Presentata la Moneta di Expo Milano 2015, che diviene subito il Fair Play mondiale, anche con Miss Sara Izzo di origini campane.

30/mag/2012 03.47.47 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

All'insegna del Fair Play per una pacificazione mondiale è stata presentata a Roma nella “Sala del Mappamondo” della Camera dei Deputati - Palazzo Montecitorio gremita di presenze di illustri personaggi invitatisi del mondo dell'economia, arte, cultura e della politica, l'emissione speciale della moneta per l'Expo 2015 di Milano dedicato alla sicurezza, alla qualità alimentare, all'ambiente ed alla pace. Alla presentazione della speciale moneta, prima moneta Fair Play al mondo, per i suoi valori e per l'utilizzo dei materiali riciclati nel conio e nell'astuccio, non poteva non essere presente la Miss Italia detentrice della fascia Miss Fair Play 2011, la stupenda romana con genitori di Montesarchio Bn, che ha letto i numerosi messaggi giunti di plauso, complimenti ed auguri per l'iniziativa di presentazione del nuovo conio. Ad accompagnare il simbolo della bellezza italiana e del Fair Play c'erano la patron del concorso di bellezza più famoso al mondo, Patrizia Mirigliani, Marcello Cambi capo ufficio stampa centrale della Miri Srl e Ruggero Alcanterini presidente italiano del Fair Play Coni, che promotore della prima Miss Fair Play della storia, l'ha accompagnata ultimamente anche a Napoli, dove al Maschio Angioino è stata ospite della prima Convention Fair Play italiana organizzata dall'avvocato Franco Campana. La moneta per l'Expo 2015, è stata realizzata dalla Zecca Reale del Belgio di Bruxelles, sede della Comunità Europea ed ha come designer Luc Luycx autore del lato diritto comune delle monete Euro, mentre del rovescio che porta al centro un globo stilizzato a metà e le foglie dei cinque alberi dei diversi continenti con intorno l'iscrizione “Feeding the planet – Energy for life” è autrice Laura Cretara, nota ai numismatici per essere la responsabile artistica della Zecca di Stato italiana ed incisore della moneta da 1 Euro. Le coniazioni del programma Expo 2015 prevedono diverse tipologie di realizzazioni, dalla Eco Coin realizzata con monete speciali di metalli riciclati, portatrice di un messaggio rivolto all'ambiente e alle energie alternative, per passare a quelle in oro e in palladio, fino alla Smart Coin, moneta intelligente che si avvarrà di tecnologie avanzate di interazione. Sarà anche realizzato un “Passaporto della Moneta Expo” che conterrà 5 monete di differente colorazione, a rappresentare i cinque continenti. Nel corso della conferenza di presentazione, un video messaggio di Tara Gandhi, nipote del Mahatma, ha rivolto alla moneta un augurio che possa essere portatrice di pace nel mondo e rasserenatrice di persone, oggi in lotta l'uno contro l'altro, affinchè la serenità e la Pace regni nel nostro Universo. La nuova moneta Ecologica ed intelligente porta un importante messaggio su entrambi i lati:”Nutrire il pianeta, energia per la vita”. A presentare e spiegare nei dettagli le motivazioni e gli obiettivi della nascita della moneta di Expo 2015, erano presenti al tavolo degli oratori, coordinati dal conduttore televisivo Michele Cucuzza, Shelly Sandall Direttore Corporate Partners & Sponsors e Marketing di Expo 2015 SpA., Arnaldo Acquarelli presidente fondazione Etica e Finanza, Laura Cretara prima donna in Italia ad aver firmato una moneta per la Repubblica e prima donna al mondo ad avere inciso una moneta e Sandro Sassoli coordinatore ufficiale delle monete di Expo 2015, promotore dell'iniziativa e presidente del “Museo del Tempo” con licenza esclusiva per l'Epo Milano 2015, presentato anch'esso nel corso della conferenza.

Erano presenti, l'Ambasciatrice della Repubblica della Lettonia, S.E.Elita Kuzma che si è complimentata con il progetto dell'Expo 2015 che propone, energia per la vita e valori, per i quali il suo paese auspica una condivisione per coglierne al massimo i frutti derivanti. Concordi sul simbolo di pace, fratellanza, armonia e unità nella diversità lanciato con questa moneta nel mondo, anche gli ambasciatori di nazioni partecipanti all'Expo, tra cui S.E. Pietro Sebastiani della Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'Onu di Roma e S.E. Vincent Mertens de Wilmars per il Belgio perchè la prima zecca coniatrice è quella Reale Belga. Presenti anche il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Generale Domenico Campione, il campione di pugilato Nino Benvenuti, Silvano Amati della presidenza del Senato, i giornalisti di tante testate fra cui Tito Stagno passato alla storia della televisione italiana con la diretta dello sbarco sulla Luna nel 1969 e conduttore de “La Domenica sportiva”, Augusto Ferrara e Roberta Maresci e tante altre ancora personalità, consoli ed ambasciatori ed altri. Un grande merito va a Sandro Sassoli, che è un po' il factotum del successo di questo avvenimento, e sta registrando nel suo validissimo ed onoratissimo curriculum tanti altri punti positivi. Sassoli, ha anche lanciato la proposta che la medaglia dell'Expo 2015 divenga dal prossimo anno un premio nel “Pacchetto Merito” dei migliori studenti dell'anno, previsto nel disegno di legge presentato dal Ministro dell'Istruzione Francesco Profumo. .

 

Giuseppe De Girolamo

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl