Il gran finale del "Summer Jamboree"

si è esibito nella trasmissione di Arbore "Speciale per me", di cui qui a

06/ago/2005 19.06.12 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

Il gran finale del “Summer Jamboree”

 

Domenica sera il grande finale del “Summer Jamboree”, festival che è giunto alla sesta edizione travolgendo di entusiasmo tutti quanti, dalla città alle migliaia di persone provenienti da ogni parte del globo, Renzo Arbore compreso che non si perde nulla dell’evento, in compagnia dei suoi amici, l’autore Rai Ugo Porcelli e il presentatore Antonio Stornaiuolo.

Alle ore 21 prenderà il via lo show sul palco del Foro Annonario, la cui splendida scenografia in stile, come quella degli altri palchi del festival, è stata curata da Michele Sanna.

Tre grandi gruppi calcheranno le scene domenica sera presentati da Mr. Charlie. Alle 21,30 si esibirà Rip Carson (USA), musicista davvero notevole nel suo genere, da non perdere assolutamente, mentre alle 22,45 salirà sul palco Barrence Whitfield, altro storico personaggio anche lui proveniente dagli States, un’artista non troppo vecchio per essere considerato un big dell’epoca nè troppo giovane per essere un rocker dei giorni nostri, un musicista che ha visto il passaggio di testimone dal vecchio al nuovo rock’n’roll. A mezza notte si esibiranno gli “Original Jumpin’ Shoes”, band italiana di grande stile, autori fra l’altro della sigla del “Summer Jamboree” 2005 dal titolo “A Senigallia voglio ritornar”.

Sicuramente qualche piacevole sorpresa dell’ultima ora non mancherà anche per la grande serata che concluderà la sesta edionze del festival. E’ previsto infatti proprio per domenica anche l’arrivo Attilio Di Giovanni, pianista degli Swing Maniacs, la band di Arbore, e arriverà pure Nduccio, che più volte si è esibito nella trasmissione di Arbore “Speciale per me”, di cui qui a Senigallia è arrivato oramai metà del cast.

La giornata del “Summer Jamboree” inizierà come sempre la mattina con la Fiera delle Bambole organizzata dall’A.O.S., dalle 10 alle 24 in Piazza del Duca. Alle 13 ci si sposterà sul lungomare con il “Record Hop at the Seaside”, gli aperitivi e gli spuntini musicali con i Djs specializzati del festival. Alla Tartana Ristorante e al Gaia American Bar (lungomare Marconi) dalle 13 alle 15 e in serata dalle 18 alle 20, mentre al Mascalzone (lungomare Alighieri) dalle 13 alle 15.

Alle 17 l’apertura delle mostre di radio e riproduzioni di gioielli d’epoca a Palazzo del Duca.

Alle 18 in punto aprirà il Rockin’ Village ai Giardini Rocca con stand di modernariato e memorabilia provenienti da tutta Europa, dove poter comprare tra le altre cose (oggetti, gadgets, dischi in vinile, CD, scarpe bicolore, abbigliamento usato e tutto ciò che riguarda la cultura dell’America degli anni ’40 e ’50) gli abiti in stile per confondersi tra la folla. Sempre sul prato della Rocca e sempre dalle 18 fino all’una di notte aprirà il “Cajun & Tex-Mex Diner” dove poter cenare con la cucina multietnica degli Stati Uniti.

Al Diner del “Summer Jamboree” ha cenato anche Renzo Arbore poco dopo il suo arrivo a Senigallia venerdì sera. Ha assaggiato ogni cosa del menù e si è complimentato con il cuoco per i piatti preparati, mettendo un autografo addirittura sulla foto della Jambalaya, ricetta del sud degli Stati Uniti. E dagli States, tra gli altri artisti, è venuto a suonare anche Charlie Cannon, altro personaggio dell’“Antica Arboristeria”, grande musicista prestato al divertente ruolo di cuoco di colore che ha accompagnato Marisa Laurito nella “cucina” di “Speciale per me”. Charlie si era esibito al r’n’r show di giovedì ed aveva previsto la partenza il giorno seguente ma è voluto restare a tutti i costi un giorno in più per vivere le atmosfere del festival di cui è rimasto entusiasta. E anche lui “cuoco di nome” è rimasto colpito dall’ottima cucina.

In Piazza Simoncelli dalle 18 all’una di notte ci sarà il parcheggio di fiammanti auto d’epoca americane pre 1965.

Dalle 19 alle 20 in Piazza del Duca inizieranno anche le lezioni gratuite di Boogie e Jive, con i ragazzi del Charlie Rock capitanati da Gino Manoni, Mr. Charlie.

A partire dalle 21 invece aprirà il Free Barber Shop & Hairdresser, il barbiere (Salone Mario & Francesco) e la parrucchiera per signore (Amoa), per farsi fare i tagli e le acconciature d’epoca. Chi vorrà potrà fare un offerta che andrà devoluta all’Aos all’insegna dello slogan “Dai un taglio all’egoismo”.

 

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

338.4169263

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl