ZERO CIRCUS - Questa settimana (15 -18 marzo) - MERCOLED ì 15 DAL VIVO: BANDABARDO, MARCO PARENTE; LUCA NESTI..... - CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

12/mar/2006 15.05.12 Anomalia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
All’attenzione di: Redazione spettacoli
Da: FAB FOETUS

Con preghiera di pubblicazione
Vi prego per quanto possibile di dare il massimo risalto


ZerO CIRCUS
musica dal vivo, dj, cabaret, ottime birre, mercatino dell'artigianato, 9 tipi di assenzio .......and more!!!
Sotto una vera tenda da circo!!!!

V.le Pier Paolo Pasolini Sesto Fiorentino
Info 055 2469353 e-mail:zerofirenze@libero.it
In collaborazione e sotto il patrocinio del comune di Sesto Fiorentino


DOPO GLI SPETTACOLI TUTTI IN PISTA MERCOLEDI’ 15 CON FAB FOETUS DJ GIOVEDI’ 16 CLAUDIA DJ VENERDI’ 70 CON GIGI DJ, SABATO 11 CON LUCILLE DJ

LA DIREZIONE CONSIGLIA CALDAMENTE L’UTILIZZO DELL’AMPIO PARCHEGGIO IPERCOOP
INGRESSO LIBERO SALVO LE DATE ESPRESSAMENTE INDICATE


QUESTA SETTIMANA ZERO CIRCUS E’ APERTO MERCOLEDI’, GIOVEDI’ VENERDI’ E SABATO

OGNI SERA DOPO GLI SPETTACOLI E FINO A TARDA NOTTE DANCEHALL SCOPPIETTANTE CON RUSPA, LUCILLE E I MIGLIORI ROCK DJ!!!

PROGRAMMA ZERO CIRCUS

 
MERCOLEDI’ 15 MARZO ORE 22
Serata di beneficenza a favore della casa per bambini MAMA ANAKUYA (Malindi Kenya)
Recitano per noi e per i bimbi del malindi: ANNA MEACCI, ANDREA MUZZI, ANDREA AGRESTI
Suonano per noi e per i bimbi del malindi: MARCO PARENTE, LUCA NESTI, MALDIDA SOCIEDAD,
BANDABARDO’ (ingresso 8 euro)
il ricavato verrà devoluto alla casa MAMA ANAKUYA IN COLLABORAZIONE CON: CONTRORADIO CLUB
BANDABARDO’, MARCO PARENTE, LUCA NESTI, MALDIDA SOCIEDAD, ANNA MEACCI, ANDREA MUZZI, ANDREA AGRESTI
BANDABARDO’:

La storia “antica”

8 Marzo 1993
Quel giorno, oltre a festeggiare la donna, nasce la bandabardò. Enrico Erriquez Greppi, un bilingue dal passato franco-lussemburghese, convince A. M. Finaz, rampante chitarrista elettrico, a gettare alle ortiche qualsiasi amplificatore o pedale di sua appartenenza. Questo per la convinzione di Erriquez che sarebbe bello e divertente portare su un palco la stessa atmosfera di festa che si instaura nelle “cantate tra amici", momenti magici in cui stonati e intonati uniscono le voci in canti senza fine. Altro classico delle suonate tra amici è che spunta sempre un ‘bonghettaro’! Ecco dunque Paolino alle multi-percussioni, soprattutto djembe e bonghetti, veri simboli del mondo fricchettone. Seguono a ruota la terza chitarra acustica (Orla), il contrabbasso stradaiolo e francofono (Don Bachi), una batteria minimale (il giovane Nuto) ad assicurare le danze, e un fonico di fiducia (Cantax)…
8 Marzo 1993: Quel giorno, oltre a nascere, la bandabardò si chiude in sala prove, dove resta per sei mesi! Con l’aiuto di personaggi vari (Olivier Bellerie - fonico F.F.F.; Antonio Aiazzi - Litfiba - solo per citarne alcuni) e complici le influenze di tutto ciò che di bello è stato scritto e suonato in Italia e Francia, i bardò arrangiano i pezzi trovando presto la chiave giusta per rovesciare dai palchi di tutta Italia e di Parigi (2 mini tour in locali e per strada) un’energia e un’allegria estremamente contagiose. I bardò smetteranno di suonare solo per brevi periodi legati a registrazioni (1994: mini-CD promo; 1996: Il Circo Mangione) o a schianti in furgone (Estate 1996).

La storia “recente”

Dal primo CD, “Il Circo Mangione” la Bandabardò ha fatto molta strada e molti, molti concerti, ma è sempre rimasta fedele allo spirito del primo album. Dopo il successo ottenuto ("Il Circo Mangione” vince anche il Premio Ciampi) nel 1998 esce un altro album che conferma il talento del gruppo: “Iniziali B.B.". Nel 1999 i ragazzi registrano il primo live, “Barbaro Tour", che esce in copie limitate. Il terzo cd, “Mojito Football Club” esce all’inizio del 2000 e riscuote il favore della critica, venendo eletto come disco del mese da Rockerilla. L’anno successivo la Bandabardò torna con “Se mi rilasso… collasso", una raccolta di brani live più un brano inedito, “Manifesto” e nel 2002 con “Bondo! Bondo!” il gruppo si propone ancora una volta in tutta la sua ecletticità e versatilità, presentando un lavoro di grande qualità che raggiunge i vertici delle classifiche italiane per alcune settimane.
L’uscita di “Bondo! Bondo!” segna una tappa importante nella storia del gruppo che porta la propria musica in tour in Italia, Spagna, Francia e Svizzera per un anno e mezzo di concerti affollatissimi, facendosi conoscere sempre più anche all’estero. Il 2002 segna inoltre l’uscita di Paolino dal gruppo, sostituito nella tournée invernale da Ughito, percussionista dei Malfunk e vecchia conoscenza dei bardozziani, e poi da aprile 2003 da Ramon ai fiati e alle percussioni.
Ramon è da allora parte integrante del gruppo, e ha contribuito in modo significativo anche all’ultimo album.
“Tre passi avanti", uscito il 3 settembre 2004, è la nuova avventura della Bandabardò che si prepara a un nuovo lunghissimo tour con molte tappe in Italia e all’estero.

Manifesto Politico

La bandabardò ha sposato in pieno la causa dei fricchettoni e del loro leader Fernandez. Siamo per la rivalutazione dei rapporti umani, dei miscugli razziali e culturali. Lottiamo per
un mondo a misura di donna e di bambino e per vedere un giorno trionfare allegria e gentilezza.

BANDABARDO’ sul web: http://www.bandabardo.it/

MARCO PARENTE:
Marco Parente nasce a Napoli nel 1969 ma vive a Firenze fin dall'inizio degli anni '90. Il suo esordio solistico risale al 1997, quando per la collana "Taccuini" del C.P.I esce Eppur non basta.
Un disco decisamente di ricerca, pur rimanendo nell'ambito della "canzone", che ha riscosso numerosi consensi di critica per l'originalità delle composizioni e degli arrangiamenti. Carmen Consoli, affascinata dal progetto fin dall'inizio, duetta con Marco nel brano Oio.
Il suo nome non era tuttavia sconosciuto ai più attenti osservatori del panorama musicale italiano. L'artista, dopo alcune militanze in gruppi locali (Parente si era fatto notare per la collaborazione con Andrea Chimenti ne L'albero pazzo, oltre che come membro degli Otto'p'notri), aveva infatti a più riprese lavorato come turnista con i C.S.I. partecipando in veste di percussionista negli album Ko de mondo (1994) e Linea gotica (1996).

     
Mentre Marco inizia a registrare il suo secondo album, decide di partecipare al progetto L'isola di Wyatt dedicato al batterista dei Soft Machine Robert Wyatt dal Consorzio Produttori Indipendenti. A fianco dei La Crus interpreta Gharbzadegi e partecipa ad una serie di date dal vivo in cui sono coinvolti membri dei CSI, Manuel Agnelli degli Afterhours, Cristina Donà, Enrico Greppi e Finaz della Bandabardò.
Nel settembre 1998, il primo disco viene ristampato in un edizione speciale, con una nuova copertina e due brani in più: Oggi si ride e Gharbzadegi.

Il secondo album viene pubblicato nel novembre 2000, si intitola Testa, dì cuore. Undici episodi come undici storie di passione, disagio, sentimenti oscuri, intriganti malinconie in un album di Rock da camera che somma intuito e ragione.

In Testa, dì cuore la presenza femminile è quella di Cristina Donà, magnifica in Senza voltarsi, a testimoniare un rapporto di reciproca stima che ha visto a sua volta Parente come ospite nell'album Nidodella cantautrice.
Nel 1998 inizia la sua collaborazione con la City Lights Italia, presentando in anteprima Testa, dì cuore alla Stazione Leopolda di Firenze.
Nel 2000 partecipa al tour PullMan My Daisy con Ferlinghetti, Ed Sanders, Anne Waldaman, John Giorno, Alejandro Jodorowsky e molti altri poeti e musicisti esponenti della "beat generation".
Sempre con City Lights Italia, nel 2001 partecipa al Festival Fuck Art, Let's Dance accompagnando i readings di L. Ferlinghetti (a Firenze in Piazza della Signoria e a Genova, Teatro della Corte) e nel maggio 2001, all'interno della rassegna "Delle cose nascoste fin dalla fondazione del mondo" (Fiesole / Firenze; gennaio / luglio 2001) presenta in anteprima il primo studio realizzato per l'allestimento dello spettacolo Paradiso, Inferno, Piano Terra all'Anfiteatro romano di Fiesole, in occasione del quale City Lights Italia pubblica la raccolta degli ultimi suoi testi Work in progress/Work in Regress.
Nell'inverno del 2001 apre insieme a Paolo Benvegnù alcuni concerti di Afterhours. Sempre in questo periodo inizia la collaborazione con Manuel Agnelli.
Ospite del Premio Ciampi 2001 si esibisce in una vibrante performance assieme allo stesso Manuel Agnelli e ancora una volta, a fianco di Paolo Benvegnù.
Nel febbraio del 2002 Patty Pravo interpreta e inserisce nel suo album Radiostationuna sua canzone (Farfalla Pensante), tutto grazie e sotto la supervisione di Manuel Agnelli.
Il 27 settembre 2002 è stato pubblicato su etichetta Mescal (distribuzione Sony) il nuovo disco di Marco Parente prodotto da Manuel Agnelli, intitolato Trasparente e preceduto dal singolo Lamiarivoluzione, distribuito nei negozi il 21 giugno 2002.
Il 4 ottobre 2002 ha ricevuto il Premio Grinzane Cavour per la poesia e i testi musicali insieme a Manuel Agnelli e Cristina Donà con i quali si è esibito durante la serata in una performance acustica indimenticabile al Teatro Politeama di Saluzzo (CN).
A novembre, in concomitanza con la pubblicazione da parte della City Lights di Firenze del Libro trasparente, è uscito anche nei negozi il secondo singolo intitolato Davvero trasparente.
Sempre a novembre prendono vita, grazie alla regia di Graziano Staino, due video Adam ha salvato Molly e Davvero trasparente.
Il 30 Maggio 2003 è la data di uscita del terzo singolo estratto dall'album Trasparente intitolato Pillole Buone. Questo brano, della durata di circa 15 minuti, è nato amalgamando e remixando 1 minuto circa per ogni pezzo incluso nell'album Trasparente, di e da un'idea di Lorenzo Brusci. Il cds contiene, oltre alla traccia Pillole Buone che ne da il nome, tre brani, sempre remixati: Proiettili Buoni (b-side inclusa nel primo singolo Lamiarivoluzione e remixata da Lorenzo Brusci), W il mondo (remixato sempre da Lorenzo Brusci) e Anima gemella (remixata da Stefano Facchielli degli Almamegretta).
Mercoledì 21 maggio 2003, Marco Parente con i suoi musicisti e la Millenium Bugs' Orchestra ha pennellato di magia una serata all'interno dell'ormai mitica Stazione Leopolda a Firenze.
La performance è stata registrata e fa parte di un album/progetto live uscito il 16 gennaio 2004, intitolato L'attuale jungla e preceduto dalla pubblicazione del singolo Inseguimento geniale (01-12-2003).

MARCO PARENTE’ Sul web: http://www.falsomovimento.it/


LUCA NESTI:

Luca Nesti, è un cantautore disincantato che non ha paura di rimettersi in gioco e rischiare ancora. Dopo le colonne sonore, l'attività d'autore e un'intensa attività live il 2005 segna il ritorno di Nesti con un disco solista ruvido e aggressivo. Rock, canzone d'autore, suggestioni cinematiche, tenere
ballate e ipnotici j'accuse entrano nella centrifuga di un disco che fin dal titolo racchiude il senso di una vita: "Ho cambiato idea". Con un unico slogan che parte dalla musica e arriva nella vita di tutti i giorni: solo chi è pronto a rivedere le sue posizioni può camminare a testa alta.
Luca Nesti, autore e cantante toscano ha spaziato dall'underground alla musica popolare fino alla realizzazione di colonne sonore per film come Mediterraneo, Ragazzi Fuori, Donne con le Gonne e Occhio Pinocchio oltre a collaborazioni con la Scuola di cinematografia di Monaco e la Box Film di Berlino. E' stato autore per artisti e produttori quali Anna Oxa, Mina, Peppe Barra, Riccardo Tesi, Giancarlo Bigazzi e molti altri. Il suo primo lavoro discografico è del 2001 con L'artigiano, un album nato da una scheda audio da poche lire, un programma per fare musica scaricato da Internet e la sua capacità di suonare tutti gli strumenti. E' un esordio al vetriolo che fa breccia nella scena underground, nei centri sociali della
penisola e nelle periferie di molte città. Parte in questo periodo infatti il TIR Tour, un tir che in pochi minuti si trasforma in un palco da concerto pronto ad ospitare la performance live di Nesti e altri artisti
locali per incontri e scambi di culture musicali del territorio, che ha toccato nel 2002 Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Foggia, Salerno, Livorno, Bologna, Venezia, Torino e Pistoia.
Negli ultimi anni la scena live è quella più adatta a Nesti.
E' salito infatti su palchi di importanti manifestazioni quali: Premio Ciampi (Livorno), Future Show (Bologna), Festival Cantautori (Silvi Marina),
Pistoia Blues (Pistoia), Neapolis Festival , GiffoniFF Music Concept ( Salerno), Moon-tale Festival (Pistoia), M.E.I. (Faenza), Asti Musica, Concerto di apertura per la Turin Marathon Modena Airport, Fivizzano Music World, Una casa per Rino (Crotone) e ha aperto i concerti di artisti quali BB.King, Zucchero, Bennato, Finardi e Paola Turci.
LUCA NESTI sul web: http://www.lucanesti.com

MALDIDA SOCIEDAD:

I Maldita Sociedad nascono nel 1998 e cominciano a sperimentare musica con una formazione incompleta. Nel giro di un anno e mezzo però i Maldita si completano e i primi pezzi acquistano una struttura definitiva (“Sistemi di sicurezza”, “Bella Vita”, “Una sera qualunque”, “Soliloquio”, “Condanna”). Con questo primo repertorio, aggiungendo alcune cover, i Maldita si misurano coi primi concerti riscuotendo un ottimo successo di pubblico e di resa sonora. Grazie anche alle differnti origini musicali dei vari componenti (Rock, Jazz, Metal, Latin, Folk) il sound dei Maldita prende una connotazione nuova e originale portando alla crazione di pezzi come “Rivoluzione”, o “Giuseppe (per amore di..)”, pezzi che spaziano dal puro divertimento, alla profonda riflessione su forti tematiche. L’attività live nel corso del biennio 2000/2001 si concretizza con decine di concerti in tutta la Toscana che fanno esibire la band in grandi palchi estivi colme quello della Festa dell'Unità di Firenze-arena Centrale, e nelle più prestigiose discoteche fiorentine (Tenax, Central Park, Auditorim FLOG) ottenendo un ottimo riscontro e coinvolgimento di pubblico. In questo periodo i Maldita inoltre registrano anche due promo.
Il sound dei Maldita è in continua evoluzione, i Maldita infatti amano sperimentare sempre alcune novità nel loro sound, questo negli ultimi tempi è avvenuto maggiormente con la presenza sempre più massiccia dell’elettronica nei pezzi che affiancata ad una sonorità propriamente folk, rende il tutto una miscela sonora totalmente originale.
La band inoltre è abituata a riarrangiare in maniera personalissima molte cover, prese dal repertorio di vari cantautori italiani: Claudio Lolli, Vinicio Capossela, Lucio Battisti, Rino Gaetano, FRancesco De Gregori, Fabrizio De André, ma anche Ricchi e Poveri e Planet Funk.
Nel Febbraio 2002 i Maldita Sociedad hanno preso parte alla finale nazionale di Sanremorock Festival svoltasi a Sanremo; in questa rassegna i Maldita hanno ottenuto un buon piazzamento classificandosi fra i primi 30 gruppi su quasi un centinaio presenti.
In occasione del Social Forum di Firenze, i Maldita si sono esibiti su un palco mobile lungo tutto il corteo: Un'occasione per manifestare le proprie idee e farsi conoscere! E proprio la voglia di fasi conoscere da un pubblico sempre più vasto, ha portato poi alla realizzzione del CD 'I soliti accordi' registrato nel Dicembre 2002, e che da allora viene presentato live....

MALDIDA SOCIEDAD sul web: http://www.masterstar.net/malditasociedad.html


ANNA MEACCI:

TEATRO
1984
* Corso teatrale a Firenze al Teatro dell'Oriolo diretto da G. Susini.
1985
*1° anno alla scuola di teatro Laboratorio Nove di Firenze.
*Spettacolo "Monolocale" regia di S. Panichi.
1986
* 2° anno alla scuola di tatro Laboratorio Nove di Firenze.
* Spettacolo "Intorno a Shakespeare" regia di B. Nativi.
* Laboratorio/spettacolo sul "Woyzeck" di G. Buchner regia di B. Nativi.
* Laboratorio/spettacolo con Thierry Salmon su "La guerre de Troie n'aura pas lieu" di J. Giraudoux.
* Spettacolo "Da Don Cristobal a Bernarda Alba" dall'opera di G.Lorca regia di B. Nativi.
* Partecipa come concorrente al "Cavallo di Battaglia" con il gruppo dei TR'A classificandosi al terzo posto.
* Con i TR'A scrive ed interpreta "Samanthona e altre storie".
1987
* Seminario con Remondi e Caporossi.
* Diploma alla scuola di Teatro Laboratorio Nove con "Tutti quelli che cadono" riadattamento teatrale dell'opera radiofonica di S. Beckett regia di B. Nativi.
* Vince la borsa di studio "Fanciullo divino" della Compagnia Sipario di Pisa.
* Spettacolo "Divini Divani" regia di B. Nativi.
1988
* "Piazza" di B. Nativi, riadattamento del "Campiello" di Goldoni
* "Prima del teatro" Bagni di Lucca Seminario sull'attore ed il comico con A. Corsini di Attori e Tecnici.
1989
* Spettacolo "I Sognatori" di R. Scarpa, regia S. Garzella (Compagnia Sipario di Pisa).
* Giugno vince insieme a Paolo Migone come I Soliti Ignoti il Concorso Nazionale "Riso in Italy".
* Festival Intercity-Mosca, attrice nello spettacolo "Le stelle del mattino" regia di G. Cernjachovskij.
1990
* Scrive ed interpreta con P. Migone, I soliti ignoti, lo spettacolo "Vuoti d'aria" .
1991
* Maestro di Cerimonia nei "Match di improvvisazione teatrale".
* Presentatrice al Cavallo di Battaglia e presentatrice dello spettacolo "Le magnifiche sette".
* Attrice e ideatrice con I Pendolari dell'Essere e Coltelleria Einstein della "Commedia dell'urto".
1992
* Scrive ed interpreta con Paolo Migone, I soliti ignoti, lo spettacolo "Fuori piovevano incudini".
* Attrice nelle Mise en lecture di autori inediti canadesi.
* Giocatrice-attrice nei "Match di improvvisazione teatrale".
1993
* Insegnante di teatro alla scuola Laboratorio Nove.
* Scrive e dirige lo spettacolo "Guarda che luna guarda che mare…".
* Attrice in "Cabaret neige noir" regia D. Champagne, e nella Mise en lecture di "Le Cognate" di M. Tremblay regia di B. Nativi.
* Spettacolo "Anna Meacci non ferma a chiasso" per la regia di Paolo Migone.
1994
* Interprete dello spettacolo "Le Cognate" di M. Tramblay regia di B. Nativi.
1995
* E' la protagonista femminile della commedia di E. Erba "Vizio di famiglia", regia di G. Solari.
1996
* Scrive e interpreta lo spettacolo "Regidal" regia P. Migone
1997
* Spettacolo "...Sulla sponda dell'Arno mi sono seduta ed ho pensato a Maastricht!", scritto con D. Conti e F. Andreotti
* Le viene assegnato il Premio letterario "Giuseppe Giusti" 1997, sezione Satira.
1998-99
* Debutta con gli spettacoli "Bignami cinquanta anni di storia slealmente accaduta" e "Fiabole" scritti con D. Conti e F. Niccolini, regia di D.Conti.
* Ripresa a Montreal, Canada, dello spettacolo "Le Cognate" di M. Tremblay per la regia di B. Nativi.
2000
* Protagonista dello spettacolo "Il pranzo di Babette" testo di F.Niccolini regia di Pierazzini.
2001
* Interprete del film e dello spettacolo "Le ragazze del ponte" testo e regia di E. Giordano.
* Interprete dello Spettacolo "I monologhi della vagina" testo di I. Esler regia di E. Giordano.
* Scrive e interpreta con D. Conti e K. Beni lo spettacolo "1,2,3 Chiacchiere".
2002
* Interprete dello spettacolo/cena "Ristorante Mediterraneo" ispirato a J.C. Izzo di F. Niccolini regia E. Toma
2004
* Debutta con lo spettacolo "Stupidi e Banditi" di A. Meacci e F. Niccolini, per la regia di E. Toma e D. Conti.
TELEVISIONE
1993
* RAI TRE attrice nei match di improvvisazione teatrale.
1994
* Partecipa alla trasmissione televisiva di RAI TRE "AVANZI presenta TUNNEL" con il personaggio Meacci Indignata Anna.
1997
* È la giornalista Schicchera nel "PIPPO KENNEDY SHOW", RAI DUE.
* È la conduttrice della trasmissione "TELEVISCION" con Toti e Tata, in onda su Telenorba.
1998
" Tra marzo e aprile è Verderama, ospite fissa di "GEO & GEO" in onda su RAI TRE.
1999
* PRIX ITALIA RAI TRE nel ruolo di Giurata speciale.
* Collaborazione con STREAM per rassegna di film dedicata alle donne.
* Ospite nella trasmissione "MAURIZIO COSTANZO SHOW".
2000
* Partecipa alla trasmissione televisiva di Italia 1 "TEATRO 18" di S. Dandini e C. Guzzanti.
* Rai Tre "ZERO A ZERO"
2003
* Partecipa alla trasmissione televisiva su Rai Tre "B.R.A." di S. Dandini
* Partecipa alla trasmissione televisiva su LA7 "ASSOLO"
2004
* Partecipa a tutte le serate dello show televisivo su Rai Uno "Ma il cielo e' sempre piu' blu" di e con G. Panariello
CINEMA
1993
* Interprete nel Film "Caino e Caino" regia di A. Benvenuti.
1998
* Partecipa al Film "Grazie di tutto" regia di L. Manfredi.
* Partecipa al Film "Quore"
ANNA MEACCI sul web: http://www.annameacci.it
 
ANDREA MUZZI:
John Lennon diceva che la vita è tutto quello che ti accade mentre stai progettando altro. Questa frase rappresenta la maggior parte dei casi di paternità!
"Tu uomo, lavorerai con sudore, tu donna partorirai con dolore!"
Certo, la Bibbia è peggio dei telegiornali, da sempre queste notizie catastrofiche.
Andrea Muzzi a colpo d'occhio potrebbe ricordare Benigni, il Benigni di "Tu mi turbi", o prima ancora, di "Cioni Mario". L'estrazione rurale toscana lascia un marchio da povero Cristo inconfondibile, ma per fortuna immediatamente ammiccante. A differenza di Roberto, però, Andrea è cresciuto un po' più lontano da Firenze e non ha dovuto elaborare il feroce sarcasmo necessario a sopravvivere nell'oppressiva supponenza dei ricchi fiorentini.
Il Muzzi, nonostante le due "zeta" del suo cognome, è molto più dolce e non tende all'invettiva, ma sublima le ingiustizie patite in straniamenti lunari. Un surrealismo da favola che permea tutto il suo spettacolo: dal testo, alla voce, al corpo.
Non è facile farsi strada in un teatro comico zeppo di toscani, ma Andrea ha una sua cifra personale e un modo diverso di raccontare il suo mondo al pubblico. Un pubblico, per ora, non numeroso, ma molto affezionato che, come me, aspetta il momento di poter dire: "Muzzi? Lo conosco da quando non era nessuno.Era già bravo allora e me lo sentivo che un giorno sarebbe diventato famoso".

ANDREA AGRESTI:
Andrea Agresti ha iniziato a fare radio nel 1994 ed e' approdato a EmmeRadio nell'anno successivo.
Conduce "Sorrisi e Sfondoni", un programma che a lui stesso piace definire "omnibus", perche' vi partecipano giovanissimi, baldi giovani, giovanotte e anche i meno giovani: infatti, come dice lo stesso Andrea, "più siamo e più faremo". La particolarità di Andrea Agresti e' che riesce a coinvolgere tutti: chi ascolta, chi telefona, chi...lavora.
Ha partecipato (e partecipa) a numerosi spettacoli televisivi ed ha avuto il ruolo di comparsa nel film cinematografico "I Laureati", con regia di Leonardo Pieraccioni. Un personaggio, dunque, estroso...
Diventato famoso in tutta Italia con lo spot "CARTA AURA", Andrea e' uno dei personaggi piu' amati per la sua intraprendenza e per la sua simpatia.
Presentatore-comico (ha curato alcuni servizi esterni per "STRISCIA LA NOTIZIA" di Canale 5 e conduce attualmente "Ufficio Reclami" su Rtv38), speaker radiofonico, attore (ha partecipato al film "CANNIBALI"), Andrea puo' essere definito un uomo di spettacolo a 360 gradi.
Presto uscira' un suo cd dove lo sentiremo spaziare dalla musica rock, al rap, all'hiphop, alla leggera, etc..

CONTRORADIO CLUB:

Il Club di Controradio è nato con il duplice scopo di collettore di sostegno economico alla storica emittente d'informazione fiorentina e di propulsore di iniziative e idee. Obbiettivo del tesseramento è creare una comunità di soggetti affini che abbiano a cuore le sorti di Controradio e dell'informazione indipendente, ma anche facciano "pressione sociale" e culturale a Firenze e in Toscana.
Quest'anno Controradio compie trent'anni, speriamo che tutti i soci del Club si sentano parte viva di questa ricorrenza.
Se volete rinnovare la vostra tessera, o sottoscriverne una per la prima volta, potete scaricare qui il modulo rid con tutte le istruzioni.
Ricordiamo le quote associative:
 a partire da 50 euro per la quota base
26 euro per studenti, pensionati, disoccupati
Per qualsiasi informazione puoi inviare una mail all'indirizzo club@controradio.it
PRESENTAZIONE
Controradio Club sostiene la libertà e l'indipendenza dell'informazione.
L’informazione radiofonica locale sta sparendo, fagocitata dai network che acquistano radio locali con il solo scopo di acquisirne le frequenze, necessarie per coprire il territorio nazionale.
In seguito all’ acquisto la radio viene chiusa e la sua voce "locale" si spegne. Anche Controradio, di fronte ai costi sempre più alti del suo progetto informativo e, più in generale, della radiofonia, rischia un forte ridimensionamento, la vendita delle frequenze e la chiusura.
Controradio club è un’associazione tra persone che hanno una visione comune del mondo, che amano essere informati su tutto ciò che accade e che contribuiscono al progetto di Controradio.
Controradio è la radio che dà voce a chi non ce l’ha: alle minoranze etniche e linguistiche, agli esclusi, ai cittadini che hanno subito piccoli o grandi soprusi. Controradio è la radio che parla e fa parlare, informa e intrattiene perseguendo una politica musicale di qualità e promuovendo costantemente la cultura e lo spettacolo. Controradio è un utile strumento di conoscenza e approfondimento a disposizione di tutti gli ascoltatori.
Controradio Club sostiene Controradio attraverso le sottoscrizioni delle tessere annuali.
Controradio Club offre servizi esclusivi ai propri aderenti:

*    partecipazione alle iniziative sociali: viaggi su misura, spettacoli, cene etc.
*    agevolazioni per I consumi culturali: cinema, teatri, concerti.
*    agevolazioni per le iniziative specificatamente organizzate dall’emittente: Videominuto, concerti esclusivi ed happening, rime cinematografiche ad invito, etc
*    accesso all’area riservata del sito www.controradio.it
*    diritto a ricevere i prodotti speciali prodotti dal Club: CD, calendario Controradio, etc.
Tutti i soci del Club fanno parte del "Comitato di Ascolto", un grande "Orecchio dell’Ascoltatore", un continuo monitoraggio sulle trasmissioni, un organo di proposta e di azione, in diretto contatto con l’emittente.
Controradio Club sostiene Banca Etica.I fondi raccolti e i frutti delle iniziative del club verranno depositati presso la Banca Etica, che finanzia attività no profit, di volontariato sociale, a fini ecologici, e comunque eticamente compatibili.
La campagna tesseramento è iniziata, puoi scaricare il modulo RID direttamente dal sito o puoi trovarlo sul nostro periodico "Rosso Fiorentino

CONTRORADIO CLUB sul web: http://www.controradioclub.it/

MAMA ANAKUYA:
Kenya - Muyeye: Un orfanotrofio al posto del “pollaio”
Con 6.500,00 Euro contribuiremo a costruire l’infermeria/ambulatorio dell’orfanotrofio che nascerà a Muyeye (Kenia). La struttura avrà una superficie totale di 721 m2. Comprenderà, oltre all’infermeria, due dormitori, uno per i maschi e uno per le femmine, con servizi igienici; una cucina, la mensa e una nursery per i più piccini.
A presentare questo progetto sono stati i nostri amici Liliana e Nino, già aiutati dalla nostra associazione negli anni scorsi per la Kibarani School for the Deaf di Kilifi.
Durante il loro ultimo soggiorno in Kenia, Liliana e Nino sono venuti a conoscenza di una situazione di estrema emergenza: un gruppo di bambini in situazioni pietose vivevano ammassati in una sorta di fatiscente “pollaio” aiutati, per quanto possibile, da una dottoressa keniota.
Grazie alle donazioni di diversi amici Liliana e Nino sono già riusciti ad acquistare un pezzo di terreno a prezzo “africano” dove costruire il piccolo orfanotrofio.
I lavori inizieranno già a partire da questa estate e saranno i nostri amici a seguirne lo svolgimento giorno dopo giorno.
|new| Novembre 2005: Buone notizie dall'orfanotrofio di Muyeye
I lavori dell'orfanotrofio di Muyeye proseguono bene. Il lavoro per i nostri amici, Liliana e Nino, è tantissimoS anche perché l'obiettivo è di portarli a termine entro la fine di febbraio. All'orfanotrofio è stato dato un bellissimo nome: "Mama Anakuya", che in swahili significa "Mamma sta arrivando". Si prevede che i primi bambini ospiti saranno ben sessanta. Liliana e Nino ci hanno inviato le prime immagini, dove si vedono le fondamenta.

MAMA ANAKUYA sul web: http://www.micromondo.org/CODICE/bodyhp.htm





GIOVEDI’ 16 MARZO
ZEROCIRCUS & MELKWEG PROJECT presentano: – MODS NIGHT – FESTA BEAT ANNI 60
BONTON, ALFREDO GARCIA,
in concerto -
A seguire Dancehall ’60 – CLAUDIA dj,
 (ingresso libero)

Abbigliamento in tema MOLTO consigliato!!

per l’occasione lo ZEROCIRCUS si trasformerà nel parcheggio di QUADROPHENIA, VESPE, LAMBRETTE dell’epoca saranno parcheggiate all’interno della tenda.
BONTON, ALFREDO GARCIA

VENERDI’ 17 MARZO
STERBENSTEIN (RAMMSTEIN Tribute band) in concerto -
A seguire Dancehall Scoppiettante – GIGI dj
(ingresso 5 euro)
STERBENSTEIN (RAMMSTEIN Tribute Band) in concerto

STERBENSTEIN:
Il progetto "Rammstein Cover Band" nasce a Firenze nel Marzo 2005 da un'idea di Andrea Radicchi (basso), dopo aver conosciuto sul forum italiano della band Matteo (voce).I due iniziano fin da subito a pensare ai pezzi da riproporre. Nel frattempo entrano a far parte del gruppo i due chitarristi Marco Serni e Gabriele Nanosetti, e alle tastiere e synth Carmelo Carella.
I cinque iniziano così questa nuova esperienza cominciando a provare alcuni pezzi dei Rammstein, e l'assenza di un batterista viene in un primo momento risolta con i campionamenti e le basi MIDI proposte da Carmelo.
Ad una decina di pezzi conclusi entra a far parte della band Alberto Corsi (batteria).
Completata la formazione il gruppo inizia, seguendo al massimo la linea originale dei pezzi dei Rammstein, a riprodurre canzoni ripercorrendo l’intera loro carriera musicale e nel frattempo viene confermato il nome del gruppo: STERBENSTEIN.
In brevissimo tempo riescono a preparare una scaletta sufficiente per affrontare il primo live: è così che il 18 giugno 2005 la band si esibisce a fianco degli onirycon alla festa della fratellanza popolare di Peretola,una opportunità che per gli Sterbenstein costituisce solo una prova. La buona performance espressa dalla band convince così i sei a proporsi per altri concerti. Intanto il nome STERBENSTEIN viene inserito, con una pagina dedicata, nel sito italiano dei Rammstein (www.rammstein.it) come prima e unica Cover band italiana dei Rammstein.
La loro prima uscita ufficiale avviene il 22 luglio 2005, quando vengono chiamati ad esibirsi allo ZERO,importante spazio estivo fiorentino; qui decidono di proporre non semplicemente un concerto, ma uno show vero e proprio, imitando per quanto possibile i veri Rammstein, e quindi attrezzati anche di effetti pirotecnici portano a casa anche questo successo.
La conferma del loro successo giunge il 17 ottobre 2005 quando vengono invitati a suonare al release party per l’uscita del nuovo disco degli originali (ROSENROT): purtroppo, pochi giorni prima,  per problemi legati a obiettivi musicali diversi Marco Serni lascia il gruppo. Data l’importanza dell’evento a loro proposto i cinque rimanenti si mettono immediatamente alla ricerca di un valido sostituto, e contattano il nuovo chitarrista Andrea Viti che in meno di 6 giorni e con solo 2 prove riesce egregiamente ad inserirsi nella band ed a garantire la presenza della stessa all’evento.
La serata, organizzata totalmente dalla UNIVERSAL, si è tenuta allo ZOE CLUB di Milano il 28 ottobre, data di uscita del nuovo album, e nonostante il poco tempo a disposizione per Andrea V., la band nella nuova formazione riesce a dar luogo ad un ottimo concerto .
Oltre al buon responso del pubblico sono stati di loro soddisfazione i complimenti ricevuti dalla Universal e da tutto il fanclub.


SABATO 18 MARZO
NORGE (LED ZEPPELIN Tribute band) in concerto -
A seguire Dancehall Scoppiettante – LUCILLE dj
(ingresso 5 euro)
NORGE (LED ZEPPELIN Tribute Band) in concerto
NORGE:
I NORGE nascono nel lontano 1996 quando Elio Nencioni incontra in un fumoso pub Jacopo Meille mentre sta suonando That's the way da Led Zeppelin III; a fine concerto Elio chiede il numero di  telefono a Jacopo lasciandolo con la fatidica frase: "tra un paio di settimane ti chiamo…", e così è successo. A loro si è unito Alex Raimondi alla batteria e, dopo vari avvicendamenti, la formazione si è completata con Luca Raddi alle tastiere e James Henry Downes al basso. Con questo organico la band è pronta ad accogliere la sfida di ricreare il feeling e lo spirito con cui i LED ZEPPELIN suonavano le loro canzoni dal vivo. Da quel lontano 1996 i NORGE hanno macinato date su date, registrato ben 4 CD registrati dal vivo, costruendosi una folta schiera di fans affezionati pronti, come la band stessa, a pagare il giusto tributo alla più grande rock band del ventesimo secolo!! Ogni spettacolo dei NORGE è un evento a sé: la band ha come filosofia quella di mettersi sempre in gioco, cambiando ogni volta la scaletta e lasciandosi andare ad infuocate improvvisazioni, nel più puro stile seventies.





PROSSIMAMENTE.........

Venerdì 24 marzo - melkweg project presenta: Three times Three, Hacienda + Special guest in concerto
Sabato 25 marzo - The Sneakers – Depeche Mode tribute band In concerto

Giovedì 30 marzo - ASSOCIAZIONE CONTROCORRENTE presenta: KINDERGARTEN in concerto
Venerdì 31 marzo - Posthuman – Marilyn Manson tribute band In concerto

Sabato 1 aprile - ONE SHOT 80 FESTA ANNI 80 – Moncler In concerto


COOMING SOON:
Sabato 8 aprile Serata dedicata alla cultura macedone BARDHE E ZI (musica popolare albanese) Venerdì 14 aprile LEEROY THORNHILL (PRODIGY), Venerdì 21 aprile MONDOMARCIO; Domenica 30 aprile GRANDMOTHERS OF INVENTION



GIOVEDI’ 25 MAGGIO 2006

ZerO - cencio’s & Metalmillenium presentano:
KING DIAMOND IN CONCERTO

Una leggenda dell’Hard Rock mondiale già leader dei Mercyful Fate......

CONSIGLIATA LA PREVENDITA

(è una produzione LIVE)

Il Cencios è a prato in Via Strobino 1 (Zona industriale)

INFO: www.cencios.it - WWW.TEA4ONE.COM


______
Questo messaggio ti viene inviato in osservanza della legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. Se non sei interessato a riceverlo (o la consideri un'invasione per la tua privacy), ti basterà inviare una e-mail avente come oggetto la dicitura cancella. Non riceverai più alcun messaggio. Ricordati di usare lo stesso nome e la stessa e-mail con cui risulti iscritto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl