Effetto Porcospino: l’arte della leadership e del teambuilding

I porcospini ci hanno da sempre insegnato l'importanza di mantenere una giusta distanza tra sè e l'altro, in modo da rimanere sufficientemente vicini per aiutarci reciprocamente senza tuttavia invadere lo spazio altrui.

Persone Manfred Kets de Vries Considerato
Luoghi Berlino
Organizzazioni International Leadership Association Lifetime Achievement Award 2008
Argomenti lavoro, letteratura

14/giu/2012 14.48.21 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I porcospini ci hanno da sempre insegnato l’importanza di mantenere una giusta distanza tra sè e l’altro, in modo da rimanere sufficientemente vicini per aiutarci reciprocamente senza tuttavia invadere lo spazio altrui.

Partendo da questo presupposto, Manfred kets de Vries, vincitore dell’International Leadership Association Lifetime Achievement Award 2008,  ci introduce nella dimensione del team, considerandola un’entità il cui insieme è molto più della somma delle sue parti, illustrandocene dinamiche, meccanismi di difesa e modalità di funzionamento.

Nella sua opera, Kets de Vries illustra l’importanza del coaching di gruppo sulla leadership per poter costruire team efficaci e altamente performanti.

Forte della sua esperienza a contatto con le più importanti realtà aziendali americane ed europee nonchè di una solida formazione psicoanalitica, l’autore propone il suo originalissimo approccio ai gruppi di lavoro.

Il lavoro di Kets de Vries porta con sè importanti riflessioni sulle dinamiche individuali e intra-gruppo, valorizzando la necessità di un approccio che oscilli tra l’attenzione al singolo e quella al gruppo, nella consapevolezza che la performance di successo possa essere raggiunta unicamente attraverso l’immediatezza comunicativa, la conoscenza reciproca, la coesione e l’integrazione delle singole individualità piuttosto che attraverso l’impegno e la valorizzazione di poche e sole personalità di spicco in grado sì di generare risultato ma anche frustrazione e demotivazione in coloro che vi gravitano attorno. L’obiettivo di un approccio orientato al team è quello di stimolare un investimento sulla pluralità e di garantire a tutti i componenti di un contesto di lavoro la possibilità di far sentire la propria voce, di essere parte attiva e ascoltata della vita organizzativa, nella consapevolezza che solo in questo modo sarà possibile contenere dinamiche nocive e distruttive come quelle basate sulla competizione, prevaricazione e invidia.

L’opera è arricchita da una grande varietà di episodi tratti dall’esperienza professionale dell’autore che ben accompagnano il lettore all’interno del lavoro di coaching orientato a un potenziamento delle capacità individuali e del team nel suo complesso.

L’utilizzo di metafore, di narrazioni zen e di episodi di vita vissuta rendono la lettura estremamente piacevole, stimolando la riflessione sul proprio gruppo di appartenenza e sulle dinamiche che più o meno palesemente lo governano.

Questo nuovo lavoro di Kets de Vries si rivela una lettura fondamentale per tutti coloro che lavorano in team o al servizio del team: dirigenti, manager, consulenti, coach o, utilizzando la terminologia dell’autore, agenti di cambiamento.

Manfred Kets de Vries 

Considerato uno dei massimi esperti mondiali di leadership e management, è professore all’INSEAD e all’European School of Management di Berlino. Tra i fondatori della Società internazionale per lo studio della psicologia nelle organizzazioni, è autore di 30 libri e più di 300 articoli. Nel 2008 ha ricevuto il premio alla carriera della International Leadership Association.

Le Edizioni FerrariSinibaldi sono specializzate in testi di psicologia, neurologia, medicina, psichiatria e delle scienze sociali e antropologiche.

Per ulteriori informazioni:

www.edizioniferrarisinibaldi.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl