Programma settimanale - ZERO - CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

08/ago/2005 00.17.56 Anomalia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
All’attenzione di: Redazione spettacoli
Da: FAB FOETUS

Con preghiera di pubblicazione
Vi prego per quanto possibile di dare il massimo risalto


ZerO
musica dal vivo, cinema, dj, pizzeria, ottime birre, mercatino dell'artigianato, 6 tipi di assenzio .......and more!!!
V.le Dell'Olmatello 2 (angolo v.le Guidoni) - Firenze
info 055 435458 - 055 2469353 e-mail:info@tea4one.com

L'estate, parte da Zero!
il nuovo spazio dell’estate fiorentina, a Novoli


Lunedì: cinema, a seguire rockoteca Hbs dj
Martedì: acustica i migliori live set unplugged, a seguire Daiana dj
Mercoledì: cinema, a seguire Hanzel & Emotional Violence dj
Giovedì: i grandi concerti di Zero, a seguire Pippo "scommettiamo che mangio il centro della pizza" dj
Venerdì: concerti, cinema e spettacoli a seguire Koan dj
Sabato: appuntamenti live, a seguire Selene dj
Domenica: rassegna cinema e musica, a seguire Candyman dj

Programma 8 - 14 AGOSTO

lunedi 8 THANX ELVIS – a celebration of Elvis Presley Elvis before and after video e riflessioni sul mito di Elvis e i suoi discepoli di e con Ernesto De Pascale € a seguire rockoteca

.    

Elvis Presley 16 agosto 1977



I giornalisti che furono spediti a «coprire» la morte di Elvis Presley quel 16 agosto 1977 non hanno ancora dimenticato. Erano centinaia e alcuni avevano seguito rivoluzioni, colpi di Stato, funerali di statisti e re, o la guerra del Vietnam. Ancora oggi, dicono che i giorni della morte di Elvis e del funerale furono molto, molto peggio..
Tra trucchi piccoli e grandi, sgambetti e concorrenza spietata, il colpaccio del National Enquirer trova ancora oggi ampio spazio nelle antologie sul giornalismo «giallo» che negli Usa sta per sensazionalistico.
Se il giornalismo americano è molto competitivo quello del National Enquirer (che allora era ancora un quindicinale) è il più competitivo di tutti.
Un'intera squadra di reporter caricati di peso su un aereo appositamente noleggiato in Florida, dove aveva sede il periodico. Il mandato del direttore era semplice: «Non importa cosa mi portate, ma deve essere sensazionale. E non deve averlo nessun altro».
Ricorda uno dei reporter: «Sapevamo che avremmo dovuto scovare qualcosa di impossibile, perché c'erano tutti i giornali e tutte le Tv e noi non saremmo usciti che 10 giorni dopo. Lo sapevamo così bene che già sull'aereo privato avevamo deciso di puntare tutto sulla foto nella bara».
Non si sa nemmeno oggi chi sia stato. Fonti dell'Enquirer giurano che fu un cugino di Elvis. Ma l'impresa fu talmente eclatante e indispettì talmente il clan di Elvis che ancora oggi c'è chi pagherebbe qualsiasi cosa per mettere le mani sull'autore del colpaccio.
Comunque sia, armato di una Minox da spia del costo di 300 dollari, «qualcuno» riuscì a prendere l'unica foto di Elvis nella bara.
La foto, tremenda per lo stato in cui era ormai il «Re» sfatto dall'alcool e dalle pasticche, invano paludato in un completo color crema con camicia azzurra e cravatta a strisce, fu pagata 75.000 dollari dieci anni.
Il presidente ed editore del settimanale Iain Calder si rifiuta di rilevare l'autore o confermare la cifra: «Sono segreti, no?
L'importante è che quel numero stabilì il nostro record assoluto, sei milioni di copie».
Il giallo della foto ebbe anche una cosa, anch'essa gialla: la foto sparì da una cassaforte dell'Enquirer, e fu anche chiamata la polizia.
Dipendenti del periodico uscirono in manette. Pare che avessero progettato di stampare migliaia di t-shirts con la tragica immagine.
Un sintomo delle follie di quei giorni d'agosto.
Bob Kendall dice che fu un funerale più grandioso mai avuto da un privato cittadino negli Stati Uniti. Lui lo sa perché era il direttore della Memphis Funeral Home. C'erano disposizioni precise dal clan di Elvis, evidentemente dettate dal Re in persona: la bara doveva essere esattamente come quella della madre, di rame. Non ce n'erano a Memphis e dovette farla arrivare in volo da Okhlahoma City. Il vero problema fu il corteo: volevano diciassette Cadillac bianche. Ma ce n'erano solo tre in tutta Memphis e dovette rastrellare anche a centinaia di chilometri di distanza.
Furono ore frenetiche, in cui Kendall non ebbe nemmeno il tempo di rispondere ai giornalisti che lo assediavano alla ricerca di ogni minimo particolare.. Mentre ventimila persone, decine delle quali svenivano per il caldo nell'attesa, facevano pazientemente la coda, in lacrime per poter entrare a Graceland a pagare l'ultimo tributo al Re.
Ci fu anche un altro episodio tragico e folle: alle prime ore del mattino di lunedì proprio davanti al Graceland, la grande residenza di Elvis dalle bianche colonne, un uomo investì in pieno la folla di fans che vegliavano. Due morti, un ferito grave. L'automobilista fu accusato di omicidio colposo e ubriachezza al volante.
Al cimitero, dove già erano in vendita ai cancelli gli «stichers» per l'automobile con la scritta «Elvis vive. Lunga vita al Re» (prezzo di un dollaro e primo esempio della commercializzazione del mito), ne successero di tutti i colori. Oltre 4500 corone e cuscini, molti a forma di chitarra, tutti inviati da fans adoranti furono spogliati completamente da ammiratori alla ricerca di un ricordo. Finiti i fiori, cominciarono a portarsi via zolle erbose. Sembrava un campo di battaglia. Un altro effetto immediato fu la folle richiesta di dischi: la Rca dovette andare per settimane con turni di lavoro di 24 ore su 24 ore per far fronte alla domanda. L'amore e il desiderio dei fans di tenersi un ricordo (oggi in effetti sono ricercati a prezzi da collezione) mise nei guai per mesi gli organizzatori della tournée che Elvis avrebbe dovuto cominciare proprio il giorno del suo funerale.
Avevano 600.000 dollari di biglietti da rimborsare e non c'era un fan che volesse restituire il prezioso tagliando.
Poi ci furono le controversie sulla morte stessa. Il decesso di Elvis, a 42 anni, fu ufficialmente attribuito ad «aritmia cardiaca» causata da «motivi indeterminati». Il medico personale George Nichopoulos dapprima negò che il Re avesse fatto uso eccessivo di vari medicinali.
Ma due anni più tardi, il dottor Nichopoulos si vide sospesa la licenza per prescrizione eccessiva di farmaci. Tre mesi dopo la morte, il medico legale ammise che nel corpo di Elvis era stata constatata la presenza di dieci farmaci diversi. Ma i familiari e il clan si opposero alla pubblicazione dei risultati dell'autopsia.
Joe Esposito, «road manager» cioè a capo dell'organizzazione per concerti e tournée di Elvis, ammette solo oggi, che il clan e la famiglia riuscirono piuttosto bene a proteggere la memoria del Re: voci e illazioni tanti, fatti pochi. Esposito ammette: «Erano farmaci in commercio. Niente di illegale.
Tutti intorno a Elvis prendevano pasticche, pasticche per stare su e darci dentro, pasticche per andare a dormire. Era il ritmo che ci costringeva. Certo, come tutti sanno, Elvis faceva tutto in eccesso.
Ecco che cosa è successo. Certe volte penso che sia veramente un peccato, fosse successo oggi con la gente che dà alle pasticche molta meno importanza, visto il dilagare di ben altre cose, Elvis avrebbe avuto meno pressioni, forse avrebbe trovato aiuto».
Tupelo, Mississipi.
È l'alba. Ma i parcheggi oltre il fiume sono pieni di automobili, con le targhe di tutti gli Stati dell'Unione. Centinaia di persone sono già pronte, e ancora non verranno aperti i battenti per ore in quella sorta di baracca, dove è nato il mito. La baracca senza quella distinzione particolare legata ad Elvis, non meriterebbe uno sguardo. Fu costruita dal padre Vernon con le sue mani, con 180 dollari presi in prestito e con l'aiuto di qualche parente, a poche centinaia di metri dalla casa del nonno di Elvis.
Ma la visita al luogo natale di un mito americano è importante per gli americani e la conferma di una delle filosofie dominanti in questo paese. E si può toccare quasi con la mano la squallida povertà in cui è nato e cresciuto qualcuno che è poi diventato anche più importante di un presidente. Solo con le sue doti, un po' di fortuna e tanta volontà di sfondare. L'arredamento della casetta sembra quello di un film sui pionieri: in realtà molti pezzi, come la madia per la torta di mele, l'armadio e la stufa sono stati donati in seguito o restaurati. Non importa: per i pellegrini il luogo è mistico, è come se fosse una certa di stalla di Betlemme. Ci vanno in 35-40.000 all'anno ma questo è un anno speciale. Infine proprio dietro la casa natale la Elvis Presley Memorial Chaple, completata alla fine degli anni Settanta con contributi di fans di tutto il mondo. Ospita 12 file di banchi, un pulpito donato dal decano delle congregazioni pentecostale padre Tilley e sul pulpito la Bibbia personale di Elvis, donata da suo padre. Al centro un'enorme vetrina colorata che prende tutta una parete: mostra una figura vestita di bianco, le braccia protese verso una croce più in alto circondata da stelle e pianeti e sormontata da una corona. Una corona da Re.

Ernesto de Pascale

   .
..
martedì 9 THANX ELVIS – a celebration of Elvis Presley Elvis before and after video e riflessioni sul mito di Elvis e i suoi discepoli di e con Ernesto De Pascale € a seguire rockoteca

mercoledì 10 THANX ELVIS – a celebration of Elvis Presley Elvis before and after video e riflessioni sul mito di Elvis e i suoi discepoli di e con Ernesto De Pascale € a seguire rockoteca

giovedì 11  “FantasyManiaPeter Jackson: IL SIGNORE DEGLI ANELLI – LE DUE TORRI € a seguire CANDYMAN dj.
Aragorn, Gimli, Legolas e il redivivo Gandalf sono ormai divisi da Frodo e Sam (che son costretti ad accompagnarsi al viscido Gollum, l'unico che può guidarli verso...
.... Mordor)... Ma per tutti - Pipino e Merry compresi - il viaggio verso il Monte Fato continua. I cavalieri neri sono sempre in agguato, ma battaglie ben più ampie e sanguinose attendono i nostri eroi che decidono di stringere alleanza con gli alberi viventi Ent, gli elfi, i cavalieri di Rohan e quelli di Gondor per assaltare Isengard e la torre di Orthanc dove si nasconde la loro nemesi, Saruman...
Grazie anche a Pipino e Merry che convincono con gran fatica gli Ent a sferrare il 'colpo finale', Saruman viene sconfitto. Frodo però riesce ormai a malapena a resistere al potere dell'anello. Intanto Gollum trama nell'ombra...

 

venerdì 12 luglio ALPHA G in concerto € a seguire KOAN dj.
Giulia Millanta- voce, chitarra acustica
Giacomo Morandi- chitarra acustica ed elettrica
Alessandro Luchi- basso elettrico e contrabbasso
Donald Renda- batteria e percussioni
Giulia Millanta insieme al suo Train Ensemble propone uno
spettacolo di musica folk e pop acustica caldo, avvolgente e
frizzante, tutto “al femminile”, un tributo alle cantautrici che hanno
lasciato un segno nella storia della musica.
Il programma comprende alcune note composizioni rivisitate e
riarrangiate che ripercorrono le tappe più significative della carriera
di grandi cantautrici e voci femminili quali: Joni Mitchell, Ani Di
franco, Tracy Chapman, Suzanne Vega ed altre.
Il repertorio è costituito anche da brani originali, che sono scaturiti
nel tempo dal bisogno per Giulia di comunicare e raccontare il suo
“mondo” fatto di sogni e visioni: delle sue canzoni Giulia scrive i
testi, le musiche e cura l’arrangiamento insieme a Giacomo
Morandi.
Giulia Millanta si esibisce abitulmente con l’ensemble al completo,
ma anche in formazioni ridotte, cioè in trio (voce, due chitarre e
percussioni) oppure in duo (voce e due chitarre).
 
sabato 13 3 IN 1 GENTLEMEN SUITE in concerto € a seguire SELENE dj.
Il progetto Three In One Gentleman Suit nasce con l’obbiettivo di unire l’emotività ruvida espressa dal suono elettrico pù classico di chitarra, basso e batteria, affiancato dalla raffinatezza ricercata dai singoli componenti; spesso il mezzo per raggiungere queste atmosfere è un lento susseguirsi di esili variazioni armoniche che proiettano il suono in vaste aperture. Le influenze sono molteplici, a partire dalla complessa promiscuità dei Karate per arrivare ad esempi più legati al post-rock come Explosions In The Sky o Shipping News.



domenica 14 Cinema: “Futuroremoto - la fantascienza al cinema” George Lucas: GUERRE STELLARI € a seguire rockoteca.
Il dispotico Lord Darth Vader ha scatenato la guerra in un impero galattico. La principessa Leila Organa, rappresentante dei ribelli, è sua prigioniera ma è riuscita a trafugare i piani della Morte Nera, la base spaziale di Lord Vader che può disintegrare un intero pianeta. L'anziano generale Obi-Wan Kenobi e il giovane Luke Skywalker liberano la principessa Leila e poi guidano l'attacco alla Morte Nera. Avventura che mischia abilmente i sapori del western, dei miti cavallereschi e dell'orrore. Grandi mezzi, molta fantasia e prodigi tecnologici per una realizzazione che ha lasciato un segno nel cinema americano, rielaborandone dall'interno miti e fantasie, e aprendo la strada al cinema dei decenni successivi, Oscar per la colonna sonora (celeberrima, di John Williams), la scenografia, i costumi, il montaggio, il suono e ovviamente gli effetti speciali. Una nuova edizione restaurata e con nuove sequenze è uscita nel 1997



AGOSTO:


Lunedì 15 DIRAMAZIONE NORD in concerto € a seguire rockoteca.
Martedì 16  “Parodie al cinemaDavid Zucker: UNA PALLOTTOLA SPUNTATA € a seguire rockoteca.
Mercoledì 17 “FantasyManiaPeter Jackson: IL SIGNORE DEGLI ANELLI – IL RITORNO DEL RE € a seguire rockoteca.
Giovedì 18 ALANO - RAMONES cover band in concerto € a seguire Candyman dj.
Venerdì 19 SUPERANGELS in concerto (presentazione nuovo disco) € a seguire Koan dj.
Sabato 20 ECHOES - PINK FLOYD cover band in concerto € a seguire Selene dj.
Domenica 21 “Futuroremoto - la fantascienza al cinema” Kathryn Bigelow: STRANGE DAYS€ a seguire rockoteca.
Lunedì 22 “Parodie al cinemaMel Brooks: BALLE SPAZIALI € a seguire rockoteca.
Martedì 23  LE TECHOSTORIE di e con Massimiliano Chiamenti & friends € a seguire rockoteca.
Mercoledì 24 “SPECIALE TIM BURTONTim Burton: NIGHTMARE BEFORE CHIRSTMAS € a seguire rockoteca.
PRIMO TORNEO DI “CALCINO” AUDIOGLOBE. Informazioni e iscrizioni presso lo Zero.
Giovedì 25 PURPLE SUCKERS - DEEP PURPLE cover band in concerto € a seguire Candyman dj.
PRIMO TORNEO DI “CALCINO” AUDIOGLOBE. Informazioni e iscrizioni presso lo Zero.
Venerdì 26 ENFANT PRODIGE in concerto € a seguire Koan dj.
Sabato 27 CAYO ROSSO in concerto € a seguire Selene dj.
Domenica 28 “Futuroremoto - la fantascienza al cinema” Ridley Scott: ALIEN € a seguire rockoteca.
PRIMO TORNEO DI “CALCINO” AUDIOGLOBE. Informazioni e iscrizioni presso lo Zero.
Lunedì 29 “Parodie al cinemaKeenen Ivory Wayans: SCARY MOVIE € a seguire rockoteca.
Martedì 30  ACQUARAGGIA in concerto € a seguire rockoteca.
Mercoledì 31 “SPECIALE TIM BURTONTim Burton: EDWARD MANI DI FORBICE € a seguire rockoteca.


SETTEMBRE:

Giovedì 1 DI MAGGIO CONNECTION in concerto – BANDABARDO’ AFTERSHOW – PRESENTI I MEMBRI DEL GRUPPO € a seguire Candyman dj.
Venerdì 2 ATMAN in concerto € a seguire Koan dj.
Sabato 3 TEEN SPIRIT - NIRVANA cover band in concerto € a seguire Selene dj.
Domenica 4 cinema Paolo Sorrentino: L’UOMO IN PIU’ € a seguire rockoteca.
Lunedì 5 cinema Brian De Palma: SCARFACE € a seguire rockoteca.
Martedì 6 GAS GAS in concerto € a seguire rockoteca.
Mercoledì 7 PARTITA DI CALCIO DI BENEFICENZA DELLA TNT - in campo PIERO PELU’, ORLA (Bandabardò), GIANNI MAROCCOLO e molti altri.... € a seguire rockoteca.
Giovedì 8 SLIMBOY in concerto € a seguire Candyman dj.
Venerdì 9
GLI ATROCI in concerto € a seguire Koan dj.
Sabato 10 INTO THE GROOVE - MADONNA cover band in concerto – SUBSONICA AFTERSHOW – € a seguire Selene dj.
Domenica 11 dal mattino a tarda notte:
ZERO MARKET mercatino delle pulci e dell’usato fai da te!! I privati aprono le loro soffitte, le cantine e gli armadi portando con fantasia le loro cose in piazza. Info e iscrizioni: 055/2469353 - cinema Jim Sharman: ROCKY HORROR PICTURE SHOW – GRADITO L’ABBIGLIAMENTO IN TEMA€ a seguire rockoteca.
Lunedì 12 cinema Quentin Tarantino: PULP FICTION € a seguire rockoteca.
Martedì 13 SLUG in concerto € a seguire rockoteca.
Mercoledì 14 cinema Quentin Tarantino: LE IENE € a seguire rockoteca.
Giovedì 15 HOLYLAND in concerto € a seguire Candyman dj.
Venerdì 16 EFFETTO PLACEBO - PLACEBO cover band in concerto € a seguire Koan dj..
Sabato 17 THE SNEAKERS - DEPECHE MODE cover band in concerto € a seguire Selene dj.




Zero V.le Dell'Olmatello 2 (angolo v.le Guidoni) info
info 055 435458 - 055 2469353
musica dal vivo, cinema, dj, pizzeria, ottime birre, mercatino dell'artigianato.......and more!!!
Aperto tutte le sere dalle ore 19
e-mail:info@tea4one.com




Questo messaggio ti viene inviato in osservanza della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. Se non sei interessato a riceverlo (o la consideri un'invasione per la tua privacy), ti basterà inviare una e-mail avente come oggetto la dicitura cancella. Non riceverai più alcun messaggio. Ricordati di usare lo stesso nome e la stessa e-mail con cui risulti iscritto
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl