14 giugno 2014, Massimo Schiavon e Armando Corsi a Loano2 Village. Un viaggio nella musica d’Autore italiana e non solo…

21/giu/2014 22:27:15 BIZCOMIT.IT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Massimo Schiavon e Armando CorsiA Loano è sbarcata la musica d’Autore con Massimo Schiavon e Armando Corsi in duo. La sala concerti – teatro di Loano2 Village ha ospitato la Buona Musica nell’ambito di un evento che ha avuto tra i protagonisti la terra di Liguria; terra di poesia e storia cantautorale, di prodotti tipici e di Arte. Per il territorio e i prodotti tipici a chilometro zero hanno partecipato quattro cooperative: Arcadia, Ortofrutticola di Albenga, Olivicola Arnasco e Vinicoltori Ingauni di Ortovero. Per l’arte e la tradizione artigiana è stato ospitato il Museo dell’Orologio da Torre G. B. Bergallo del Comune di Tovo San Giacomo. Il museo è un’interessante location della Liguria, riaperto con un nuovo allestimento nella sede del vecchio palazzo comunale di Bardino Nuovo, è dedicato all’arte della produzione orologiaia della Famiglia Bergallo tra il 1860 e il 1980. La Famiglia Bergallo è una dinastia artigiana che ha lasciato splendide testimonianze sui campanili di molte chiese in Italia e all’estero.

Il duo Massimo Schiavon e Armando Corsi, prima dell’inizio della partita che vedeva la Nazionale Italiana di calcio impegnata in Brasile per i Mondiali 2014, ha regalato un viaggio nella musica cantautorale italiana. Il live si è aperto così come si è chiuso con due brani del grande Fabrizio De André, non poteva essere diversamente in questa terra; “’Â çímma” e “Crêuza de mä” sono stati la prefazione e la postfazione di un libro a suon di parole e note. Alcuni brani del cantautore Schiavon hanno intercalato pezzi di Luigi Tenco, Bruno Lauzi e Ivano Fossati. Una perla la “Ave Maria” suonata in assolo dal Maestro Armando Corsi, corde tese, accordi veloci, mani che hanno costruito emozione e hanno saputo donarla con eleganza e semplicità. Un viaggio nella musica d’autore italiana da parte di due Artisti che hanno respirato quella musica e condiviso il palco con esimi rappresentanti: Ivano Fossati, Enzo Jannacci, Edoardo De Angelis, Cristiano De André, Bruno Lauzi, Sergio Endrigo e molti altri.

Massimo Schiavon e Armando Corsi si sono spesso incrociati sul palco e nel 2012 la chitarra di Corsi è diventata protagonista nel brano “Blu” contenuto nel secondo album di Schiavon; quest’ultima fatica discografica “Piccolo Blu” ospita inoltre una traccia preziosa “I passi di una donna”, ultimo brano scritto integralmente dal Maestro Enzo Jannacci. Come ama definirlo Schiavon: “Non un semplice brano ma un dono dall’amico Enzo”.

Per chiudere con gusto la serata gli ospiti sono stati invitati a degustare i prodotti, tutti rigorosamente a chilometro zero, delle cooperative sopra citate.
Musica, Arte, tradizione si sono fuse perfettamente per una serata “Doc”.

Monica Torriani
www.corpomenteanima.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl