American 50s Diner, al Summer Jamboree la cucina multietnica Cajun e Tex Mex degli Stati Uniti

26/lug/2005 13.54.25 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

American 50s Diner, al Summer Jamboree la cucina multietnica Cajun e Tex Mex degli Stati Uniti

 

Chili Con Carne, Cajun Jambalaya, Chicken Fajitas Y Guacamole, Kentucky Fried Chicken, Southwestern Bar-Be-Que, French Fries, Onion Rings, Cajun Maque Choux...

Tra le novità della sesta edizione del festival internazionale Summer Jamboree di Senigallia c’è molta curiosità per l’area ristorazione dedicata alla cucina multietnica Cajun e Tex Mex degli Stati Uniti, che sarà allestita sul prato della rocca da lunedì 1 a domenica 7 agosto.

“Esiste una cucina americana - si legge su “Stati Uniti una scoperta gastronomica culinaria” edizioni coneman -  che segue una sua vita, autonoma e vivace, che spesso è banalmente nascosta dietro i più noti prodotti di esportazione, come hamburger, hot-dog e gelati. I classici del fast food accomunano gli americani affamati durante una partita di baseball, in autostrada, tra un incontro di lavoro e l'altro, e sono proprio questi cibi che hanno finito per affibbiare all'America L’etichetta di Paese privo di cultura gastronomica. Eppure dalle cucine dei suoi Stati multietnici escono gli aromi più svariati e multiformi. Da un lato infatti, questa terra di immigrazione è spesso accomunata a tavola dalle sue ricette preferite: il piatto quotidiano in America può andare dai tacos messicani al sashimi giapponese, da un tipico arrosto tedesco alle salsicce polacche per giungere infine alla paella spagnola. E queste ricette, di per sé gia così celebri, svelano però numerose sorprese nelle loro varianti americane: ecco allora che alcuni ingredienti mancano, che altri sono stati aggiunti... Dall'altro lato, le esigenze legate all'alimentazione sono tanto difformi e sfaccettate quanto lo e la popolazione degli States: nelle fattorie si mangiano piatti robusti per poter affrontare la lunga giornata di lavoro nei campi, mentre nelle località sul mare si gusta quanto viene pescato e coltivato sulle coste, nelle aree di maggior traffico commerciale si apprezza molto un menù cosmopolita e in California il cibo e stato elevato addirittura al livello di espressione artistica, di sfida creativa. Proprio nel Paese delle possibilità illimitate il gap tra mangiare per nutrirsi e mangiare per il piacere di farlo, tra fast food e haute cuisine è molto ampio, più ampio che in altri luoghi.”

Per restare in tema di leccornie la Chupa Chups ha predisposto oltre 50.000 lollipop da distribuire gratuitamente al festival tra cui spicca la novità presentata al “Summer Jamboree” in anteprima nazionale: Bubbly by Chupa Chups “una vera e propria rivoluzione, - assicura la Haribo Italia Spa - il leader incontrastato fra i Lollipops, colui che cambierà la mentalità a tutti coloro che erano indecisi...lecca lecca o cicca, dolce o senza zucchero? Una favolosa novità che mette d’accordo tutti: un lollipop con tanto di gum, completamente sugar free a cui é stato aggiunta una carica in più di puro gusto!”  

Info Festival: www.summerjamboree.com 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl