Conferenza stampa di presentazione 10a Borsa del Turismo delle 100 Citta' d'Arte d'Italia

Allegati

06/mar/2006 08.32.16 ufficio stampa - Iniziative Turistiche Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

 

Milano, 2 Marzo 2006

 

 

Nella consueta elegante cornice della Sala Convegni del Touring Club Italiano si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, giunta quest’anno alla decima edizione.

Sarà ancora Ferrara dal 25 al 28 Maggio prossimi ad offrire il palcoscenico privilegiato della Borsa del Turismo, diventata oramai una vetrina di qualità per un turismo di qualità. Quattro intense giornate all’insegna di una sperimentata ed efficace formula multitarget: città d’arte in mostra, workshop, convegni e conferenze stampa che affronteranno temi attualissimi.

Dopo l’affettuoso saluto del “padrone di casa”, il direttore del T.C.I Guido Venturini, che ci ospita per il decimo anno consecutivo, apre la conferenza Maria Chiara Ronchi, direttore di Iniziative Turistiche, che oltre a confermare le linee di una ormai consolidata formula su cui si basa la Borsa del Turismo ha evidenziato come nella 10a edizione Arts and Events continuerà a rappresentare un’importante vetrina internazionale per il lancio promozionale di realtà regionali, provinciali e locali, citando ad esempio la collaborazione con la Regione Piemonte.

Valerio Miglioli, Presidente di Iniziative Turistiche, entra nel vivo della presentazione, ricordando come la Borsa muovendosi sul doppio binario della promozione e commercializzazione si ponga l’obbiettivo di trasformare in economia le emergenze artistiche e culturali dei tanti centri italiani.

Tullio Galli, coordinatore Nazionale Assoturismo Confesercenti conferma il ruolo primario della Borsa del Turismo nella promozione e valorizzazione dei piccoli centri d’arte d’Italia ma ribadisce allo stesso tempo l’importanza del ruolo della politica nel creare una strategia che opportunamente sostenga il Turismo italiano con scelte che ridiano competitività alla nostra offerta turistica.

Ettore Bianchi, Dirigente ENIT Relazioni Esterne, ha rimarcato la posizione, conquistata sul campo, della Borsa ferrarese, considerata oggi uno degli eventi indispensabili per la promozione dell’Italia nel mondo. A tale proposito ha ricordato, in particolare, la necessità di uscire da un turismo cosiddetto domestico intercettando e investendo sui mercati emergenti. Prioritario per la “nuova” Enit sarà poi la razionalizzazione e il ridimensionamento delle 25 Borse che si effettuano oggi in Italia.

Giuliana Manica, Assessore al Turismo Regione Piemonte, ha evidenziato come la Borsa del Turismo offra anche la possibilità di promuovere altre realtà e diversi segmenti del Turismo culturale. E’ stata infatti programmata durante la 10a edizione della Borsa un’azione di co-marketing con l’iniziativa inerente i Percorsi Devozionali che si terrà al sacro monte di Oropa nel 2007.

Guido Pasi, Assessore al Turismo Regione Emilia Romagna, ha ribadito l’importanza della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia e, in particolare, come essa sia diventata il momento d’incontro, discussione e confronto su tematiche inerenti il turismo culturale italiano. Quest’anno la Borsa, a fine maggio, potrebbe essere il luogo privilegiato per più ampie riflessioni su quello che sarà il futuro del Turismo italiano.

 

 

 

L'Ufficio Stampa
INIZIATIVE TURISTICHE
tel. 0532 209499
fax. 0532 205220
www.100cities.it
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl