Documentari in concorso per raccontare industria, lavoro e sicurezza

09/feb/2012 18.50.23 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Documentari in concorso per raccontare industria, lavoro e sicurezza

Al via un concorso nazionale per documentari cinematografici e televisivi sul mondo dell’industria e del lavoro. Premio speciale per la categoria “Salute e sicurezza sul lavoro”.

Per conoscere il mondo del lavoro, riflettere sui suoi cambiamenti e criticità e aumentare la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro non sono sufficienti convegni, saggi e manuali. È necessario un linguaggio efficace che utilizzi la forza delle immagini, un linguaggio che sappia raccontare il lavoro, la sicurezza e i suoi protagonisti.

Con questi obiettivi è stata istituita dal Museo dell’Industria e del lavoro di Brescia la 5° edizione del Concorso nazionale “Roberto Gavioli”.
Il concorso, a iscrizione gratuita, permetterà di conoscere e valorizzare le forme attuali del documentario cinematografico e televisivo italiano dedicato all’industria e al lavoro, in tutte le possibili articolazioni, manifestazioni e trasformazioni.
Realizzato in collaborazione con la Cineteca di Bologna, la Fondazione Luigi Micheletti, il Comune di Rodengo Saiano e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il concorso dedica da questa edizione un premio speciale proprio ai filmati inerenti la “Salute e sicurezza sul lavoro”.

Ed è proprio in virtù di questo premio speciale e della valenza ed efficacia dei linguaggi audiovisivi che l’Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha deciso di promuovere l’iniziativa sostenendola e facendola conoscere a tutti coloro che si occupano in Italia di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Ricordiamo che l’anno passato la IV edizione del Concorso, intitolato al regista e produttore Roberto Gavioli, ha insignito del primo premio l’opera “precariEtà”, di Alessandra Marolla. Un documentario che – come indicato nelle motivazioni – ha avuto “il merito di proporre una serie di voci lucide che, partendo dalle esperienze personali e rivendicando oltre al diritto al lavoro anche il diritto di sognare, sono capaci di raccontarsi senza piangersi addosso e di compiere riflessioni più generali con analisi che ci toccano in profondità”.

Per la 5° edizione del Concorso ogni concorrente potrà partecipare con un documentario prodotto dopo il primo gennaio 2007.
Le opere dovranno essere inviate in formato DVD-Video con allegata una scheda di iscrizione in cui dovranno essere chiaramente indicati: cognome e nome del regista, titolo del documentario, durata, anno di realizzazione.
Dovrà essere allegato un testo, cartaceo o su CD, contenente una breve sinossi di 5 righe e il curriculum del regista.
La scheda di iscrizione dovrà essere debitamente firmata in originale.
Il plico, contenente due copie del documentario, la scheda di iscrizione e il materiale informativo richiesto, dovrà essere spedito entro il 31 maggio 2012.

La pertinenza dei filmati sarà ad insindacabile giudizio della Giuria, composta da Angelo Beretta, Gian Piero Brunetta (presidente), Nino Dolfo, Ruggero Eugeni, Gian Luca Farinelli, Alessandro Lombardo, Franco Piavoli, Pier Paolo Poggio (segretario), Sergio Toffetti.

Le attività di selezione, proiezione e premiazione inerenti il Concorso si svolgeranno a fine settembre 2012.

Segreteria organizzativa: fondazionemusil – via Cairoli n. 9  – 25122 Brescia Italia -
T. 030 3750663 – F. 030 2404554

Per ulteriori informazioni scrivere a: fondazione@musil.bs.it
Per approfondimenti http://www.musilbrescia.it/concorso_gavioli/

09 febbraio 2012

Ufficio Stampa di AiFOS
Responsabile: Tiziano Menduto
ufficiostampa@aifos.it

http://www.aifos.it/


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl