Estate in Sardegna tra folklore e musica

Verso la fine di luglio la Sardegna vi aspetta con il Festival Internazionale del Folklore.

Luoghi Torregrande, Europa, Sardegna, Oristano, Abbasanta, Assolo, Baradili, Cabras, Milis, San Vero Milis, Santa Maria, provincia di Oristano
Argomenti folclore, musica, politica, etnologia

25/mag/2012 11.44.40 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Verso la fine di luglio la Sardegna vi aspetta con il Festival Internazionale del Folklore. Venite a scoprire da vicino gli usi e i costumi di questa affascinante terra.

La Sardegna è una terra da sempre molto legata alle proprie origini e tradizioni, che trovano ogni anno spazio tra le numerose manifestazioni estive. Tuttavia, questa regione ama anche aprirsi alle culture straniere, ospitando alcuni eventi internazionali per salvaguardare l’espressione della cultura popolare e folkloristica.

Anche quest’anno San Vero Milis, in provincia di Oristano, ospiterà il Festival Internazionale del Folklore: dal 30 luglio al 4 agosto vi aspetta una settimana ricca di appuntamenti con le esibizioni di artisti folk sia esteri che regionali. Gli usi e i costumi dei luoghi di provenienza dei gruppi ospiti, ma soprattutto la loro musica, animeranno il paese insieme alle tipiche sonorità tradizionali sarde.

 Un’ottima occasione per scoprire non solo il panorama folk autoctono ma per conoscere da vicino le musiche popolari di tanti altri paesi d’Europa. E molto altro, perchè la manifestazione è dedicata inoltre a tutti coloro che amano la cucina etnica!

Il tutto avrà inizio lunedì 30 luglio, con la presentazione dei paesi ospiti, il saluto delle autorità locali e la suggestiva sfilata per le vie di Milis dei vari gruppi accompagnati dagli inni nazionali. Sarà poi la “gioranta eno-gastronomica internazionale” e si potranno degustare i cibi preparati dai gruppi esteri. La giornata del 3 agosto sarà invece interamente dedicata alle esibizioni dei gruppi regionali della Sardegna. I tanti appuntamenti previsti dal festival sono interamente a ingresso libero!

Il festival rappresenta anche un’opportunità in più per conoscere e visitare, oltre a Milis, tutta la bellissima provincia di Oristano. I siti archeologici maggiormente suggestivi si trovano a Baradili, Cabras e Assolo: qui sorgono i famosi nuraghi. Nella provincia si possono esplorare anche i castelli, le necropoli e il complesso Dolmen di S’Aangrone ad Abbasanta. La città di Oristano offre molte attrazioni nel suo centro storico, come la Cattedrale di Santa Maria, la Torre di San Cristoforo che fu una delle porte di Oristano e l’Antiquarium Arborese che conserva i reperti di Tharros.

Senza dimenticare le stupende spiagge della costa occidentale con il suo mare cristallino. La zona balneare più frequentata dagli oristanesi è Torregrande, situata a nord di Oristano. Qui si possono praticare vari sport nautici, dalla canoa al kayac, dalla pesca sportiva alle immersioni, ma anche trekking naturalistico e culturale. La vita notturna si fa vivace in questo periodo dell’anno grazie alle discoteche, ai cinema e ai teatri presenti sul territorio oristanese.

Questa zona della regione è molto indicata per chi è affascinato dalla cultura sarda e dai preziosi siti archeologici. Con il servizio di noleggio auto in Sardegna potrete comodamente spostarvi da un incantevole angolo della provincia ad un’altro, ammirando sia le bellezze naturalistiche che quelle storiche. E le vostre serate saranno animate dalla speciale musica folk che il festival regala a tutti i partecipanti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl