Venerdì 12 a Palazzo del Duca si apre la mostra "Maestri della scultura del '900: Mazzolani, Ceccarelli, Castelli"

Venerdì 12 a Palazzo del Duca si apre la mostra "Maestri della scultura del '900: Mazzolani, Ceccarelli, Castelli"

10/ago/2005 17.21.24 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Venerdì 12 a Palazzo del Duca si apre la mostra “Maestri della scultura del ‘900: Mazzolani, Ceccarelli, Castelli”

 

 

Venerdì 12 agosto a Palazzo del Duca di Senigallia verrà inaugurata la mostra Maestri della scultura del ‘900: Mazzolani, Ceccarelli, Castelli”, che resterà aperta fino al 10 settembre. L’ingresso a questa come alle altre mostre legate al circuito museale cittadino è gratuito.

Il progetto di un Museo senigalliese del ’900, cioè il progetto di una raccolta, capace di documentare le esperienze artistiche emergenti del secolo appena trascorso, è stato condotto per diversi anni da parte del Museo Comunale d’Arte Moderna e dell’Informazione, con determinazione e con positivi risultati. Oggi Senigallia può mettere in mostra cento anni di scultura, come primo risultato di un’iniziativa di raccolta e di studio. Il percorso, dedicato a tre importanti autori senigalliesi, Mazzolani, Castelli e Ceccarelli, rappresenta la testimonianza di quanto questi autori hanno rappresentato a livello nazionale ed internazionale in riferimento alla plastica novecentesca italiana. La svolta liberty di Enrico Mazzolani, trova la sua strada espressiva nella ceramica, attraverso le bianche figure slanciate, che individuano il gusto di un'epoca e accendono ancora l'interesse della critica. La forte e poetica rappresentazione di Silvio Ceccarelli si inscrive, con un percorso parallelo a quello di un altro marchigiano illustre, Pericle Fazzini, tra gli esiti migliori di quella che è stata la tecnicamente raffinata e produttiva stagione formativa dell'Accademia romana tra le due guerre. Alfio Castelli, infine, è stato tra i grandi protagonisti dell'esperienza sperimentale della scultura italiana, fiorita nel secondo dopoguerra. Castelli è stato titolare della cattedra di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.

Le Mostre estive allestite al Palazzo del Duca e nella sede del Museo in Via Pisacane, proseguono il progetto di documentare le realtà artistiche emergenti del secolo appena trascorso che è stato condotto dal Musinf con risultati generalmente riconosciuti anche a livello internazionale. In particolare il programma espositivo 2005 spazia dai più significativi rappresentanti della cultura locale (con Rossini, e gli scultori Mazzolani, Ceccarelli, Castelli, senigalliesi di origine) fino ad esperienze nazionali ed internazionali.

La mostra effettuerà i seguenti orari di apertura: 17-20 e 21-24. Orari cherientrano nell’ambito dell’apertura estiva della rete museale di Senigallia. Un circuito che a partire dall’Area archeologica e Museo “La Fenice”, al Palazzo del Duca, passando per il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”, Museo d’Arte moderna e dell’Informazione, la Rocca Roveresca, il Museo Pio IX, La Pinacoteca Diocesana d’Arte Sacra, si presenta con tutte le sue strutture aperte e straordinariamente ad ingresso gratuito. Un opportunità offerta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Senigallia per cittadini e turisti di scoprire o ri-scoprire i musei e i “tesori” che questi conservano durante tutto l’anno, vivendo luoghi che la vitalità dell’estate riveste di nuove suggestioni.

Il Palazzo del Duca fu edificato per volere di Guidobaldo II  Della Rovere e più tardi di Francesco Maria II. Progettato da Girolamo Genga alla metà del secolo XVI presenta all’interno  nella Sala del Trono uno straordianrio  soffitto costituito da una struttura lignea a cassettoni dipinti da Taddeo Zuccari ..

 

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

338.4169263

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl