“L’uomo-Carbone” di Michele di Mauro: per non dimenticare…

12/feb/2014 15:10:32 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ci sono libri come “L’uomo-Carbone” di Michele di Mauro che dimostrano da subito il loro valore, non solo per la capacità da parte dello scrittore di narrare questa storia, ma anche per le vicende storicamente rilevanti di cui parla.

Nel romanzo si affronta il tema delle miniere e delle conseguenze subite da molte famiglie italiane che emigrarono in Belgio nel Novecento per lavorare.

Nel ’56 un’esplosione in una miniera belga provocò ben 262 vittime e la metà erano italiani emigrati lì in seguito a un accordo che si chiamava “Uomo-Carbone”. Con questo accordo l’Italia mandava i suoi uomini a faticare nelle miniere in cambio di due tonnellate e mezzo di carbone per minatore.

Sandro e Antonio, i due protagonisti della storia narrata ne “L’uomo-Carbone”, hanno perso il padre proprio in un incidente in miniera, e sempre per lo stesso accordo voluto dal governo italiano, possono sostituirlo nel lavoro. Entrambi partono per iniziare a occuparsi del lavoro di minatori trascinandosi dietro la paura, ma anche i desideri, senza sapere cosa li aspetterà.

“L’Uomo-Carbone” è un libro ricco di emozioni che consigliamo per l’autenticità dei sentimenti, per la storia che bisogna conoscere e ricordare, ma anche per la bravura di Michele di Mauro nel raccontare uno spaccato della storia italiana che ha cambiato la vita a molte persone.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl