Si inaugura la quinta edizione di Pane Nostrum, festa internazionale del Pane

Si inaugura la quinta edizione di Pane Nostrum, festa internazionale del Pane

14/set/2005 12.37.50 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Si inaugura la quinta edizione di Pane Nostrum, festa internazionale del Pane

 

 

Ci chiediamo mai cosa c’è dietro quel gesto familiare che facciamo quotidianamente nel mettere in tavola il pane? A Senigallia, dal 15 al 18 settembre, nella suggestiva cornice di Piazza del Duca, giardini della Rocca Roveresca e Foro Annonario il pane sarà per quattro giorni l’alimento su cui verranno puntati i riflettori per conoscere, assaggiare e... Impastare.

Giovedì pomeriggio alle ore 16 taglio del nastro per la quinta edizione di “Pane Nostrum”, festa internazionale del pane.Appuntamento con la qualità, la tipicità ed i sapori delle tradizioni panificatorie delle varie regioni d’Italia e del mondo. Un affascinante viaggio nella storia e nella geografia del pane”.

Dopo i successi delle precedenti edizioni, Pane Nostrum, una manifestazione del Comune di Senigallia, in collaborazione con Assipan Confcommercio e Cia della Provincia di Ancona, con la partecipazione della Provincia di Ancona Assessorato all’Agricoltura, della Camera di Commercio di Ancona e della Regione Marche, apre nuovamente i suoi forni a cielo aperto per raccontare la strada della qualità del pane. Il tema di quest’anno sarà: “Dalla terra, l’acqua, l’aria, il fuoco: il Buon Pane”. Terra su cui far germogliare i differenti tipi di cereali, Acqua con cui impastare, Aria a cui lievitano le forme, Fuoco che cuoce. Quattro elementi che contribuiscono a creare differenze e carattere al pane.

Saranno più di trenta i tipi di pane presenti alla manifestazione il cui profumo richiama gente da ogni parte d’Italia, oltre a vari tipi di focacce e dolci da forno. Si potranno vedere ed assaggiare pani celebri provenienti dalla Toscana, Lazio, Emilia, Puglia, come il Pane di Altopascio, il Pane di Genzano, la Coppia Ferrarese, il Pane di Altamura, quello di Castel Vetrano (Trapani) che vedrà la Sicilia ed i suoi panificatori come regione ospite della manifestazione, il Pane Abruzzese, i pani provenienti da Inghilterra, Germania e Francia come il “Brown Bread” o il “Fruited Dough”, il “Laugenbrezel” o il “Traubenbrote”, le “Baguettes” e i “Croissants”, ma l’ospite d’onore di Pane Nostrum 2005 saranno le MARCHE.

Tra i pani delle Marche presenti: il Pane di Chiaserna diffuso nel territorio del Montefeltro (PU) è inserito nell’elenco dei prodotti tipici nazionali pubblicati dalla gazzetta ufficiale della Repubblica. La bontà di questo pane è dovuta all’utilizzo di acqua di sorgente del Monte Catria che conferisce al prodotto leggerezza e freschezza nel tempo e alla calma con cui viene fatto lievitare. Il lievito utilizzato è il lievito madre dell'impasto del giorno giorno precedente, tempo necessario affinché utili microrganismi fermentino in tutta calma. Sempre della provincia di Pesaro Urbino sarà presentata la Schiera del Marinaio un pane che un tempo i marinai portavano in mare quando uscivano per la pesca e veniva preparato dai fornai del porto. Il Filone Marchigiano, il Pane al Farro, il Pane da Agricoltura Biologica. E poi ancora il Pane del dottore, una fila che viene fatta in un forno a legna a Mercatello sul Metauro (PU), che usa solo farine macinate a pietra nel mulino di proprietà della famiglia di fianco al forno. Il Pane di Sarnano (MC) fatto a mano. Il Pane di Arcevia (AN). Il Pane del Duca dedicato a Giovanni Della Rovere, nominato Signore di Senigallia (AN) nel 1474 da Papa Sisto IV, preparato con farina di grano tenero da agricoltura biologica certificata, acqua dei monti opportunamente decalcificata e un lievito ottenuto dal quotidiano rinnovamento del lievito madre. Il Pane di Cessapalombo (MC) realizzato attraverso una lenta lievitazione naturale, con lievito madre, è definito da chi lo fa il “pane neutro per eccellenza” che si accompagna ad ogni tipo di companatico senza sovrastarne i sapori. La Ciambella Ascolana un pane casereccio fatto a forma di ciambella con tanto di buco in mezzo e il Filone Ascolano entrambi della provincia di Ascoli Piceno. Dalla neonata provincia di Fermo (Magliano di Tenna) provengono la Filetta del Tenna un pane con farina macinata a pietra cotto nel forno a legna e la Lingua Spianata una focaccia. Il Pane birra e formaggio, il Pane integrale con olive, perfino il Pane al cioccolato...

Altri pani ancora saranno presenti a Pane Nostrum a rappresentare i pani tipici delle Marche. E sempre dalla Marche altri prodotti tipici da forno come i maritozzi con l’uvetta, le paste con il mosto, le ciambelle della cresima (un dolce di forno tipico marchigiano, il cui impasto viene prima lessato e poi cotto al forno e ricoperto da chiara zuccherata sbattuta a neve), le ciambelle all’anice, il calcioni, ciambellone, biscotti di mosto d’arcevia, la crostata alle mandorle e meringa e poi ancora prelibatezze da forno come le focacce, la pizza con i grasselli, la pizza del fornaio, cacciannanz…

Con il tema della quinta edizione: “Il Buon Pane” a Pane Nostrum 2005 si vogliono raccontare i diversi momenti che occorrono per fare arrivare in tavola questo prezioso alimento.

Quella di Pane Nostrum è una manifestazione ricca e articolata per le varie sezioni e sfaccettature di cui è composta: coinvolge l’agricoltura, il commercio, la buona gastronomia, si rivolge ai bambini ed agli adulti proponendo un percorso nella storia del pane fino a raccontare il prodotto di oggi, è attraente per quel turismo gastronomico volto alla ricerca di momenti e di luoghi piacevoli che solletichino palato e intelletto, intrattiene coinvolgendo i visitatori di tutte l’età, è sede di approfondimento attraverso i convegni che si susseguono negli anni e che sono rivolti sia agli addetti ai lavori, sia all’acquirente del prodotto pane e molto altro ancora…

Info per la manifestazione: 071.6629256 - www.panenostrum.com

 

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini
338.4169263

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl