RifugioLagdei 9-10 luglio: week end di trekking, storia e fantasia

9-10 luglio: week end di trekking, storia e fantasia Escursioni, dimostrazioni e prove di archi e presentazione del primo libro di Silvia Marchesini sabato ore 16:00, Rifugio Lagdei Tramonto sulle praterie di crinale Escursione nelle ore serali verso la capanna del Braiola Escursione di interesse paesaggistico e naturalistico verso il crinale: da qui, nelle giornate limpide, è possibile intravedere il golfo di La Spezia.

Persone Filippo Merusi GAE, Braiola Escursione, Silvia Marchesini, Sabrina, Frida
Luoghi Appennino, Parma, La Spezia, Pianura Padana, Ponte Rotto, Berceto, Corniglio, Bosco, Lago Santo, Langhirano, Laghi, Appennino Tosco-Emiliano, provincia di Parma
Organizzazioni CERS
Argomenti strada, militare, storia, botanica

07/mag/2011 10.38.44 Rifugio Lagdei Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
9-10 luglio: week end di trekking, storia e fantasia

Escursioni, dimostrazioni e prove di archi e presentazione del primo libro di Silvia Marchesini

sabato ore 16:00, Rifugio Lagdei
Tramonto sulle praterie di crinale
Escursione nelle ore serali verso la capanna del Braiola
Escursione di interesse paesaggistico e naturalistico verso il crinale: da qui, nelle giornate limpide, è possibile intravedere il golfo di La Spezia. Dopo la cena sarà possibile godersi l'oscurità e il nero profilo della foresta. Itinerario: Lagdei (1250 m slm) - sentiero 727A - Ponte Rotto - Capanna del Braiola (1610 m slm) - Crinale (1702 m slm) - ritorno a Lagdei per la stessa via o variante per il Lago Santo. Al rientro a Lagdei possibilità di cena alla carta.
Si raccomandano scarponcini, abbigliamento da montagna, torcia. Info e prenotazione obbligatoria: Filippo Merusi GAE flippo.merusi@nemo.unipr.it - 339.5088879.

domenica ore 9:30, Rifugio Lagdei
Cime e passi della Riserva
Escursione sul crinale con vista sulla Riserva Guadine Pradaccio
Questo percorso attraversa alcuni luoghi incontaminati, dove il crinale confina con la Riserva delle Guadine-Pradaccio e lo sguardo spazia dalla Pianura Padana al Mare. Partenza da Lagdei (1250 m slm) attraverso il sentiero 727 si giungerà al Lago Santo (1520 m slm) quindi si imboccherà il sentiero 719 verso la Sella Sterpara (1675 m slm) e il Passo delle Guadine (1687 m slm). Da qui sul sentiero 00 si toccheranno il Monte Aquila (1779 m slm), il Passo Aquila, il Monte Aquilotto (1747 m slm) e la Sella del Marmagna da dove, imboccando il sentiero 723, si ridiscenderà verso il Lago Santo e quindi verso Lagdei. Al rientro a Lagdei merenda insieme al Rifugio. Si raccomandano scarponcini, abbigliamento da montagna, borraccia pranzo al sacco. Info e prenotazione obbligatoria: Filippo Merusi GAE flippo.merusi@nemo.unipr.it - 339.5088879.

domenica ore 10:00, Rifugio Lagdei
Archi storici, arcieri di oggi
Un balzo nel medioevo con gli arcieri della Compagnia della Mandragora
Nel lontano passato il fabbricante d'archi era un attento conoscitore delle foreste e degli alberi. Cercava legni elastici, cresciuti in particolari condizioni... a volte legava giovani rami per guidarne la crescita secondo la forma voluta. Un salto indietro nel tempo, a Lagdei, con gli arcieri pronti a far conoscere al pubblico i segreti di questa arte antica. Questa è la proposta de "La Compagnia della Mandragora", che allestirà nei pressi del Rifugio Lagdei un campo da tiro con arco storico. Qui il visitatore potrà osservare (e sperimentare, in sicurezza) il tiro rude di queste antiche armi. I "signori della Mandragora" , rigorosamente in costume d'epoca, saranno lieti di rispondere a domande e curiosità dei partecipanti. La Compagnia della Mandragora è un gruppo di rievocazione storica di Parma, affiliato al CERS (Consorzio Europeo Rievocazione Storica) che si prefigge di far rivivere una piccola compagnia mercenaria del XIV secolo. I componenti della Mandragor!
a partecipano a rievocazioni di grandi accampamenti e battaglie nei panni di combattenti ed arcieri. www.compagniadellamandragora.it.

domenica ore 17:30, Rifugio Lagdei
Prima del solstizio d'inverno
Presentazione del libro di Silvia Marchesini, ambientato sui nostri monti
E' l'ultimo dell'anno del 2009. Dopo una passeggiata sulla neve, Frida rientra a casa con un medaglione in cui è inciso uno strano simbolo che lei non conosce. Frida ha 29 anni, lavora in un rifugio nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, ama la solitudine, le passeggiate e i libri di leggende popolari. Al rifugio lavorano anche Sabrina, una ragazza con il dono della seconda vista ed Efreet, un alpinista scozzese, misterioso e bellissimo. Saranno loro a rivelarle la vera natura del gioiello. Questo l'intrigante inizio del primo libro di Silvia Marchesini, impiegata di professione e sommelier per hobby, con alcune grandi passioni: la scrittura, i libri fantasy, la montagna, l’animazione giapponese, il cinema e le leggende del suo adorato Appennino.  Il libro sarà presentato dall'autrice.
Iniziativa gratuita. A seguire alle 19,30  possibilità di cena alla carta.

Il Rifugio è situato a 1250 m s.l.m., dispone di camere doppie e multiple con bagno in camera o al piano per un totale di circa 45 posti; è comodamente raggiungibile in auto da Parma seguendo le indicazioni per Langhirano, Bosco di Corniglio e quindi Lagdei - Lago Santo; o dall’autostrada A15, casello di Berceto in soli 30 minuti, seguendo per Bosco di Corniglio, Parco dei Cento Laghi, Lagdei - Lago Santo.

Rifugio Lagdei, Loc. Lagdei,
43020 Bosco di Corniglio (PR)
Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano
44.412 N 10.009 E
www.rifugiolagdei.it
0521 889353 - 333 2443053
info@rifugiolagdei.it
*****
escursioni@rifugiolagdei.it
G.A.E. Antonio Rinaldi


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl