“sicurezza sul lavoro” Come eleggere RLS…

17/mar/2014 17.52.13 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Facendo riferimento alla normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro, ogni impresa attiva sul territorio italiano deve nominare un RLS, sigla che indica il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Tale elezione deve essere compiuta anche se l’azienda ha un solo lavoratore: in questo specifico caso egli stesso dovrà provvedere a rivestire la carica di RLS, frequentando il necessario corso di formazione RLS. Di seguito, andremo a spiegare i passi necessari a capire come eleggere l’RLS.

come-eleggere-rls

Come si elegge l’RLS?
Il Testo Unico (D.lgs 81/08) Art. 47 comma 3, 4, 7, fornisce le seguenti indicazioni:

  • Aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori: l’RLS è eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure individuato per più aziende nell’ambito territoriale.
  • Aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori: l’RLS è eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda, oppure in assenza di esse, è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.

Per l’elezione dell’RLS, sarà necessario effettuare una assemblea dei lavoratori, completa di verbale di elezione e registrazione dei presenti con firma.
Successivamente, il nominativo dell’RLS dovrà essere comunicato all’INAIL, generalmente tamite il proprio commercialista/ufficio paghe.
La comunicazione all’INAIL deve essere fornita anche nel caso in cui l’RLS venga cambiato.

Quanti RLS sono previsti in azienda?
In ogni caso il numero minimo di RLS deve essere:

  • Aziende/unità produttive sino a 200 lavoratori: 1 RLS
  • Aziende/unità produttive da 201 a 1.000 lavoratori: 3 RLS
  • Tutte le altre aziende/ unità produttive oltre i 1.000 lavoratori: 6 RLS ( il numero dei rappresentanti è aumentato nella misura individuata dagli accordi interconfederali o dalla contrattazione collettiva).

Quando e come si nomina l’RLS Territoriale?
Nel caso in cui nessun lavoratore voglia svolgere il ruolo di RLS, il datore di lavoro dovrà ricorrere ad un RLS esterno all’azienda: in questo caso si parla di RLST, ovvero Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale.

Per sapere come eleggere l’RLS territoriale si fa riferimento all’Art. 48 comma 2 del D. Lgs 81/08:

le modalità di elezione sono individuate dagli accordi collettivi nazionali, interconfederali o di categoria, stipulati dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Mentre per sapere come eleggere l’RLS in occasione di specifici siti produttivi caratterizzati dalla compresenza di più cantieri/aziende (ognuna con un proprio RLS come previsto dall’art.47) è necessario consultare l’Art.49 che definisce in quali occasioni e come eleggere l’RLS di sito produttivo:

il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza di sito produttivo è individuato, su loro iniziativa, tra i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza delle aziende operanti nel sito produttivo.

Inoltre, il datore di lavoro ha l’obbligo, oltre a far eleggere l’RLS, di fargli frequentare uno specifico corso di formazione per RLS della durata di 32 ore, oltre che aggiornamenti periodici della formazione, tramite corsi di aggiornamento RLS di durata non inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano da 15 a 50 lavoratori e di 8 ore annue per le imprese che ne occupano più di 50, come previsto dal D.Lgs 81/2008 art. 37.

ufficio stampa – www.scuolasicurezza.it
http://www.scuolasicurezza.it/wp/come-eleggere-l-rls/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl