Al "Summer Jamboree", il rock anni Cinquanta arriva in carne e ossa. Mercoledì 23 agosto il grande Tommy Sands, tra i miti del Rockabilly Hall of Fame

22/ago/2006 11.43.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

 

Al “Summer Jamboree”, il rock anni Cinquanta arriva in carne e ossa. Mercoledì 23 agosto, sul palco di piazza Il Terreno a Corinaldo sale il grande Tommy Sands, tra i miti del Rockabilly Hall of Fame. Info summerjamboree.com

 

 

È il rock anni Cinquanta in carne e ossa. È uno degli American Idols nella storia delle radici del rock. Il “Summer Jamboree” si è aggiudicato la sua esibizione in questa 7° strepitosa edizione. Mercoledì 23 agosto, tra le notevoli proposte della giornata che si divide tra Senigallia e Corinaldo, c’è anche il live di questo personaggio straordinario: Tommy Sands. Lo show in piazza Il Terreno a Corinaldo alle 23, dopo i russi Rattlesnakes. Cantante, attore, chitarrista autodidatta, Tommy Sands ha la scorza tenace e la musicalità delle radici scozzesi. Ritmo swing e rockabilly che lo fecero apprezzare anche dal mitico Elvis. Padre pianista e madre cantante, cresce nella ricettiva Louisiana e all’età di 5 anni debutta nel mondo della musica con trasmissioni radiofoniche molto seguite. Tra i 7 e 8 anni, la sua prima paga è di 2,50 dollari. Il suo primo manager nel 1952 è Tom Parker, lo stesso di Elvis Presley. Nel 1954 viene votato come 13° Voce maschile più promettente nella Cashbox and Western Poll. Il salto definitivo sulla via della luminosa carriera nello showbiz rock anni Cinquanta, lo fa con la felice audizione del 1956 per "The Singing Idol" basato sulla vita di Elvis Presley. Troppo impegnato in altri ingaggi infatti, il grande Elvis e il suo manager Parker decidono di affidare il ruolo al giovane Sands, che si dimostra all’altezza del compito e sfrutta al meglio l’occasione. La critica lo applaude. Ancora di più lo applaude il pubblico in visibilio per quella trasmissione che verrà ritrasmessa dopo una marea di richieste. Da lì arrivano il contratto con la Capitol records per 5 anni e poi il matrimonio con Nancy Sinatra, figlia di The Voice. Non duraturo come la sua carriera visto che restano sposati dal 1960 al 1965, ma l’eco di quel matrimonio non si è ancora spenta. La sua carriera però è quello che conta. Lastricata di numeri da capogiro tanto che la sua impronta oggi resta indelebile nella celebre Walk of Fame hollywoodiana. Undici brani in hit parade negli Stati Uniti. Trecento mila fan. Il suo disco “Teenage Crush” fu il disco della Capitol records più veloce nelle vendite del tempo. Ha occupato più di una copertina con il suo appeal pulito da teen-ager rock, ciuffo impomatato e voce swing. Non solo un’altra bella faccia da teenager - dice la critica di quei tempi - ma uno dei cantanti e attori di talento dell’epoca. Tommy Sands ha infatti lavorato molto anche nel cinema come attore: “Il Giorno più lungo” con John Wayne, Robert Mitchum, Paul Anka, “Fabbricante di giocattoli”, primo musical prodotto dalla Disney che ha ottenuto 2 nomination all’Oscar 1962 per i costumi e la musica, poi “Love In A Goldfish Bowl”, “Martedì grasso” con Pat Boone e “La tua pelle o la mia” proprio con Frank Sinatra. La lista della sua discografia è interminabile tra singoli di successo, long play records e raccolte. Tra i suoi successi, Hep Dee Hootie (Cutie Wootie), Man, like wow! Soda-Pop Pop, The Wrong side of love, Goin’ Steady e molti altri.

 

Summer Jamboree

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne

Alessandro Piccinini Comunicazione

Tel 338.4169263 - 071.7922244

alessandro@summerjamboree.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl