Nasce Simitur 2.0. Progetto di ricerca & sviluppo dedicato al settore turistico

28/mag/2014 16:31:25 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Negli ultimi decenni è profondamente mutata la domanda di turismo internazionale e il settore ricettivo ha dimostrato crescenti difficoltà a intercettare i nuovi flussi.

Per offrire una risposta concreta e uno strumento innovativo alle tante realtà del settore, Teleskill ha realizzato Simitur 2.0, progetto finalizzato allo sviluppo di un sistema intelligente per la selezione, la condivisione e la diffusione di competenze manageriali innovative finalizzato alla valorizzazione delle best pratiche, alla produttività e all’incremento della competitività del settore del turismo.

Simitur 2.0 è stato sviluppato in collaborazione con Università degli Studi di Roma “Sapienza” – Dipartimento di Management, Università degli Studi di Roma “Sapienza” – Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Sapienza” – Dipartimento di Informatica e si è distinto per la possibilità di fornire aggiornati modelli organizzativi e tecnologici, in un mercato con bassi margini di produttività.

Tanti i protagonisti di un’operazione complessa, ma che ha ottenuto il finanziamento, nell’ambito dei progetti di ricerca & sviluppo della Comunità Europea. Tra questi: Emanuele Pucci e Giorgio Lais di Teleskill, il Prof. Mauro Gatti (Dipartimento Di Management della Sapienza), il Prof. Attilio Celant (Dipartimento Di Management della Sapienza), la Prof.ssa Paola Velardi (Dipartimento Di Informatica della Sapienza)

Simitur 2.0, con il supporto di tecnologie semantiche, di information retrival e di sentiment analysis, ha come oggetto l’individuazione di best practices e l’analisi delle loro fattispecie organizzative, allo scopo di esportare modelli di successo in nuove aziende, valorizzare e promuovere quelli già esistenti.

Le innovazioni introdotte con il progetto Simitur 2.0 riguardano: il cambiamento di ruolo degli utenti da una posizione di passiva ricezione d’informazioni a una attiva, basata sulla simulazione e l’interazione con soggetti specializzati; l’utilizzo di diverse tecnologie web innovative in ambito formativo tra loro integrate; l’inserimento di uno strumento di auto generazione dei contributi multimediali per permettere agli utenti di produrre autonomamente i contenuti anche nel formato e-learning (scorm 1.2)

Info e approfondimenti

glais@teleskill.net

www.teleskill.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl