Trentino in maschera

Se volete vivere da vicino uno dei tanti eventi ed alloggiate negli hotel di Giustino o negli hotel di Transacqua, potete fare un salto in Valle di Cembra, dove nel giorno di martedì grasso un grande pino viene spogliato dai rami, portato in piazza e poi ricoperto di paglia al "Doss del Carneval".

25/feb/2011 12.40.42 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In Trentino la tradizione del carnevale è molto sentita e molto amata. Non solo maschere, coriandoli, leccornie e sfilate di carri allegorici, ma anche un tuffo nella tradizione di questa festa. Se volete vivere da vicino uno dei tanti eventi ed alloggiate negli hotel di Giustino o negli hotel di Transacqua, potete fare un salto in Valle di Cembra, dove nel giorno di martedì grasso un grande pino viene spogliato dai rami, portato in piazza e poi ricoperto di paglia al "Doss del Carneval". Qui viene posizionato su una fossa profonda sette metri, prima che l'ultimo uomo ad essersi sposato nell'anno precedente dia fuoco all'albero, dando così vita ad un enorme falò visibile in tutta la Val di Cembra. Molto caratteristica e singolare anche la celebrazione organizzata in Valle dei Mocheni, più precisamente a Palù del Fersina. Le vie del paese vengono animate e colorate da una allegra combriccola, composta dall'anziano (il "betscho"), l'anziana (la "bestcha"), dal portatore di uova (il "oiertroger") e dai coscritti (i "Koskrittn"), che nel giorno di martedì grasso percorrono i sentieri che uniscono i masi, seminando ovunque prosperità ed abbondanza. Sabato 13 febbraio, le dieci frazioni della Valfloriana saranno percorse dai "matoci", buffi personaggi che indossano abiti vivaci, fiocchi, coccarde e decorazioni e che presentano il volto coperto da maschere in legno. Girando per le vie del paese improvvisano simpatici siparietti fino alla festa finale a Casatta. Magiche atmosfere, ma questa volta per i più grandi, si vivranno a Madonna di Campiglio dal 15 al 19 febbrai: la località trentina che ospitava l'imperatore asburgico Francesco Giuseppe e la principessa Sissi farà rivivere le atmosfere dei tempi antichi. La coppia imperiale la si potrà incontrare sul ghiaccio o sulla neve, sulla pista impegnata a ballare il valzer oppure su calessi trainati da cavalli bianchi. Per chiudere in bellezza nello splendido Salone Hofer con il gran ballo dell'Imperatore, dove quest'anno gli ospiti d'onore saranno la Principessa d'Asburgo e l'ambasciatore d'Austria in Italia Christian Berlakovits.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl