Il vino in Puglia tra cantine e manifestazioni enologiche

Il vino in Puglia tra cantine e manifestazioni enologiche Tra i tanti appuntamenti enologici che durante tutto il periodo dell'anno solare si tengono nel Salento, merita una visita la manifestazione "Natale in cantina", appuntamento che si tiene ogni anno in occasione della seconda domenica di dicembre nel capoluogo della provincia di Lecce.

19/dic/2010 21.17.02 EnricoNuzzo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra i tanti appuntamenti enologici che durante tutto il periodo dell’anno solare si tengono nel Salento, merita una visita la manifestazione “Natale in cantina”, appuntamento che si tiene ogni anno in occasione della seconda domenica di dicembre nel capoluogo della provincia di Lecce.

Tale appuntamento si tiene in parallelo alla manifestazione “città aperte 2010”, organizzato dall’Assessorato al Mediterraneo, da quello alla Cultura e al Turismo della Regione Puglia e dall’Azienda do Promozione Turistica della Provincia di Lecce. Tuttavia turisti ed amanti del vino del Salento potranno degustare piatti tipici e vini prelibati di questa terra durante la manifestazione per le vie gustose del Salento, manifestazione caratterizzata da un ricco ed interessante itinerario per le più importanti zone vitivinicole del Salento.

L’appuntamento, come tante altre manifestazioni simili, porta la firma organizzativa dell’Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Lecce, impegnata da tanti anni nella promozione di questa bellissima terra sul palcoscenico turistico nazionale ed internazionale.

Tra i tanti luoghi, rilevanti dal punto di vista enologico inseriti nell’itinerario di “per le vie gustose del Salento” spiccano la Cantina Emera, sita a Guagnano, e noto esempio di archeologia industriale degli inizi del secolo passato. L’itinerario prosegue poi con una visita presso la Masseria Astore; detta masseria è una tra le più suggestive del Salento ed è caratterizzata dalla presenza di un antico frantoio ipogeo del XVI secolo.

La partenza dell’itinerario è prevista per le ore 9:00 da Lecce, mentre il rientro è previsto per le ore 13:30, sempre nel Capoluogo leccese. Nel pomeriggio i turisti e gli appassionati del vino del Salento, provenienti  da lontanto, avranno, pertanto, la possibilità di visitare i centri balneari di Otranto e Gallipoli, posti rispettivamente sulla costa adriatica e sulla costa ionica del Salento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl