Active Solution & Systems diffonde le tendenze, gli usi e la situazione del settore Storage a nastro.

23/mag/2012 17.59.40 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

2012 Tape Market State of the Union Memo- Relazione dei maggiori produttori

Lo scorso 16 maggio ,i rappresentanti dei produttori di Storage a nastro BDT, Crossroads Systems, FUJIFILM, HP, IBM, Imation, Iron Mountain, Oracle, Overland Storage, Quantum, Spectra Logic e Tandberg Data hanno rilasciato la seguente nota
Mentre molte aziende già conoscono ed apprezzano i benefici del nastro per uso tradizionale, come backup, disaster recovery e la sua conformità alle vigenti leggi sulla sicurezza dei dati, molte altre probabilmente non hanno intuito che la tecnologia a nastro è ora in grado di essere usata anche come un archivio di “active file” e come un NAS a basso costo per la tolleranza alla latenza dei dati. Per l’accesso a grandi quantità di dati memorizzati, il ruolo del nastro nella gestione dei “big data”, cloud, HPC e delle operazioni IT è in fortissimo aumento. Questi settori godono dei vantaggi dell’integrazione tra le storiche caratteristiche del nastro (efficacia dei costi e longevità dei media) e le più recenti innovazioni (verifica dell’integrità dei dati e interfacce dei file system) per un uso del nastro a protezione di grandi quantità di dati.
L’esplosione nella crescita dei dati e la contrazione dei budget IT hanno influito sulle aziende perché cerchino soluzioni innovative che possano risolvere le proprie necessità in tema di aumento dei dati e, nello stesso tempo, di risparmio. Sempre più questo significa unità nastro, grazie al suo significativo vantaggio in termini di costo, affidabilità ed anche perché le costanti innovazioni apportate ne fanno crescere la capacità, la velocità e la facilità d’uso.

Cost of Ownership
• Il nastro LTO-5 costa fino a 15 volte meno rispetto ai dischi SATA per un’archiviazione a lungo termine di grande quantità di dati.i
• Il TCO di una soluzione a nastro è circa 2-5 volte meno di una VTL con deduplica per le soluzioni di backup.ii
• Un singolo amministratore di sistema in media può gestire fino a un centinaio di TeraByte di dati su disco e fino a multipli di PetaByte di dati su nastro.iii
Maggiore affidabilità
• I singoli supporti a nastro sono da2 a 4 volte più affidabili dei dischi SATA.iv
• Uno studio di NERSC mostra che i sistemi automatizzati a nastro hanno un’affidabilità, nel 99,999% dei casi, superiore ai 5 anni
Innovazione: maggiore capacità, velocità e facilità d’uso
• I dischi più capienti in commercio sono quelli da 4TB contro I Nuovi nastri da 5TB (10TB compressi) vii
• Applicazioni di Archivi attivi e funzionalità LTFS permettono di usare il nastro come uno storage NAS.viii
• Il miglioramento delle cassette e la verifica continua sull’integrità dei dati, attenua le preoccupazioni sulla qualità dei dati a lungo termine.ix

Questi elementi, accoppiati alla continua e rapida crescita dei dati, hanno fatto crescere l’importanza del nastro. Anche nelle previsioni di IDC, il mercato medio ed Enterprise del nastro è destinato a crescere parecchio nei prossimi sette anni.

A questo va aggiunto che, “ come parte della continua esplosione dei dati digitali, che è ben documentata, la quantità di dati memorizzati su nastro è destinata a crescere ad un tasso di (CAGR) del 45% dal 2010 al 2015” x su base annua”

Inoltre, il nastro è stato velocemente adottato dai mercati emergenti con uso intensivo di dati: “ in uno studio del 2012 di implementazioni tecnologiche per le applicazioni che utilizzano grandi moli di dati, la ricerca di Intersect360 ha stabilito che il 35% degli intervistati sta usando un nastro nella propria infrastruttura per la gestione di grandi volumi.” xi

Basandoci su le ultime ricerche dal 2011/2012, alcuni fattori sono da sottolineare:

• Il nastro rimane in uso strategico per il backup a livello Enterprise, in quanto il 78% degli intervistati usa il nastro, tipicamente sia disco-nastro (D2T) sia disco-disco-nastro (D2D2T). Gartner Group – July 2011 xii
• Il mercato dei nastri nel 2011 valeva più di 2,2 miliardi di Dollari USA solo per le unità singole, quelle automatizzate e i supporti. Questo dato non include tutto il rimanente dei guadagni sulle soluzioni che gravitano intorno ai prodotti a nastro, come software e supporti proprietari di tipo Enterprise. IDC/SCCG – 2012xiii

Negli ultimi anni molti sono stati i fraintendimenti sorti intorno alla tecnologia a nastro . Spesso gli stessi attori di mercato, non sono stati abbastanza convincenti nel sottolineare la forza e le possibilità che questa tecnologia garantisce, lasciando cosi campo libero ad una serie di false convinzioni che ora vengono smentite dai fatti. xiv
i Reine, D., et al. “In Search of the Long-Term Archiving Solution – Tape Delivers Significant TCO Advantage over Disk,” The Clipper
Group, December 23, 2010, http://www.clipper.com/research/TCG2010054.pdf. — Study compared a 12-year TCO for Tape to Disk
for long-term archived data
ii Enterprise Strategy Group, Inc. “A Comparative TCO Study: VTLs and Physical Tape,” Feb. 2011
iii Moore, F. Horison Information Strategies, “Tiered Storage Takes Center Stage,”
http://www.horison.com/OracleTieredStorageTakesCenterStage.pdf. Accessed April 2012
iv INSIC (Information Storage Industry Consortium), International Magnetic Tape Storage Roadmap, Part I: Applications & Systems,
November 2011. http://www.insic.org/news/A&S%20Roadmap.pdf
Preston, Curtis. “Have we put tape out to pasture too soon?” Backup Central, updated 3/19/2012.

http://www.backupcentral.com/mr-backup-blog-mainmenu-47/13-mr-backup-blog/376-have-we-put-tape-out-to-pasture-toosoon.

html. “ From this: “you are 100 times more likely to have bad data on disk than you are on an LTO-5 tape drive, and 10,000 times more likely than
if the data is stored on a T1000C or TS1130 drive.”
v Active Archive Alliance. “NERSC Exceeds Reliability Standards With Tape-Based Active Archive,” Case Study, 2012.
vi Alabaster, Jay. “Hitachi GST Begins Shipments of a 4TB Disk Drive,” IDG News/PC World, December 12, 2011.

http://www.pcworld.com/article/246013/hitachi_gst_begins_shipments_of_a_4tb_disk_drive.html

vii Harris, Robin. “World’s 1st exabyte storage system,” Storage Bits. January 31, 2011. http://www.zdnet.com/blog/storage/worlds-
1st-exabyte-storage-system/1266
viii Mearian, Lucas. “Quantum Releases LTFS Appliance that Makes Tape look like NAS,” Computerworld, April 16, 2012. http://www.computerworld.com/s/article/9226247/Quantum_releases_LTFS_appliance_that_makes_tape_like_NAS
ix Guess, Angela. “Storing Big Data on Tape,” Dataversity, April 2011, http://www.dataversity.net/storing-big-data-on-tape/
x INSIC (Information Storage Industry Consortium), International Magnetic Tape Storage Roadmap, Part I: Applications & Systems, November 2011. http://www.insic.org/news/A&S%20Roadmap.pdf
xi Snell, Addison. “The Big Data Opportunity,” Intersect 360 Research, unpublished. Permission from author, 2012.
xii Gartner Group, “Use of Disk for Backup Accelerates at the Expense of Tape,” Gartner Reveals Best Practices for Data Backup White Paper, June 15 2011. Referenced in http://www.cio.in/sponsored-white-paper/gartner-reveals-best-practices-data-backup
xiii Combined data from Santa Clara Consulting Group report Backup Tape Technology: Global Review 2012, for mid-range drive and media market, with data from IDC report Worldwide Midrange and Enterprise Tape Automation, May 2012, which reviews automated systems. Total shown is our best interpretation of data as presented.
xiv Preston, Curtis. “Gartner Never Said that 71% Tape Restores Fail,” Backup Central. 3/9/12. www.backupcentral.com

Active Solution & Systems
Fondata nel 1993, Active Solution & Systems S.r.l. ha sviluppato una vasta esperienza nell’area delle soluzioni di memorizzazione e della sicurezza di grandi volumi di dati , più propriamente in ambito STORAGE AREA NETWORK, DIRECT ATTACHED STORAGE, NETWORK ATTACHED STORAGE , iSCSI SAN , TAPE AUTOMATION BACKUP e DISK BACKUP ed è in grado di progettare e fornire le soluzioni più avanzate nell’ambito delle rispettive tecnologie. L’intera gamma delle apparecchiature che compongono l’offerta di Active Solution è stata studiata per incontrare le esigenze più evolute di tutti gli utenti che operano in questi ambienti. Active Solution annovera tra i suoi vendor aziende leader nei rispettivi settori, riconosciute a livello internazionale. Per maggiori informazioni:www.active.it
ACTIVE SOLUTION & SYSTEMS S.r.l.
Via Angelo Moro 97 – 20097 San Donato Milanese (Milano)
Tel. 02 514843 – 02 51621392 Fax 02 51629377
information@active.it

Ufficio Stampa
Cynthia Carta Adv.
Tel 0245484666 – 3385909592
cyncarta@cynthiacartaadv.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl