ZERO CIRCUS - Questa settimana (15 -18 febbraio) + aggiornamenti - - CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

13/feb/2006 02.40.37 Anomalia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
All’attenzione di: Redazione spettacoli
Da: FAB FOETUS

Con preghiera di pubblicazione
Vi prego per quanto possibile di dare il massimo risalto


ZerO CIRCUS
musica dal vivo, dj, cabaret, ottime birre, mercatino dell'artigianato, 9 tipi di assenzio .......and more!!!
Sotto una vera tenda da circo!!!!

V.le Pier Paolo Pasolini Sesto Fiorentino
Info 055 2469353 e-mail:zerofirenze@libero.it
In collaborazione e sotto il patrocinio del comune di Sesto Fiorentino


DOPO GLI SPETTACOLI TUTTI IN PISTA VENERDI’ 17 CON AXLGIGI GAYNOR, SABATO 18 CON TAVERNA’S BOYS DJ


LA DIREZIONE CONSIGLIA CALDAMENTE L’UTILIZZO DELL’AMPIO PARCHEGGIO IPERCOOP
INGRESSO LIBERO SALVO LE DATE ESPRESSAMENTE INDICATE


QUESTA SETTIMANA ZERO CIRCUS E’ APERTO MERCOLEDI’; VENERDI’ E SABATO

OGNI SERA DOPO GLI SPETTACOLI E FINO A TARDA NOTTE DANCEHALL SCOPPIETTANTE CON RUSPA, LUCILLE E I MIGLIORI ROCK DJ!!!

PROGRAMMA ZERO CIRCUS

Mercoledì 15 FEBBRAIO (INGRESSO LIBERO)
ORE 21.30 Cavallo di Battaglia (spettacolo/concorso per attori/comici emergenti) (SECONDA SEMIFINALE)
CAVALLO DI BATTAGLIA
concorso per attori/comici emergenti


erano 50, sono rimasti 14.
Ovviamente, stiamo parlando dei comici che sono riusciti a raggiungere le  semifinali del cavallo di battaglia che si terranno l'8 ed il 15 febbraio.
Nelle precedenti tre gare eliminatorie abbiamo visto veramente di tutto, concorrenti dotati di talento ed altri dotati solo di tanto coraggio.
Esibizioni che ci facevano ridere ed altre che ci lasciavano completamente interdetti.
Ma lo spirito del cavallo di battaglia è questo: una vetrina dove confrontarsi con il pubblico e la giuria di addetti ai lavori.
La finalissima, si svolgerà il 22 febbraio.

Laboratorio Nove
Direzione: Silvano Panichi
Via Gramsci 426 – Sesto Fiorentino
Tel. 055 445041 – www.laboratorionove.it



VENERDI’ 17 FEBBRAIO (INGRESSO LIBERO)
ZEROCIRCUS & MELKWEG PROJECT presentano: – RUMBLE IN THE JUNGLE (GUNS AND ROSES Tribute band) in concerto -A seguire Dancehall – AXLGIGI  dj
RUMBLE IN THE JUNGLE (GUNS AND ROSES Tribute Band) in concerto
RUMBLE IN THE JUNGLE:
Per l'Italia, e non solo, sciama un gruppo di forsennati espugnando una ad una tutte le peggiori roccaforti del Metal. Un esercito di Watts al soldo dell'Hard Rock è fra noi. Uno dopo l'altro i bastioni del rock vengono abbattuti al passaggio dei Rumble In The Jungle, così al loro cospetto si devono arrendere piazze quali Piacenza, Locarno, Sesto F.no Villa Solaria, Suviana degli ariditi Bikers, Bergamo, Prato il Cencios, La Spezia e mille altre ancora. Un oscuro terrore aleggia nel mondo delle Covers Bands, l'anima dei Guns `N' Roses è stata risvegliata e adesso liberamente imperversa sotto il terrifico nome dei potenti RUMBLE IN THE JUNGLE.
La nostra formazione nasce a Firenze alla fine del 2001 da una grande passione per i mitici Guns. La scaletta (in verità in continua crescita) prevede l'esecuzione di tutti i brani dell'album "Appetite of Destruction" e tutti i singoli piu' famosi, come: "Yesterday", "You could be mine", "Don't cry", "Novembre rain", "Get in the ring", "Since I don't have you", "Patience", "Knockin'on heaven's door" etc.
  I musicisti che compongono la band provengono dall'underground fiorentino, maturando una notevole esperienza sul palco.
Giancu: Batterista, 31 anni, ha suonato in tutta Italia con il suo ex gruppo "Iskra" vincitori dell'Emergenza rock nel 1999 e gruppo spalla di "Elio e le Storie Tese" a Torino, non trascurando altre esperienze con varie band fiorentine.
Fonta: Chitarrista, 32 anni, anche lui ha suonato nei vari locali di Firenze e Prato con innumerevoli formazioni come "Tombino's band", "Volo Libero", "I ragazzi di via Gra'", "Taxi Blues", "Marcomale", spaziando dal rock al funky al blues.
Raff: Bassista, 31 anni, maltratta il basso da quando ne aveva 16, fido collaboratore del Fonta per tanti progetti, tranne qualche personale avventura metal: "Necrofolies", "UltraPain". Ha collaborato come turnista con il cantautore "Neroluna".
Tizzy: Chitarrista, 32 anni, ha partecipato alla finale di Emergenza rock '97 con "Jack la Motta" collaborando con altri gruppi come "Generazione Spontanea" (cover band Vasco Rossi), "Alter Ego", "I ragazzi di Via Gra'".
Samuele Bonard cantante: si avvicina al mondo della musica all'età di 17 anni, studia canto moderno e nel 1993 forma il suo primo gruppo i “Charisma”, successivamente entra a far parte del gruppo progressive-rock “Esterhazy”, incidendo un demo-cd e ricevendo ottime recensioni su riviste specializzate; nel 1996 forma il gruppo hard-rock “Love for sale”, incide un demo-cd e suona dal vivo in Toscana e in occasioni di manifestazioni rock a livello italiano. Partecipa inoltre ad apparizioni televisive (MTV). Lead Vocals negli “Airbag” con cui si esibisce per anni in tutta la toscana approdando alla produzione di un cd a tutt'oggi culto nell'underground fiorentino.
Questo progetto è nato dalla nostra grande passione per i mitici Guns.
Lo spettacolo è garantito!

RUMBLE IN THE JUNGLE sul web: http://www.masterstar.net/rumble.html


SABATO 18 FEBBRAIO
CATHEDRAL – ELECTRIC WIZARD – GRAND MAGUS in concerto -
A seguire Dancehall Scoppiettante – TAVERNA’ BOYS dj
(ingresso 15 euro)

APERTURA PORTE ORE 19 INIZIO CONCERTI ORE 20

CATHEDRAL – ELECTRIC WIZARD – GRAND MAGUS
CATHEDRAL:
Gruppo formato dal bassista Mark Griffiths e dall'ex cantante dei Napalm Death Lee Dorrian. Dopo un primo demo tape hanno completato la line up assoldando i due chitarristi Gaz Jennings (ex Acid Reign) e Adam Lehan (ex Acid Reign e Lord Crucifier), e il batterista Ben Mockrie che, alla vigilia dell'ingresso in studio per l'incisione del primo disco, lascia la formazione e viene rimpiazzato da Mike Smail. La musica dei Cathedral e' dolorosamente lenta, piena di paura e di autocommiserazione affogata nella paranoia. Una situazione esistenziale che genera riflessioni come "I nostri piaceri sono senza gioia, esperienze piene di dolore. Non cerchiamo la bellezza della vita, ma ne blandiamo gli aspetti funerei". Li caratterizza un certo gusto retro' anni Settanta, dal quale scaturisce un curioso incrocio tra doom e grindcore. Invece dei grugniti e delle urla bestiali di un tempo, Dorrian adotta ora un nuovo stile vocale: quando apre la bocca ne esce dolore lento.Il primo disco, Forest of Equilibrium (1991) definito dalla rivista Kerrang come "un incubo scolpito in colonne d'avorio di suono", si prresenta con una copertina di grande effetto, realizzata da Dave Patchett, che si richiama nell'idea al "Giardino delle delizie" o a qualche altro quadro di Hyeronimus Bosch. Il foglio allegato che riporta i testi offre una foto sepolcrale della band che, nelle note di copertina, ringrazia gruppi come Black Sabbath, St. Vitus, Obsessed, Dead Can Dance, Death SS, Paul Chain, Diamanda Galas, Black Widow e Mercyful Fate. Ma le benedizioni si concludono con una nota positiva: "Godi la tua unica e sola esistenza". Sulle due facciate si snoda una lenta litania di lamenti, alla quale contribuisce anche l'apporto di Helen Acreman ai fiati e di Reverend Wolski alle tastiere: la chitarra, talvolta, ha momenti alla Toni Iommi, come per esempio nel brano A Funeral Request, dimostrando che il gruppo e' in grado di espolorare quelle profondita' che i maestri Black Sabbath non riescono neppure a sfiorare in questi ultimi giorni. E' un disco ricco di equilibrio tra potenza e stile, un ritorno dichiarato alle atmosfere doom, tenendo presente un solido aggancio al death metal. I suoni espressi dalla chitarre brutalmente scabrose e la voce di Dorrian vanno pero' ben al di la' dei confini stabiliti dai due generi: sono in grado di delineare ombre che attingono direttamente alla instabilita' di compositori classici come Orff o Ligeti e agli incantesimi devianti e dolorosi delle colonne sonore dei film di H.G. Lewis. Il reame della piu' desolata e funerea depressione e' dunque il luogo dove vivono i Cathedral, una sorta di congrega di hippies malvagi e allo stesso tempo lucidi, figli del doom vestiti di sporchi caffetani e con sandali ai piedi. Qualcuno li ha definiti efficacemente come la band piu' lenta del mondo o come una versione dei Black Sabbath che suona sotto quattro metri di acqua sporca e fangosa. La iniziale Picture of Beauty and Innocence, Serpent Eve, Reaching Happiness e Touching Pain fanno di Forest of Equilibrium un oggettto di opaco splendore. In Ebony Tears cantano "Insieme abbiamo scoperto la languida fatica dell'amore...Annegando in lacrime d'avorio, avvolti nel nostro risentimento giacciono le chiavi per distaccarsi ma ancora bruciamo nella persecuzione per la punizione della possessivita'". E in A Funeral Request (Etheral Architect) prosegue la descrizione di una lenta agonia dell'anima: "Artigli sopra la mia carne e statue di anime perdute dominano questa casa. Gli angeli non hanno pieta', le loro ali si sono tramutate in pietra".

ELECTRIC WIZARD:

Gli Electric Wizard, con le loro movenze magmatiche, lente ed inesorabili, e le chitarre sature fino all'eccesso disorientano l'ascoltatore per portarlo in un incubo che puzza di zolfo. L'uso acido della voce e loop inseriti nei momenti giusti e usati con sapienza fanno di questa band britannica una delle punte di diamante dell'intero movimento doom.

ELECTRIC WIZARD sul web: http://www.riseaboverecords.com/electricwizard/

GRAND MAGUS:
Il freddo più rigido e il caldo più torrido: due condizioni climatiche estreme che condividono quel flusso ipnotico fatto di desolazione, ostica sopravvivenza e suggestivi affreschi ambientali persi nel tempo, fonti di inesauribile ispirazione. La Svezia da sempre nutre una forte passione per il rock americano e più in generale per tutte quelle realtà baciate dal dominio anglosassone, guadagnandosi soprattutto negli ultimi anni, un ruolo di spicco nel panorama musicale mondiale.
I Grand Magus sono un power trio di Stoccolma e propongono uno stoner/doom di ottima qualità, con un sound robusto e pastoso che come di consueto scomoda i grandi nomi del passato, Cream, Mountain, Free, ZZ top, Deep Purple, gli immancabili Black Sabbath e gruppi più recenti come i Firebird e gli Spiritual Beggars (quest'ultimi legati in particolar modo per il fatto di avere in comune lo stesso cantante, vedi On Fire del 2002).
I tre barbuti musicisti conquistano per la forte classicità che riescono ad esprimere (si avverte anche un certo sapore southern che però non vede la partecipazione della slide guitar), la voce è possente e liquorosa come quella dei cantanti blues di un tempo, capace anche di toccare registri più alti e sfoggiare un vago retrogusto epico, quasi una sorta di devozione verso certo heavy metal degli anni ottanta. Canzoni come Gauntlet, Never Learned, Wheel Of Time, Mountain Of Power, posseggono una struttura sonora massiccia, imponente, forgiata con la pesantezza del doom e intrisa di venature hard/blues, strepitosi assoli di chitarra elettrica maneggiati con gusto e classe, un basso e una batteria che svolgono magistralmente il loro vecchio sporco lavoro di sempre.
Qui si tratta di autentica passione per gli anni d'oro che hanno fatto grande il rock, arricchita dagli accenti super amplificati dello stoner, un genere fantasma che non inventa niente, ma che conserva e tramanda le memorie storiche di un epoca irripetibile, ricordando a questo mondo plastificato che esiste ancora tanta buona musica fatta con onestà e spirito.

GRAND MAGUS sul web: http://www.grandmagus.com/

PROSSIMAMENTE.........

Mercoledì 22 febbraio – il cavallo di battaglia FINALE
Venerdì 24 febbraio -   melkweg project – ore 20.30 Trash is the mafia – Proiezione del film ”lo chiamavano Trinità” con Bud Spencer e Terenche Hill, Salsiccie e fagioli per tutti, ingresso 5 euro devoluto all’associazione Libera
Ore 23 - Di Maggio connection feat. Greg (Le Iene) In concerto
Sabato25 febbraio - Killer Queen Queen tribute band In concerto
Martedi 28 febbraio (Carnevale) Zero Circus presenta il musical: Rocky Horror Show, ingresso libero alle prime dieci maschere in tema.
Sabato 4 marzo 2006
VELVET GOLDIMINE NIGHT -
RADUNO GLAM NAZIONALE: GLITTER ANGELS in concerto; supporter JOLLY ROCKS A seguire SIXX dj + guest
TOGLIETE LA GIACCA BIANCA COI LUSTRINI DALLA NAFTALINA IL GLAM E’   TORNATO IN CITTÀ’!!!!
Il Glam Rock è soprattutto immagine, esteriorità ed una pioggia di paillettes. Un’etichetta che ha offuscato, in alcuni casi, la più che apprezzabile svolta creativa innescata dalle sue anticonformiste star.
Venerdì 10 marzo 2006 - Dark Funeral, Naglfar, Endstille in concerto (in collaborazione con Metalmillennium) (è una produzione LIVE)
Sabato 11 marzo - Victims of the System – System Of A Down tribute band In concerto
Sabato 25 marzo - The Sneakers – Depeche Mode tribute band In concerto

Venerdì 31 marzo - Posthuman – Marilyn Manson tribute band In concerto






C L O S E R

Music Club

info 33887108383
info@closerclub.com

http://www.closerclub.com

Siamo in chat!!! #closerclub su azzurra



IL CLOSER E’ CHIUSO, ma il nostro staff è instancabile!!!
TORNA la.....
C L O S E R – Gothic Night

Da giovedì 16 Marzo Presso il

John Martin Tavern Viale Guidoni 168

GOTHIC NIGHT: con i migliori dj goth, dark, ebm etc. dj
LA NOTTE “OSCURA” DEL CLOSER, UN EXCURSUS DI MUSICA GOTICA DAGLI 80 AD OGGI, OGNI GIOVEDI’ DJ OSPITI DALLA TOSCANA E OLTRE UNA NOTTE IMPERDIBILE.....
Inaugurazione giovedì 16 Marzo con tutti i dj della gothic night: Andrea, Massi, Egodrom, Hanzel, Candyman......




Closer@cencios

Ogni venerdì nel priveé del Cencios
dark, goth, ebm, wave sinthpop and More Dj Fab Foetus & Guest

Il Cencios è a prato in Via Strobino 1 (Zona industriale)
Ingresso libero ai tesserati ACSI

Venerdì 17 Febbraio in consolle Fab Foetus + Egodrom
Venerdì 24 Febbraio in consolle Fab Foetus + Koan



LUNEDì 24 APRILE

Closer, ZerO & Auditorium flog presentano:
SOCIALISMO E BARBARIE – CCCP tribute band in concerto feat. I nuovi Fatur e Annarella soubrette del popolo!!
A seguire
Closer@Flog

Dj Fab Foetus + guest




GIOVEDI’ 25 MAGGIO 2006

ZerO - cencio’s & Metalmillenium presentano:
KING DIAMOND IN CONCERTO

Una leggenda dell’Hard Rock mondiale già leader dei Mercyful Fate......

CONSIGLIATA LA PREVENDITA

(è una produzione LIVE)

Il Cencios è a prato in Via Strobino 1 (Zona industriale)

INFO: www.cencios.it - WWW.TEA4ONE.COM


______
Questo messaggio ti viene inviato in osservanza della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. Se non sei interessato a riceverlo (o la consideri un'invasione per la tua privacy), ti basterà inviare una e-mail avente come oggetto la dicitura cancella. Non riceverai più alcun messaggio. Ricordati di usare lo stesso nome e la stessa e-mail con cui risulti iscritto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl