Enel conclude cessione partecipazione Terna

Enel conclude cessione partecipazione Terna.

Persone Flavio Cattaneo, John Pierpont Morgan
Luoghi Milano
Organizzazioni Banca Imi, Enel, Mediobanca, Borsa Italiana, JP Morgan, Reuters, Unicredit
Argomenti economia, finanza, borsa, commercio

10/feb/2012 15.06.24 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Enel esce da Terna. La società ha comunicato di avere concluso l’operazione finalizzata alla cessione di 102.384.037 azioni ordinarie, pari al 5,1% del capitale sociale, di Terna, guidata da Flavio Cattaneo.

Enel ha concluso l’operazione, avviata nel tardo pomeriggio di ieri, finalizzata alla cessione di 102.384.037 azioni ordinarie, pari al 5,1% del capitale sociale, di Terna. Il corrispettivo complessivo, informa una nota, e’ risultato pari a 281 milioni di euro e ha comportato per Enel una plusvalenza su base consolidata di 178 milioni, al netto degli oneri accessori. Il quantitativo venduto e’ pari al totale della partecipazione attualmente posseduta da Enel in Terna. L’operazione, realizzata attraverso una procedura di accelerated bookbuilding rivolta a investitori istituzionali italiani ed esteri, si e’ chiusa ad un prezzo finale di assegnazione pari a 2,74 per azione euro. L’operazione verra’ regolata mediante consegna dei titoli e pagamento del corrispettivo in data 7 febbraio 2012. Per finalizzare l’operazione Enel si e’ avvalsa di Banca Imi, J.P.Morgan, Mediobanca e Unicredit in qualita’ di joint bookrunner. (AGI) .

Agi

Enel, completata cessione del 5,1% di Terna

Enel esce da Terna. La società ha comunicato di avere concluso l’operazione finalizzata alla cessione di 102.384.037 azioni ordinarie, pari al 5,1% del capitale sociale, di Terna.

Il corrispettivo complessivo è risultato pari ad Euro 281 milioni ed ha comportato per Enel una plusvalenza su base consolidata di Euro 178 milioni, al netto degli oneri accessori. Il quantitativo venduto è pari al totale della partecipazione attualmente posseduta da Enel in Terna, le cui azioni sono negoziate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

L’operazione, realizzata attraverso una procedura di accelerated bookbuilding rivolta a investitori istituzionali italiani ed esteri, si è chiusa ad un prezzo finale di assegnazione pari a Euro 2,74 per azione. L’operazione verrà regolata mediante consegna dei titoli e pagamento del corrispettivo in data 7 febbraio 2012.

Per finalizzare l’operazione Enel si è avvalsa di Banca IMI, J.P. Morgan, Mediobanca e Unicredit in qualità di joint bookrunner.

Teleborsa

Terna, Enel colloca quota 5,1% in range 2,67-2,74 euro – trader

MILANO (Reuters) – Il prezzo del collocamento di una quota fino al 5,1% di Terna da parte di Enel è in un range tra 2,67 e 2,74 euro per azione.
Lo riferiscono alcuni trader dopo che Enel ha annunciato di avere avviato alla chiusura odierna di borsa un’operazione di cessione dell’intero pacchetto azionario detenuto in Terna, attraverso una procedura di ‘accelerated bookbuilding’ rivolta ad investitori istituzionali.
Oggi il titolo Terna ha chiuso la seduta con una quotazione di 2,792 euro, in calo dello 0,36%.
Enel ha iscritto a costo storico la quota in Terna per 46,2 milioni. Il valore della quota ai prezzi richiesti da Enel oscilla fra i 273,5 milioni e 280,5 milioni. La plusvalenza teorica oscilla fra i 227,3 e i 234,3 milioni.

Borsa Italiana


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl