Bordighera: escursioni lungo i sentieri di Monet

Bordighera: escursioni lungo i sentieri di MonetCOMUNE DI BORDIGHERA -ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI, DI SPORT E DI SPETTACOLO I SENTIERI DI CLAUDE MONET E CHARLES GARNIER Lunedì 16 - 23 e 30 ottobre 2006 QUANDO: ogni lunedì del mese di ottobre - visita gratuitaRITROVO: Ore 16.00 davanti alla Chiesa di Sant'Ampelio - DURATA: un'ora e mezza ITINERARIOPromontorio di Sant'Ampelio"...questo piccolo pezzo di mondo ebraico, che s'impone qui con tanta nobile semplicità e con tanta garbata eleganza.".

16/ott/2006 19.00.00 Liguria da Scoprire Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNE DI BORDIGHERA -
ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI, DI SPORT E DI SPETTACOLO
 
I SENTIERI DI CLAUDE MONET E CHARLES GARNIER
Lunedì 16 - 23 e 30 ottobre 2006
 
QUANDO: ogni lunedì del mese  di ottobre - visita gratuita
RITROVO: Ore 16.00 davanti alla Chiesa di Sant'Ampelio - DURATA: un'ora e mezza
ITINERARIO
Promontorio di Sant'Ampelio
"...questo piccolo pezzo di mondo ebraico, che s'impone qui con tanta nobile semplicità e con tanta garbata eleganza.". Charles Garnier descrisse così questo angolo romantico e suggestivo di Bordighera. Il luogo è intriso di storia, di arte e di tradizione: si può definire il simbolo della città.
Completamente immersa nel palmeto a est del promontorio, si slancia nel cielo la bianca ed elegante Villa Garnier, residenza invernale della famiglia parigina negli ultimi decenni dell'Ottocento. Colpisce per la leggerezza della torre e l'eleganza degli elementi decorativi, semplici ed essenziali.
Città Alta: l'antica Bordigheta
In alcune tele di Claude Monet appare l'antico borgo immerso nella lussureggiante vegetazione degli  uliveti, sullo sfondo del blu intenso del mare. Le case torri, le porte antiche, le deliziose piazzette sono immerse in un'atmosfera di antica Liguria , ridente  e solare.
Villa Mariani ex Giardino Moreno
Il giardino della villa costituisce un lembo sopravvissuto ad un esteso giardino in località Conca d'Africa, il Giardino Moreno, ricoperto da una vegetazione lussureggiante e dipinto su numerose tele di Monet. Fu residenza e atelier del pittore Pompeo Mariani, alla cui volontà va fatta risalire "La Specola", magnifica sede di impegno artistico.
Sentiero del béodo
Le palme qui hanno il potere di incantare il visitatore e di trasportarlo in Oriente. Lo sguardo si apre anche alle terrazze coltivate, alla macchia mediterranea, ai muretti a secco, così fragili sotto le impetuose piogge autunnali, ma così bene inseriti nel paesaggio collinare costituendo quasi un elemento ornamentale. In alto appare il piccolo borgo di Sasso che dà il nome alla valle e si intuisce il motivo che spinse Claude Monet, durante la sua permanenza a Bordighera nei primi mesi del 1884, ad esplorare la valle, ammaliato dai suoi colori, dalle fogge delle palme, dalla luce, così affascinanti, ma nello stesso tempo così difficili da riprodurre sulla tela.
 
INFO: Ufficio IAT tel 0184  262322 - Ufficio Turismo 0184 272205 -
Biblioteca Civica  0184 272400 - Coop Strade 0183 290213
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl