S I L V I A V I G A N O’ - TRONI D'ARTISTA -Atelier-Boutique “Super” - Milano P.zza S. Marco - 8 -13 Aprile 2014 -Evento Fuorisalone 2014 -

09/apr/2014 10:35:02 Studio de Angelis Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

F U O R I S A L O N E  2 0 1 4

Silvia Viganò, Coquette_4350.jpgSilvia Viganò, Coquette_4351.jpg

 

S I L V I A   V I G A N O’

TRONI D’ARTISTA

Atelier-Boutique “Super”

Piazza San Marco, Milano

08 – 13 aprile 2014

 

 

Sedia o opera d’arte? Forse tutte e due insieme, sicuramente da collezione.

Coquette, questo il nome del “trono” in plexiglass tutto al femminile ideato dall’artista Silvia Viganò e realizzato grazie alla collaborazione con la designer Beatrice Novara, sarà esposto durante il prossimo Fuorisalone dall’8 al 13 Aprile 2014 presso l’atelier-boutique “Super” di Piazza San Marco nel cuore di Milano.

 

Già presente a Hong Kong, Parigi e Miami Beach, Silvia Viganò è un’artista particolarmente attenta e attratta dalla moda e da tutto quanto fa tendenza. Nella sua ultima esposizione milanese presso lo Spazio PwC all’interno del palazzo disegnato da Renzo Piano, Silvia ha presentato il suo progetto espositivo Psykedelic Circus: un vero e proprio trionfo di esagerazioni, labbra, occhi, colori, accessori. Ma tutto estremamente affascinante. Niente scolli né trasparenze. La sua è un’arte da passerella, ma che non diventerà mai “fuori moda” per parafrasare Coco Chanel.

Anche Coquette fa parte di questo suo modo di intendere l’arte e rispecchia appieno la sua concezione di vivere l’eleganza.

La seduta è comoda, contrariamente a quanto si possa immaginare, il disegno  geometrico è dolce e senza spigolature, ma è lo schienale che si pone al centro dell’attenzione: anche qui il volto di una donna, anche qui occhi e labbra grandi, grande persino il neo sulla guancia e il fiocco in testa. Ma, diversamente dalle sue tele, Silvia Viganò usa  colori tenui, importanti ma non brillanti. E anche questo è il segno della capacità dell’artista di adattare la propria arte anche a un oggetto che non si appende, ma che ugualmente arreda.

 

L’arte di Silvia Viganò dunque, quale sia la tendenza, si nutre di moda. Silvia stessa si nutre di moda. Lo fa da sempre. Coquette ispirata all’omonimo film del 1929 - è nata da una intuizione, forse una sfida o forse un capriccio, ma come  dicono Silvia e Beatrice “è leggera, maliziosa e sicuramente un po’ civetta, proprio come le super donne del nostro presente”. 

 

 

Note biografiche

Silvia Viganò è nata ad Oggiono in provincia di Lecco nel 1978. Laureatasi all’Istituto Marangoni di Milano in fashion design, ha lavorato per alcuni anni nel mondo della moda creando anche una propria linea di t-shirt, ma contemporaneamente si è sempre dedicata alla pittura. Hanno scritto sul suo lavoro diversi critici, tra cui Chiara Argenteri, Igor Zanti, Alessandra Redaelli, Ivan Quaroni. Suoi lavori sono stati pubblicati sulle riviste Effetto Arte, Flash Art ,Glamour e AD.

 

Esposizioni

Ottobre 2013 – Gennaio 2014: personale “Psykedelik circus” a cura di Ivan Quaroni, presso  il Consolato Generale di Italia a Hong Kong (Cina).

Giugno 2013:  personale “Trolley Dollies” presso la galleria Statuto13  a Milano.

Maggio 2013: partecipa alla prima edizione di “Link art fair” in Hong Kong (Cina).

Aprile 2013: partecipa alla V edizione di “AAM” presso Spazio Eventiquattro a Milano.

Aprile 2013: personale “Psykedelik circus” a cura di Ivan Quaroni, BIM Suisse di Lugano (Svizzera).

Marzo 2013: partecipa ad “Affordable art fair”  a Milano con la Galleria  Statuto13.

Novembre 2012:  partecipazione ad “Arte Padova”.

Ottobre 2012: presentazione dei suoi lavori alla fiera “Cutlog” di Parigi (Francia).

Aprile  20012:  prende parte a Milano alla IV edizione di  “Arte Accessibile” con il progetto “Fashion girls al gusto di frutta”, curato da Alessandra Redaelli.

Febbraio 2012:  “Arte Genova” con la Galleria Gio Art di Lucca.

Settembre 2011: collettiva “Art Italien Contemporain” presso l’Espace Kiron di Parigi (Francia).

Maggio 2011:  personale “Silvia in Wonderland” curata da Chiara Argenteri, Galleria  Art Events  a Bergamo.

Maggio 2010: collettiva presso la galleria Art Events  all’interno di “Fort  Village” a Santa Margherita di Pula.

Gennaio 2010: partecipa al “Bergamo Arte Fiera” con la Galleria dei Mazzoleni.

Novembre 2009: partecipazione ad “Arte Padova” con la Galleria Gio Art.

Gennaio 2009: collettiva “Exploration of the spirit” presso “Art fusion gallery” Miami Beach, Florida (USA).

Novembre 2008: partecipazione alla prima edizione “AAM”, Superstudio di via Tortona a Milano.

Settembre 2008: collettiva “Un biglietto da no pop a new pop” curata da Igor Zanti, Galleria Its my  di Milano.

Febbraio 2008: “Glam in pink”, prima personale di Silvia Viganò , curata da Chiara Argenteri, Galleria Stragapede & Perini a Milano.

 

 

**************** 

Ufficio Stampa

Studio De Angelis, Milano    

tel.  02 324377  r.a. |  c. 345 7190941 | email  info@deangelispress.it; sonia@deangelispress.it


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl