto
-tamburello
-zampogna a chiave lucana e surdolina
Le iscrizioni ai laboratori comportano obbligatoriamente la quota associativa di € 150,00.
Nel tesseramento è compreso: quota associativa, alloggio in albergo, iscrizione ai laboratori, convenzione per il pranzo e la cena in ristorante.
Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 25 luglio c.a.
INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI CARPINO FOLK FESTIVAL
Mobil Phone. 3393776214 (Betty) dopo le ore 19.00
oppure scrivere a direzioneartistica@carpinofolkfestival.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl