Associazione Jesolana Albergatori vigilerà sulle scelte che riguardano il tursimo

Associazione Jesolana Albergatori vigilerà sulle scelte che riguardano il tursimo.

Persone Fabio Sartorato, Sandro Rizzante, Massimiliano Schiavon
Organizzazioni Associazione Jesolana Albergatori
Argomenti politica, economia, lavoro, turismo, istituzioni

25/mag/2012 17.54.30 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“C’è grande preoccupazione” così il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori  Massimiliano Schiavon ha introdotto la conferenza stampa odierna con i vicepresidenti Sandro Rizzante e Fabio Sartorato. Il tema è la previsione di presenze per la stagione turistica in corso: “Secondo le prime proiezioni a nostra disposizione che si basano soltanto sul dato finora disponibile del booking online in quanto le altre statistiche sono ferme a febbraio” ha spiegato Massimiliano Schiavon “al momento registriamo un calo del 28% del fatturato rispetto agli ultimi anni. È chiaro che la preoccupazione è altissima: aprile e maggio sono finiti e la maggior parte degli alberghi non stanno chiudendo il mese di giugno. Siamo preoccupati. Sta mancando il pubblico italiano che sempre secondo le stime del nostro booking online è passato dal 48% dell’anno scorso al 39% di quest’anno. I motivi sono diversi: la congiuntura economica, certo, l’introduzione dell’Imu, certo, la situazione economico-finanziaria di tutto il Paese di sicuro non aiutano. Ma c’è anche una situazione politica locale bloccata. Il consorzio di promozione turistica non ha una guida, la Apt fa fatica a pagare gli stipendi, e non ultimo, per via delle elezioni amministrative, non solo non sappiamo ancora chi saranno gli uomini scelti a comporre la Giunta, ma non abbiamo ancora indicazione rispetto a chi guiderà l’Assessorato al Turismo. Serve che politica, istituzioni enti, tutti quanti si muovano. Abbiamo bisogno di figure competenti che non siano figlie di logiche di partito, ma tecnici di spessore e di profilo professionale indiscutibile capaci di comunicare il nostro territorio. L’Associazione albergatori di  Jesolo, come ha sempre fatto dialogherà con tutti, ma, come ha sempre fatto, vigilerà sulle scelte che verranno prese sul territorio. L’esempio che porto è semplice: solo il comparto albergatori dà lavoro a circa 6-7mila persone. Oggi come oggi, tra regole illogiche e incapacità decisionali, se la previsione di fatturato non dovesse migliorare, anche noi saremo costretti a muoverci di conseguenza. Non voglio fare un discorso pessimista, voglio essere, invece, molto chiaro: secondo noi possiamo ancora farcela, ma serve quella rapidità e quella competenza che oggi ancora non si vedono. Credo non serva altro a giustificare la preoccupazione non solo della categoria che continuo e continuerò a rappresentare, ma anche di tutti quelli che come noi amano la nostra città. Jesolo merita persone competenti alla guida dei vari settori che si occupano di turismo.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl