Bordighera (IM): Escursione gratuita da Bordighera a Seborga (7 ottobre)

Bordighera (IM): Escursione gratuita da Bordighera a Seborga (7 ottobre)CITTA' DI BORDIGHERA - ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI, DI SPORT E DI SPETTACOLO Passeggiamo insieme sulle alture di Bordighera e dintorni Sabato 7 ottobre Bordighera -Monte Nero - Seborga Passeggiata gratuita DURATA: 5 ore circa + sosteDIFFICOLTA': 600 m circa di dislivello in salita e discesa RITROVO: ore 9 davanti Chiesa Parrocchiale S. Maddalena nella città Alta di Bordighera (non serve prenotare - escursione guidata gratuita) RITORNO: a piedi su sentiero, con rientro intorno alle ore 15,30 ABBIGLIAMENTO: scarpe adatte, pranzo al sacco e acqua PROGRAMMADa Bordighera Alta si percorre la mulattiera che porta a Sasso, in posizione splendida, godibile dalla panoramica terrazza sul mare, dove gli abitanti organizzano feste e sagre.

03/ott/2006 19.20.00 Liguria da Scoprire Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CITTA’ DI BORDIGHERA - ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI, DI SPORT E DI SPETTACOLO
 
Passeggiamo insieme sulle alture di Bordighera e dintorni
 
Sabato 7 ottobre
 
Bordighera -Monte Nero - Seborga
 
Passeggiata gratuita
 
DURATA: 5   ore circa + soste
DIFFICOLTA’: 600  m circa di dislivello in salita e discesa
 
RITROVO: ore 9 davanti Chiesa Parrocchiale S. Maddalena nella città Alta di Bordighera (non serve prenotare - escursione guidata gratuita)
 
RITORNO: a piedi su sentiero, con rientro intorno alle ore 15,30
 
ABBIGLIAMENTO: scarpe adatte, pranzo al sacco e acqua
 
 
PROGRAMMA
Da Bordighera Alta si percorre la mulattiera che porta a Sasso, in posizione splendida, godibile dalla panoramica terrazza sul mare, dove gli abitanti organizzano feste e sagre. Da qui si scende nel fondovalle dove si lascia la strada asfaltata per prendere un sentiero dapprima circondato da terrazzamenti coltivati a verde ornamentale, poi su una bella mulattiera immersa nel bosco mediterraneo a lecci e roverelle, ricco di specie della macchia mediterranea, ginestre, lentisco ecc. Purtroppo questo bosco è stato fortemente danneggiato da un recente incendio.
 
Arrivati sotto la cima il bosco sparisce, essendo stato il Monte Nero percorso ripetutamente dagli incendi: sono state realizzate molte strade tagliafuoco e tutto intorno la vegetazione ha ripreso lentamente il suo corso. I corbezzoli sono le specie prevalenti, crescendo facilmente sui terreni impoveriti dall’incendio, e contribuiscono con il loro fogliame a nutrire ed arricchire di humus il terreno sottostante; in questo periodo i loro frutti cominciano a maturare: non mancheranno le soste per gli assaggi! Molto diffuso è anche il mirto, piccolo cespuglio della macchia mediterranea dalle eleganti foglie profumatissime e ricche di oli essenziali usati in fitoterapia. La strada tagliafuoco lascia il posto ad un  bel sentiero che immergendosi in un bel bosco misto aggira una piccola valle e raggiunge in circa mezz’ora il paese di Seborga. Qui è prevista la sosta per il pranzo al sacco, seguita dalla visita del paese. Possibilità di rientrare con autobus di linea da Seborga alle ore 14,10, oppure il rientro si svolge sulla mulattiera  per Sasso.
 
INFO: Liguria da Scoprire 0183/290213 / 338 4536788 - email: info@liguriadascoprire.it - www.stradedascoprire.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl