Racconti d’estate 2012

RACCONTI D'ESTATE 2012 Che cosa: storia del Medioevo, del Rinascimento e dell'Età Moderna.

Persone Francesco Sforza Visconti, Davide Tansini
Luoghi Milano, Cremona, Pavia, Lombardia, Francia, Piacenza, Venezia, Lodi, Crema, Pizzighettone, Castiglione d'Adda, provincia di Cremona
Organizzazioni Gruppo Volontari Mura, Italiano dei Castelli, Visconti, Sforza
Argomenti storia, militare, storia medievale, storia moderna

14/giu/2012 00.11.19 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

RACCONTI D’ESTATE 2012

 

Che cosa: storia del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna.
Dove: Pizzighettone (Cremona) e Castiglione d’Adda (Lodi).
Come: narrazioni storiche con visite guidate.
Quando: 30 giugno, 7 e 28 luglio, 4 agosto, 1 e 15 settembre 2012.
Chi: Davide Tansini.
Info: cellulare (+39) 349 2203693; e-mail eventi@tansini.it; Facebook Racconti d’estate, Web www.tansini.it/it/racconti.html.

 

Estate: tempo di spiagge, di mare e di montagna, di vacanze; ma anche dei Racconti d’estate. Infatti, per il terzo anno consecutivo sono state rappresentate in riva al fiume Adda suggestive narrazioni storiche basate su vicende del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna in Lombardia.
Episodi accaduti secoli fa, apparentemente lontani nel tempo, ma che si sono rivelati molto vicini al presente per l’attualità dei temi che hanno toccato e per le somiglianze con la realtà odierna.
Squadra che vince non si cambia: dopo il successo del 2010 e del 2011, l’edizione 2012 di Racconti d’estate è stata riproposta con la medesima formula che l’ha resa particolarmente apprezzata e partecipata: unire la serietà degli studi storici con esempi legati al quotidiano, strizzando l’occhio alla curiosità e agli interessi del pubblico.
Ci sono state però delle novità, a cominciare dai luoghi in cui si sono svolte le narrazioni: accanto all’ormai collaudato percorso dentro le mura di Pizzighettone (Cremona), si è aggiunto lo scenario offerto dal Castello Pallavicino Serbelloni di Castiglione d’Adda (Lodi).
Sei narrazioni storiche, sei suggestive visite guidate serali, sei spettacoli fra guerre, intrighi, scandali e tradimenti: si può riassumere così questo evento che fra giugno e settembre ha animato alcune serate delle due cittadine poste a pochi chilometri da Crema, Cremona, Lodi, Milano, Pavia e Piacenza.
Ideatore e guida di questi viaggi a ritroso nel tempo è stato lo storico lombardo Davide Tansini: studioso di storia medievale, rinascimentale e moderna, di castelli e di architettura fortificata e militare (è socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli» e dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda»), da anni ricerca fra libri, archivi e monumenti per trovare le tracce del passato, specialmente quelle più nascoste.
Con uno stile colloquiale ma frizzante Tansini ha condotto alla scoperta di cinque differenti storie (altra novità): Visconti e Sforza: i segreti del potere (Pizzighettone, 30 giugno – Castiglione d’Adda, 7 luglio), Pizzighettone 1449: intrigo al castello (Pizzighettone, 28 luglio), Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere (Pizzighettone, 4 agosto), Pizzighettone 1403: la battaglia dimenticata (Pizzighettone, 1 settembre) e Storie di castellani: politica, intrighi, segreti (Castiglione d’Adda, 15 settembre).
La prima e la seconda hanno riguardato fatti e misfatti dei casati visconteo e sforzesco dal XIII al XVI secolo; la terza ha descritto la conquista di Pizzighettone a opera del condottiero Francesco Sforza Visconti, nel 1449; la quarta ha raccontato uno scandalo rosa che coinvolse i vertici politici di Milano, Francia e Venezia nel 1500; la quinta ha parlato di una battaglia che fu combattuta sotto le mura di Pizzighettone nel 1403, e che è stata quasi completamente dimenticata dalla storiografia; la sesta e ultima ha illustrato altri fatti e misfatti, stavolta dei castellani che govervarono i castelli (non soltanto di Pizzighettone e di Castiglione d’Adda) fra Medioevo e Età Moderna.
Denaro, guerre, intrighi, personaggi, politica, tradimenti. E non soltanto. Si è parlato anche di architettura, arte, cucina, cultura, curiosità, economia, società, territorio. La varietà di argomenti nei Racconti d’estate ha cercato di creare più livelli di interesse, in modo da stimolare e guidare gli spettatori. Nel momento in cui si sono colte le differenze e le somiglianze con la vita odierna e i suoi meccanismi, i racconti hanno raggiuto il loro scopo: far comprendere l’attualità attraverso la storia.

L’iniziativa Racconti d’estate è stata organizzata a Pizzighettone dal «Gruppo Volontari Mura» (GVM) e a Castiglione d’Adda dal Comune di Castiglione d’Adda. La serie e gli spettacoli sono stati ideati da Davide Tansini. L’iniziativa non ha avuto scopo di lucro.

RCS
16 settembre 2012

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl