La vita fragile. Emergenze e promesse di futuro per l’Umanità

La fotografia sulla contemporaneità sarà affidata al contributo di Sonia Forasiepi, Responsabile del Servizio Educazione ai Diritti Umani per Amnesty International Lombardia.

Persone Susanna Bellanti, Peter Benenson, Pio Albergo Trivulzio, Sonia Forasiepi, Emilio De Marchi, Cristina Cenedella
Luoghi Italia, Libia, Milano, Lombardia
Organizzazioni ONU, Amnesty International
Argomenti diritto

07/feb/2012 18.08.01 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano, 7 febbraio 2012

Dopo il grande successo della prima conferenza, prosegue venerdì 10 febbraio 2012, alle ore 17.45, presso il Museo Martinitt Stelline, corso Magenta 57 a Milano, il ciclo di incontri, organizzati da Amnesty International in collaborazione con il Museo Martinitt e Stelline e il Centro Filippo Buonarroti, per comprendere e meditare su alcuni dei più importanti temi riguardanti le emergenze dell’Umanità: le migrazioni umane, l’infanzia, la condizione della donna, le risorse naturali di acqua e suolo, la guerra.

La seconda iniziativa in programma, tratterà un argomento di drammatica attualità, L’infanzia negata per milioni di bambini nel mondo, partendo dalle vicende tramandate grazie agli archivi storici conservati presso il Museo, la conferenza evidenzierà come è nato e si sviluppato il diritto all’infanzia.

L’argomento sarà affrontato in maniera inedita, grazie all’intervento della Dott.a Cristina Cenedella, Direttrice del Museo Martinitt e Stelline, che parlerà della condizione infantile nell’Ottocento, arricchendo il discorso con estratti tratti dagli scritti di Emilio De Marchi (1850-1901), noto scrittore, educatore, pedagogo e direttore presso l’istituto dei Martinitt.

La fotografia sulla contemporaneità sarà affidata al contributo di Sonia Forasiepi, Responsabile del Servizio Educazione ai Diritti Umani per Amnesty International Lombardia.

Il discorso verterà principalmente sul tema del diritto attraverso una breve panoramica sul’operato di Amnesty International, in relazione alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e alla Convenzione sull’Infanzia, per poi soffermarsi compiutamente sull’osservazione dell’attuale condizione infantile nel mondo. In affinità con il Museo Martinitt e Stelline, l’intervento di Amnesty International mirerà all’interazione con il pubblico avvalendosi, tra l’altro, del supporto di video descrittivi.

I cinque appuntamenti, affrontati da noti esperti del settore, si terranno a cadenza mensile, fino a maggio 2012. Ingresso gratuito

Per la partecipazione è obbligatoria la prenotazione telefonando al numero 02/430065.22, da martedì a sabato dalle ore 10.30 alle ore 18.30 oppure inviando un’ e-mail a infomuseo@pioalbergotrivulzio.it

Prossimi appuntamenti:

- Venerdi’ 09 Marzo 2012 – Ore 17.45: “8 Marzo per sempre? Riflessioni sulla condizione femminile”

- Venerdi’ 13 Aprile 2012 – Ore 17.45: “Acqua e suolo: bene comune o terreno di conflitto?”

- Venerdi’ 11 Maggio 2012 – Ore 17.45: “L’Italia in guerra. Ieri e oggi della guerra di Libia (1911-2011)”

MUSEO MARTINITT STELLINE

Nato all’inizio del 2009 grazie alla generosa volontà di un ex Martinin, il Museo, gestito dall’Azienda di Servizi alla Persona Istituti Milanesi Martinitt e Stelline e Pio Albergo Trivulzio è dedicato alla storia dei due Orfanotrofi milanesi dei Martinitt e delle Stelline. Il museo che custodisce l’antica biblioteca dei Martinitt gli archivi, e il patrimonio storico e culturale di 500 anni di beneficienza di Milano, è unico nel suo genere per i temi trattati, per la metodologia multimediale e fortemente interattiva che “mette in scena” la Storia, offrendo una fruizione innovativa e un nuovo approccio agli archivi storici. Un contenitore culturale di grande rilievo e significato, in cui il percorso museale consente di cogliere gli elementi e le atmosfere di una quotidianità raccontata attraverso immagini, testimonianze e ambientazioni che illustrano i luoghi dell’accoglienza e della cura, i momenti dell’educazione e dell’istruzione professionale all’interno degli orfanotrofi dei Martinitt e delle Stelline, due delle più antiche e amate istituzioni di Milano, portatrici di un inestimabile patrimonio educativo di valori sociali, civili e culturali. www.iltrivulzio.it/servizi/beni-culturali/il-museo

AMNESTY INTERNATIONAL

Amnesty International è un’Organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L’associazione è stata fondata nel 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l’amnistia dei prigionieri di coscienza. Conta attualmente due milioni e ottocentomila soci, sostenitori e donatori in più di 150 paesi. La Sezione Italiana di Amnesty conta oltre 80.000 soci. Da 50 anni Amnesty International si batte perché siano rispettati i fondamentali diritti di ogni essere umano, sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, varata dall’ONU.L’associazione è stata fondata nel 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l’amnistia dei prigionieri di coscienza. www.amnesty.it

 

Per ulteriori informazioni:

Susanna Bellanti
Ufficio Stampa Amnesty International Lombardia
s.bellanti@amnesty.it
www.amnestylombardia.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl