Storia, maschere e tradizioni del Carnevale Romano

Mancano poche settimane all'inizio del Carnevale Romano: scoprite le origini di questa antica celebrazione.

Persone Noir, Clarion Collection Hotel Principessa Isabella, Romano Le, Paolo II, Il Carnevale Romano, Romano Il Carnevale, Vittorio Emanuele II, Simon Bolivar
Luoghi Roma, Spagna, antica Roma, Città del Vaticano
Organizzazioni Choice Hotels
Argomenti folclore, strutture turistiche, spettacolo, linguistica

25/gen/2012 12.57.03 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mancano poche settimane all’inizio del Carnevale Romano: scoprite le origini di questa antica celebrazione.

 

Origini del Carnevale Romano

Il Carnevale romano, o Carnevale di Roma, è una festa che si celebra nella capitale e che ha origini molto antiche. Il Carnevale affonda infatti le sue radici nelle feste che si svolgevano nell’antica Roma all’epoca del Medioevo in onore degli dei, durante le quali le strade della città venivano invase di persone in maschera e le piazze diventavano teatro di giochi e spettacoli e manifestazioni danzanti.

Il Carnevale Romano ha la sua massima esplosione dalla metà del XV secolo quando il neoeletto Papa Paolo II decise di concentrare nel centro storico e in particolare nella Via Lata (attuale Via del Corso) gran parte dei festeggiamenti carnevaleschi. Di tutti gli eventi che venivano organizzati in occasione del Carnevale Romano uno dei principali era la Corsa dei Cavalli Barberi. La gara aveva inizio dall’attuale Piazza del Popolo, dove per l’occasione erano allestite delle tribune: qui i cavalli iniziavano la loro corsa furiosa lungo via del Corso per arrivare a Piazza Venezia, dove li attendeva un grosso drappo sospeso in aria e i barbareschi che con estremo coraggio dovevano essere in grado di catturare questi cavalli, per nulla intenzionati a fermarsi. La Corsa dei cavalli proseguì fino al 1874 quando Vittorio Emanuele II decise si abolirla in seguito alla morte di un giovane ragazzo che si trovava nel pubblico. Questo evento insieme ad altri eventi che causarono diverse vittime segnò il declino del Carnevale Romano, che continuò ad esistere grazie alle sfilate in costume, spettacoli e altri eventi allegorici.

Le maschere del Carnevale Romano

Le principali maschere legate al folclore del carnevale romano sono il Rugantino, Meo Patacca e Cassandrino. La più famosa fra queste è il Rugantino, che impersona un giovane romano arrogante e strafottente ma in fondo buono e amabile. Il suo nome deriva dalla parola romanesca ruganza, che sta per arroganza, essendo questo il tratto distintivo di questo personaggio.

Il Carnevale Romano oggi

Se non volete perdervi il centro della città di Roma in festa, invaso da maschere, carri allegorici, trampolieri e cavallerizzi, organizzate un viaggio nella capitale in occasione del Carnevale. Dall’11 al 21 febbraio le principali piazze romane come Piazza Navona, Piazza del Popolo o Piazza di Spagna, ospiteranno spettacoli di commedie e sfilate in costume.

Se state cercando una camera per il vostro soggiorno, date uno sguardo agli hotel romani del gruppo internazionale Choice Hotels: scegliete tra  il nuovo affiliato Clarion Collection Hotel Principessa Isabella, oppure il Comfort Hotel Bolivar, entrambi centralissimi. Se invece preferite un hotel del marchio Quality, scegliete tra i Quality Hotel a Roma come il Quality Hotel Rouge et Noir, che dispone di oltre 200 camere, tutte con ampi balconi e dotate di ogni comfort, tra cui Tv satellitare e connessione WiFi; se preferite un hotel vicino a Città del Vaticano, scoprite il Quality Hotel Nova Domus, a pochi passi da Piazza San Pietro e dai Musei Vaticani.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl