MCS We The People: un’iniziativa di live tweeting al Pitti Immagine Uomo p-e 2013 con TheGoodOnes

18/giu/2012 07.39.31 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

MCS, marchio di Valentino Fashion Group, allarga con TheGoodOnes il programma di social media marketing e digital pr per ampliare la strategia on line del marchio e del progetto “We The People” avviato l’anno scorso.
Il primo step si svolge al Pitti Uomo p-e 2013 con un’iniziativa di live tweeting: “What’s the movie of your life? Scrivi il film della tua vita in un tweet originale, includendo #MCSMyMovie”.

Il programma di social marketing di TheGoodOnes si integra armonicamente con la strategia digitale impostata e portata avanti dall’agenzia Nuvò attraverso il sito istituzionale e le iniziative Facebook, con l’obiettivo specifico di coltivare una relazione empatica tra il brand e i suoi target attraverso i valori espressi da “We The People” le prime tre parole della costituzione americana, che sottolineano il senso collettivo di un popolo, il valore della comunità e della libertà, ma anche la volontà del brand MCS di raccontare e condividere le storie delle persone che incontriamo e dei luoghi che visitiamo. Non è solo la campagna MCS, non l’invenzione di una stagione, ma il futuro che accompagna la crescita del marchio e l’evoluzione della sua relazione con il pubblico.

Marco Nardella, Communications Director WW MCS: “Il senso di #MCSMyMovie è quello del viaggio che continua anche attraverso i cinema e i teatri americani e di una comunità che si allarga anche con le storie di tutti coloro che hanno voglia di condividerle con un tweet. Per MCS il live tweeting arricchisce il brand di nuovi contenuti e allarga la comunicazione a nuovi percorsi. La fruizione dello stand si estende da retailer, giornalisti e designer a pubblici più vasti e internet-connessi. Un’evoluzione che rimodella, non rimpiazza, le logiche del sistema moda.”

Marco Marozzi, fondatore di TheGoodOnes: “Twitter fa parte di una architettura sociale più ampia con cui possiamo valorizzare la voce del brand beneficiando dell’interazione con le community di appassionati attivi nei social network come Tumbler, Facebook e Pinterest. Ma Twitter ci permette anche di costruire un sistema di interazione tra luoghi fisici e social network; pensiamo allo stand, al punto vendita come il centro di una rete sociale in cui diverso è il modo di comunicare, di cercare informazioni, di vivere e comprare prodotti, di suggerirli ai nostri amici.”

See you on @MCSWeThePeople. We want to share and tell the stories of the people we meet and of all the places we see


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl