Presentata ufficialmente l'ottava edizione di "Halloween la Festa delle Streghe"

22/ott/2005 07.19.46 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Halloween la Festa delle Streghe”

Corinaldo (Marche - AN) 27 . 28 . 29 . 30 . 31 ottobre 2005 - ottava edizione

Nella Capitale d’Italia d’halloween cinque giorni di festeggiamenti da brividi tra scenografie a tema, gastronomia, spettacoli e grandi ospiti…

In uno dei borghi più belli d’Italia torna il folleggiante carnevale autunnale

 

27 il convegno: “Sesso da paura…” intervengono:

 il sessuolgo Marco Rossi e l'attore Dario Cassini

28 elezione di Miss Strega 2005. Presenta Antonio Stornaiolo, e Carolina Marconi

28 pomeriggio “Aspettando Miss Strega” con Alessia Fabiani

29 Segni bianchi (performance del SILENCE teatro)

30 spettacolo comico di Stefano Nosei in "Rime a Sanremo"

31 a mezzanotte grande spettacolo piromusicale dalle mura del paese

 

 

Nella Capitale d’Italia d’halloween dal 27 al 31 ottobre (ingresso gratuito) cinque giorni di festeggiamenti da brividi.

Presentata oggi nella Sala Grande del Comune di Corinaldo in conferenza stampa l’ottava edizione de “La Festa delle Streghe”. Presenti il Sindaco di Corinaldo Livio Scattolini e il Presidente dell’Associazione Turistica Pro Loco di Corinaldo Giuseppe Falcinelli oltre alla giunta comunale al completo.

“Questo è l’anno del grande Halloween - ha esordito Falcinelli in apertura dell’incontro con la stampa - abbiamo molti indicatori che ci fanno pensare con convinzione che l’evento giunto ormai a dimensioni enormi, quest’anno è davvero senza precedenti. Moltissime le prenotazioni turistiche che arrivano da tutta Italia. Aspettiamo molte presenze ma ci siamo anche preparati per accoglierle. Puntiamo a coinvolgere il nostro pubblico con l’intento di proiettarlo in un atmosfera davvero magica. Altro aspetto che tengo a sottolineare è quello sociale della manifestazione, nata dallo sforzo e dalla volontà di oltre 400 persone di Corinaldo (quasi 500 quest’anno, “l’esperienza e la saggezza degli adulti insieme alla capacità e la voglia di fare dei giovani”) che prestano il loro ingegno e la loro creatività per quella che è una grande festa, autentica, recepita dal pubblico proprio in questa maniera ed anche per questo molto apprezzata, dove si respira tanta voglia di giocare e divertirsi. Il numero delle taverne è 13, non a caso, l’inizio giornaliero dei festeggiamenti alle 17,17 non a caso, l’ingresso è libero, l’uscita - conclude Falcinelli con il divertente motto divenuto ormai un tormentone della festa - non garantita…”

“Abbiamo ereditato la festa quattro anni fa - spiega il Sindaco di Corinaldo Livio Scattolini - quando ci siamo insediati come giunta, nel momento della sua forte crescita grazie alla collaborazione di tutti. Si tratta infatti di un evento che coinvolge in maniera massiccia tutto il centro abitato, su cui stiamo investendo molto. Una manifestazione che crediamo sempre di più unica in Italia, capace di crescere di anno in anno diventando a tutti gli effetti un grande evento turistico e promozionale per la città di Corinaldo.”

 

Corinaldo si presenta dunque anche quest’anno all’appuntamento “de paura” in grande stile. Sono ben più di 400 le persone che collaborano alla realizzazione de “La Festa delle Streghe” suggestiva manifestazione che coinvolge un paese intero, divenuta evento cult in Italia capace di attrarre l’attenzione di un pubblico vastissimo ed eterogeneo, dai giovani alle famiglie con i più piccini al seguito che si travestono per passare di casa in casa a reclamare Trick or Treat?”. L’evento, organizzato dall’Associazione Turistica Pro Loco di Corinaldo con la partecipazione del Comune di Corinaldo, ha visto durante la scorsa edizione più di 70.000 visitatori provenienti da nord a sud dell’Italia oltre a parecchi gruppi dall’estero.

 

La ricetta in grado di sedurre migliaia di persone che ogni anno esce dal pentolone magico di Corinaldo, antesignano di una moda ora diffusa in tutto lo stivale, è semplice quanto efficace. Una festa tutta d’importazione che diventa il pretesto per un gigantesco folleggiante carnevale autunnale in uno scenario naturale da favola quale quello di Corinaldo (Bandiera Arancione) citato dall’A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) come uno dei 100 borghi più belli d’Italia.

All’interno delle splendide mura quattrocentesche della città, straordinario esempio di architettura militare (una delle cinte murarie meglio conservate nelle Marche), il visitatore viene avvolto da una atmosfera affascinante tra suggestive scenografie a tema, teatro di strada (da segnalare in particolare sabato 29 lo spettacolo: Segni bianchi, una performance d’improvvisazione sulla poesia del quotidiano. Una decina di attori/statue, ricoperti d’argilla dalla testa ai piedi, sono lasciati liberi di agire per le strade e nelle piazze della città. Le statue viventi non mancheranno di incuriosire, sorprendere, spaventare, divertire gli ignari passanti creando momenti fortemente comunicativi e di rara intensità), gruppi di animazione, spettacoli in piazza ad ingresso gratuito (domenica 30 ore 22,00 in Piazza del Cassero spettacolo ad ingresso gratuito di Stefano Nosei  in “Rime a Sanremo” Con le sue doti di musicista, imitatore, cabarettista, capace di trasformare e manipolare i testi delle canzoni altrui, Nosei coinvolge il pubblico in un gioco strampalato ed irriverente, pieno di sorprese e allegria, suonando e cantando le canzoni con una vis comica unica e originale. In questo spettacolo Nosei ripropone 55 anni di canzone italiana attraverso il Festival di Sanremo, in una carrellata di vecchi e nuovi successi da “Pazza Ikea “ alla “Sono entrato nel tunnel dell’investimento”. Un’ipotetica, irriverente storia della canzone fatta di musica dei personaggi più significativi del Festival), il “Gran Ballo delle Streghe” coreografie di Marica Capitanelli (con le Dark Angels il 29 e il 31 ottobre in Piazza del Cassero alle 22.30), ospiti illustri e le immancabili taverne da brivido in stile horror/fantasy dove poter mangiare i piatti della cucina marchigiana, annaffiati dal buon vino delle cantine locali, e poi ancora fuochi d’artificio musicali in centro storico (grande spettacolo piromusicale alla mezzanotte del 31) e centinaia di zucche illuminate trasportano i partecipanti in un mondo magico e fantastico.

Tra le attrazioni diventate un must della festa c’è il tunnel della paura, con allestimenti sempre più spettrali e spaventosi, in cui è passato anche Dario Argento che ha partecipato all’evento nel 2002. Le cento scale illuminate da fiaccole e sofisticati giochi di luce, il grande spettacolo piromusicale previsto per la notte del 31.

…Ma la prima cosa da fare quando si arriva alla “Festa delle Streghe” è passare alla torre delle trasformazioni con i truccatori a disposizione del pubblico (Largo X Agosto lungo via del Corso). Così con il volto dipinto a tema e magari tenendo in mano un cartoccio di caldarroste e dell’ottimo vin brulè, il cui profumo si sente in ogni angolo del paese, si inizia a gironzolare per il paese in un clima di gioioso di festa…

Per più piccoli c’è il laboratorio “Costruendo La Paura”, a partire dal pomeriggio con varie attività ludiche organizzate da giovani animatrici(sotto il loggiato del Comune in Via del Corso il 29, 39, 31 dalle 17.17 in poi).

L’inizio giornaliero dei festeggiamenti è come sempre alle ore 17.17, per proseguire fino a notte inoltrata, “l’ingresso è libero, l’uscita non garantita...”

Quella di Corinaldo risulta essere la più grande e caratteristica festa di Halloween organizzata in Italia. Lo splendido centro storico della cittadina si presta davvero alla perfezione, con le sue viuzze, le sue torri, il camminamento lungo le mura, alla festa di Halloween, per vivere delle notti magiche tra spettacoli e scenari suggestivi.

 

 

Forum sulle paure

"Sesso da paura…"

con: Marco Rossi e Dario Cassini

giovedì 27 ottobre ore 21.30

Sala Grande del Comune di Corinaldo

 

Si aprirà con il convegno la cinque giorni da brivido di Corinaldo. Momento di approfondimento culturale all’interno della manifestazione giunto alla quinta edizione. Nel corso degli anni si è parlato di paura nel cinema, nell’arte, nella letteratura… insieme a Dario Argento, Vittorio Sgarbi, il pittore Walter Bastari, “la matita di Dylan Dog” Carlo Ambrosini, lo scrittore noir Clemente Tafuri, il Gran Priore d'Italia Walter Grandis e molti altri nomi di rilievo…

Il tema di quest’anno è “Sesso da paura…” sottotitolo “sessolopotessiraccontarmi” un incontro tra il serio e il faceto in cui si compierà un viaggio nella paura legata ai sentimenti, le relazioni, i rapporti... con personaggi d’eccezione del mondo della psicologia, della letteratura e dello spettacolo.

Intervengono il dott. Marco Rossi, l'attore Dario Cassini. Moderatore del forum la giovane psicologa Federica Giommi.

Il dott. Marco Rossi, noto al pubblico per  la trasmissione “Loveline” di Mtv, “Buona Domenica” di Canale 5 e “Italia sul 2” di Rai 2, é laureato in Medicina, specialista in Psichiatria e Sessuologo Clinico dal 1991.

E’ responsabile di un Servizio Psichiatrico territoriale dell’Azienda Ospedaliera di Pavia. Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale (SISES), e della sezione di Sessuologia della Società Italiana di Medicina Psicosomatica. Svolge la sua attività professionale a Milano e in provincia di Pavia. E’ autore del libro “Loveline” edito da Baldini Castoldi e Dalai e collabora con numerose riviste tra cui il settimanale DI PIU’ e Riza Psicosomatica.

Dario Cassini  si è diplomato all'Accademia di Arte Drammatica ed al Teatro La Scaletta di Roma. Dopo vari lavori teatrali sul “filone drammatico” in cui si è cimentato agli inizi della sua carriera, e successivamente numerose fiction ha lavorato a varie trasmissioni televisive come “Dritti al cuore” su TMC, assieme a Simona Ventura “Le iene” su Italia 1, nel cast di “Zelig” dal 2000 al 2002 e di “Zelig off” del 2003. Tra un impegno televisivo e l'altro si dedica anche al cinema ed al teatro comico come solista. Il film che Dario ricorda con più affetto è “Facciamo paradiso” con Margherita Buy e Philippe Noiret, per la regia di Mario Monicelli.

Attualmente è in giro per l'Italia con il suo spettacolo “… Tranne mia madre e mia sorella”, il terzo spettacolo che dedica alle donne ed alle loro… agghiaccianti (come lui le definisce) manie che però fanno impazzire gli uomini. Uno spettacolo in cui si mette in gioco personalmente raccontando i suoi “incontri ravvicinati” con donne di tutti i tipi. Nel 2001 - 02 ha portato in scena “Donne du - du - du” e negli anni precedenti (1998 - 2000) “Sesso scritto e sesso orale”, entrambi scritti da lui. A dicembre 2003 esce in tutte le librerie “Tranne mia madre e mia sorella”, edito Mondadori. Un “saggio”, bestseller di grande successo, sulle psicopatologie dell’universo femminile. Il lato oscuro delle donne viste da un uomo “normale', o che perlomeno cerca di rimanere tale, sopravvivendo agli attacchi quotidiani della partner.

 

Concorso Miss Strega 2005

Per eleggere la "Strega" del terzo millennio

Venerdì 28 ottobre Piazza del Cassero ore 21,30 - V EDIZIONE

 

Presenta Antonio Stornialolo, madrina del concorso Carolina Marconi

 

Insieme al convegno altro attesissimo evento nell’evento è il concorsoMiss Strega” ® per eleggere la strega del terzo millennio. Giunto alla quinta edizione il concorso si svolgerà venerdì 28 ottobre alle 21,00 nello splendido scenario di Piazza del Cassero.

Nel bando di concorso si legge che possono partecipare all’elezione di Miss Strega, “tutti gli abitanti del mondo, senza distinzione d'età, di sesso e religione…

I partecipanti al concorso dovranno esprimere con originalità la figura della strega al giorno d’oggi, facendo particolare attenzione ai parametri in base ai quali sarà chiamata ad esprimersi la giuria: Abito, Acconciatura, Trucco, Portamento, Originalità, Effetto d’insieme.

Non si pongono limiti, nel contesto ovviamente di rispetto della pubblica decenza e della sensibilità degli spettatori, ai materiali utilizzabili nella realizzazione degli abiti, del trucco e dell’acconciatura. Per iscrizioni 071/679047 - www.missstrega.it

Nato cinque anni fa per gioco con l’adesione della sola cittadinanza corinaldese, il concorso “Miss Strega” vede oggi la partecipazione di istituti di moda e di privati che si iscrivono da tutta Italia, presentando abiti davvero suggestivi indossati da affascinanti ragazze che per una notte interpretano divertendosi il ruolo delle streghe ammaliatrici.

Nel corso degli anni il concorso, unico nel suo genere, diventato sempre più noto al grande pubblico (nelle ultime edizioni le “streghe” più “belle ed ammaliatrici” del concorso sono state invitate insieme alla vincitrice alle trasmissioni Rai Casa Raiuno” e “Cominciamo Bene”, oltre alle numerose foto apparse sui principali periodici nazionali), è stato presentato Elisa Triani, Benedetta Massola, Riccardo Rossi in compagnia di Denny Mendez…

Quest'anno anfitrione della serata sarà, direttamente dal grande successo della stagione televisiva invernale 2005 “Speciale per me” ovvero meno siamo meglio stiamo (RAIUNO) di e con Renzo Arbore, regia di Riccardo Di Blasi, Antonio Stornaiolo (o Stornaiuolo come lo chiama Renzo Arbore), affiancato da una madrina d'eccezione, Carolina Marconi. Bellezza esotica con il fascino di un’etnia mista, Carolina, nata a Caracas nel 1978, è figlia di un diplomatico italiano e di una venezuelana. Ha partecipato a vari film e programmi tv, da “Beato tra le donne” a “Cervelloni”, “Bagaglino”, sino a “Stasera pago io” nel 2002. Appassionata di danza latino americana, per un breve periodo ha fatto anche parte del gruppo di ballerine “Marron Glacé”, che si esibivano spesso al “Maurizio Costanza Show”. Ma è nel 2004, con la quarta edizione de “Il Grande Fratello”, che Carolina Marconi fa breccia nel grande pubblico televisivo con il suo indiscutibile charme. Il 2005 la vede protagonista del sensualissimo calendario di For Men Magazine 2005 immortalata da Pepito Torres sulle spiagge dell’Isola di Caprera.

Antonio Stornaiolo è nato a Napoli nel 1961, ma vive a Bari. Dopo la Maturità Classica, si laurea in Lettere al Dams di Bologna 110/110 con lode). Ha frequentato diversi stages teatrali e drammaturgici di formazione con Ingemar Lindh, Julian Beck, il Teatro Nucleo di Ferrara. La sua attività di attore comincia nel 1985. Tutto il resto a seguire. Con Emilio Solfrizzi ha diviso i successi di Toti e Tata, spassoso duo di cabaret. Moltissime le sue partecipazioni nel cinema e nella fiction televisiva tra cui: “A luci spente” di Maurizio Ponzi, “La felicita’ non costa niente” di Mimmo Calopresti, “La stazione” regia di Sergio Rubini, “La squadra”, “Distretto di polizia” di Antonello Grimaldi. Tre gli ultimi importanti lavori televisivi come presentatore: “Guarda che luna” regia di Riccardo Di Blasi RAIUNO, “Premio charlot” regia di Gian Carlo Nicotra RAIUNO, “Lecce art festival” regia di Riccardo Di Blasi RAIUNO.

Ma la presenza di grandi testimonial di quello che ormai è diventato un evento nell’evento, non finisce qui. La giornata dedicata all’elezione della strega del terzo millennio inizierà infatti già dal pomeriggio, a partire dalle 15,30 con “Aspettando Miss Strega”, special guest Alessia Fabiani che girerà per le vie del paese dove ci saranno le telecamere di RaiUno della “Vita in diretta”, la trasmissione di Michele Cucuzza che farà un lungo collegamento in diretta con la “Capitale d’Italia d’Halloween” alla vigilia del grande week-end.

Alessia Fabiani ha fatto le sue prime apparizioni sul piccolo schermo nel 1994 quando ha vinto il concorso “Bellissima” bandito da Canale 5. Di lì numerosissime trasmissioni in qualità di valletta-showgirl, tra cui “Pressing Champions League”, “Mai dire Gol”, “Paperissima” e “Passaparola”. Nel 2003 è protagonista del calendario di Maxim. Nel 2005 posa insieme a Mascia Ferri per l’audace calendario realizzato dal settimanale “Controcampo”, foto di Guido Argentini.

 

Halloween è una festa che prende origine da un rito pagano celebrato nelle isole britanniche all’epoca dei celti, quando, secondo la leggenda, la notte del 31 ottobre, le anime dei morti tornavano sulla terra. Da lì l’usanza di mascherarsi da spiriti per ingannare le anime e quella di offrire dolci per accattivarsene la simpatia. Ed è proprio il carattere più giocoso e carnascialesco della ricorrenza coglie la “Festa delle Streghe” di Corinaldo, con la quale si è voluto ricreare nel centro storico un’ambientazione da favola all’insegna del coinvolgimento e del divertimento dei visitatori.

 

Info per la manifestazione 071/679047 - www.missstrega.it

 

 

“Halloween, La Festa delle Streghe”

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

Tel 338/4169263 - 071/7922244

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl