Federfarma ai microfoni di radio Manà Manà

12/lug/2012 17.49.52 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Il 26 luglio terremo chiuse le nostre farmacie”

Il 26 luglio prossimo i farmacisti di Federfarma protesteranno contro il possibile taglio di 190 milioni di euro. Sarà aperta una farmacia su dieci. Ne ha parlato a “Ho scelto Manà” il presidente di Federfarma Roma e Lazio Franco Caprino. “Non possiamo accettare un taglio del genere, – afferma – abbiamo già delle trattenute effettuate dal Servizio Sanitario Nazionale che ogni anno incrementano. Dovrebbero risparmiare sulla spesa delle farmacie ospedaliere che aumentano in maniera esponenziale ogni anno senza alcun controllo”. Il monitoraggio sulle altre farmacie, a differenza delle ospedaliere, avviene attraverso le ricette dei cittadini, le quale vengono inviate al Ministero delle Finanze.
“Stando alle disposizioni della spending review, – aggiunge Caprino – avremo 40 mila euro di utile in meno nelle nostre casse. L’ammontare corrisponde alla retribuzione annuale di un dipendente di una farmacia, per cui se entrerà in vigore questo taglio saremo costretti a licenziare i nostri dipendenti, per un totale di 20 mila unità”.
Sciopero confermato per il prossimo 26 luglio, essendo in vigore il decreto previsto dalla spending review dallo scorso 7 luglio.
Main Sponsor di radio Manà Manà è l’Università degli studi Niccolò Cusano-Telematica Roma.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl