Gurdjieff: i movimenti e le danze sacre

31/mar/2014 18.52.14 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

6 Aprile 2014 a Firenze con Shurta
Seminario di movimenti e danze sacre di Gurdjieff

presso:

Florence Dance Center
Borgo della Stella 23R
(a 15/20 minuti a piedi dalla stazione S.Maria Novella)

orario: dalle 10 alle 16,30(con pausa pranzo)

Vi sono danze che richiamano, nel loro disvelarsi, le leggi che regolano i movimenti segreti dei corpi celesti e della specie umana, ed in questo modo ne sono i simboli viventi. Se possiamo sottomettere ad essi il nostro intero essere attraverso la più grande flessibilità del corpo, possiamo anche, con questa partecipazione, essere rinnovati e nutriti da questa fonte di vita. La danza, allora, assume un significato completamente diverso; si diviene lo strumento di un’energia universale trattenuta per un istante nel corpo per tutta un’altra gloria. [testimonianza di Marthe de Gaigneron]

Shurta:  ha studiato e praticato danza moderna, si  è occupata di terapia del respiro, gestalt ed astrologia.
Nel 91 a Pune in India nella comune di Osho avvenne l’incontro con le Danze Sacre che segnarono una svolta nel suo percorso evolutivo.
Attualmente conduce gruppi di Movimenti e Danze Sacre di Gurdjieff in Italia e si dedica al loro studio e alla loro pratica  seguendo l’insegnamento della Clymont Society (USA), la scuola  fondata da J. Bennett, discepolo diretto di Gurdjieff.
Monsieur Gurdjieff: praticò ed insegnò un sistema di lavoro interiore basato sulla conoscenza esoterica che egli stesso aveva appreso nel corso dei suoi viaggi in Oriente, e che si dedicò a diffondere per la prima volta in Occidente sotto il nome di “Quarta Via”. Questo sistema parte dal presupposto che l’essere umano, così com’è, non è completo, ma deve evolversi. Ogni persona è, infatti, dominata da automatismi che la portano ad operare come una “macchina” le cui azioni, anziché il risultato di una scelta cosciente, sono invece il prodotto di una reazione a stimoli esterni. Secondo tale concezione, l’essere umano di per sé non ha una coscienza permanente – un’anima, per così dire – che può invece essere “costruita” attraverso un lavoro su di sé più o meno lungo. Parte integrante di questo lavoro sono i “Movimenti” e le Danze Sacre,, che furono presentate da Gurdjieff al grande pubblico per la prima volta nel 1923 a Parigi e più tardi, nel 1924, negli Stati Uniti

Informazioni e prenotazioni:

http://www.movimentidanzesacre.it/

https://ourtimey.wordpress.com/danze-sacre-di-gurdjieff/

0577 / 960202 :::  347 / 0830931 :::3206808292

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl