Sul Montirone di Abano Terme, la Notte Rosa sulle Note Rosa

08/set/2011 01.12.53 Consorzio Terme Euganee Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sul Montirone di Abano Terme, la Notte Rosa sulle Note Rosa

Giovani Pianiste alle Terme

 

 Sabato 10 settembre, in occasione de La Notte Rosa delle Terme - 1^ edizione, alle ore 21, sul Montirone, nel cuore di Abano Terme, avrà luogo il concerto per piano di due giovani promesse della musica internazionale: Irene Veneziano e Aska Carmen Saito.

La melodia descritta dai tasti delle pluridecorate pianiste accompagnerà l’imbrunire, accendendo la notte di festa.

 

La Veneziano, ventiseienne semifinalista al prestigiosissimo “16th International Piano Competition Fryderyk Chopin” di Varsavia 2010, di recente debutto al Teatro Alla Scala di Milano, e la Saito, ventitreenne fresca vincitrice del Premio Hyperion di Ciampino, suoneranno gli strumenti della storica ditta padovana “Bettin Pianoforti”, leader dal 1925.

 

“Abbiamo voluto scegliere un programma molto vario ed accattivante – preannuncia Irene Veneziano - Il repertorio, che comprenderà diverse opere di Franz Liszt di cui proprio quest'anno si festeggia il bicentenario della nascita, abbraccerà vari aspetti del Romanticismo pianistico del XIX secolo, fino a sfociare nella pessimistica rassegnazione del post-Romanticismo russo.” 

“Siamo due pianiste di origine diverse: Irene è italiana, io ispano-giapponese – afferma Aska Carmen Saito - ma, si sa, la musica unisce e fa risaltare tutto ciò che le persone hanno in comune: un mondo interiore di emozioni e stati d'animo che in realtà sono universali. Ed è per questo che a conclusione del concerto proporremo una scelta dalle Danze Ungheresi di J. Brahms a quattro mani, tra le opere più conosciute del repertorio classico.”

 

La cornice del Montirone, sede dell’antico tempio dedicato al dio Aponus, sarà, al termine del concerto, anche la location in cui la Professoressa di Archeologia Paola Zanovello dell’Università di Padova, sul sottofondo musicale delle due pianiste, potrà far conoscere ai presenti le fonti antiche che narrano la storia delle benefiche Terme Euganee, attraverso le sue letture all’ombra del monumento celebrativo realizzato da Jappelli.

 

 “Siamo felici ed orgogliose di poter partecipare alla Notte Rosa di Abano Terme, -concludono le giovani pianiste- per rappresentare la figura della donna musicista a un evento che mette in luce la creatività e l'unicità dell'espressione artistica femminile.”

 

Scarica il programma http://www.consorziotermeeuganee.it/multimedia/news/pdf/739_1.pdf

 

www.lanotterosadelleterme.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl