ENPAPI incontra gli iscritti sul territorio

11/mar/2014 18.45.28 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Presidente di Enpapi Mario Schiavon illustra le modifiche strutturali nell’ambito delle riforme previdenziali

Con l’entrata in vigore, dal 1 gennaio 2013, del nuovo Regolamento generale per l’erogazione degli interventi assistenziali, aumenta lo spettro di interventi assistenziali offerti da Enpapi ed è rafforzata la valenza solidaristica della funzione di protezione assistenziale per gli infermieri liberi professionisti. Gli obiettivi previsti dall’ente e illustrati dal presidente Mario Schiavon, nell’ambito del ciclo di incontri con gli iscritti, sono volti a:

  • semplificare gli adempimenti per l’accesso;
  • recepire le esigenze rappresentate dalla categoria infermieristica;
  • prevedere la possibilità di accesso agli interventi a tutti gli iscritti;
  • introdurre una graduazione nella preferenza di accesso agli interventi, partendo dagli iscritti attivi, che esercitino in forma esclusiva la libera professione, fino agli iscritti non contribuenti e, finanche, i soli professionisti iscritti all’Albo;
  • istituire un Fondo per l’erogazione degli interventi assistenziali, alimentato dalla somma stanziata annualmente dal Consiglio di Amministrazione per gli interventi assistenziali, oltre che dagli eventuali contributi volontari, nonché di un Fondo idoneo a sostenere gli iscritti al ricorrere di calamità naturali.

Misure dirette sono state inoltre approvate per favorire gli iscritti che si trovino in una condizione di disagio economico e sociale a causa della perdurante crisi finanziaria. Pertanto sono previste alcune forme di agevolazione, e in particolare:

  • accessi più flessibili alla rateizzazione nei casi di regolarizzazione degli importi insoluti pregressi attraverso la riduzione dell’importo richiesto a titolo di acconto, fissandolo nella misura pari al 2% del debito complessivamente maturato a titolo di contributi, interessi e sanzioni;
  • rateizzazione di quanto dovuto a titolo di conguaglio per l’anno precedente, con dilazionamento del versamento a conguaglio in 6 rate, di pari importo, con periodicità mensile, fatta salva la valutazione di casi particolari, che potrà prevedere l’estensione della rateizzazione fino a 12 rate;
  • interventi in favore degli Assicurati che si trovino in uno stato di particolare disagio, a causa dell’interruzione dell’attività, per un periodo continuativo almeno pari a 6 mesi, attraverso la sospensione sia del versamento contributivo ordinario che dell’eventuale azione di recupero crediti intrapresa;
  • valutazione di ulteriori misure dirette alla copertura dei periodi di malattia inferiori ai 30 giorni, con l’obiettivo tutelare anche brevi periodi di malattia, al di sotto della franchigia prevista dagli attuali Trattamenti Assistenziali.

Il ciclo di incontri proseguirà nei mesi di Marzo e Aprile con i seguenti appuntamenti:

  • Sciacca 27 Marzo 2014
  • Caltanissetta 28 Marzo 2014
  • Giardini Naxos 28 Marzo
  • Siracusa 29 Marzo 2014
  • Napoli 3 Aprile 2014
  • Matera 4 Aprile 2014
  • Cagliari/Oristano/Sassari 10-12 Aprile 2014

Fonte: Slideshare

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl