Rocca San Casciano: Si conclude con un successo di pubblico la mostra storica e fotografica “A cent’anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale”

18/ago/2014 10.38.35 PromoRocca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PromoRocca
Promozione Turistica Rocca San Casciano

COMUNICATO STAMPA

Rocca San Casciano: si conclude con un successo di pubblico la mostra storica e fotografica “A cent’anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale” una raccolta di documenti fotografie e cimeli della grande guerra nel centenario del conflitto 1914-2014.

Martedì 19 agosto ultimo appuntamento per visitare la mostra storica e fotografi “A cent’anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale”  curata da Foscolo Lombardi, presidente dell’Archeclub di Dovadola-Valle del Montone, e dall’Associazione Combattenti e Reduci di Dovadola e Forlì, in collaborazione col Comune di Rocca, la rassegna presenta centinaia di foto, documenti, oggetti dell’epoca, monete, carta moneta, bussole, macchine fotografiche, radio trasmittenti, carte topografiche e geografiche sui luoghi dove si svolsero i principali combattimenti.Fra le curiosità, sono esposte anche fotografie del medico di famiglia di Rocca San Casciano, Pio Bertini, che allora si trovava al fronte. Fra i cimeli, c’è anche la bandiera dedicata ai romagnoli che nel 1860 “sostennero l’incorruttibile causa della democrazia”, eleggendo F.D. Guerrazzi a loro deputato, cui Rocca ha dedicato una via.Un grande successo è stato riscontrato per le foto originali in lastre di vetro in visori del 1921 che creano un effetto tridimensionale dell'immagine dando l'impressione di essere dentro la scena “In queste fotografie �“commenta Foscolo Lombardi c’è la storia dei nostri nonni”.

"Non ci aspettavamo un successo di pubblico così grande - commenta Calonici Stefano ideatore e coordinatore della mostra - sono centinaia le persone che hanno visitato con entusiasmo la mostra fra cui l'importante presenza di molti giovani che ci conferma di aver raggiunto il nostro obiettivo: ricordare per non dimenticare quei dieci milioni di morti"

La mostra è allestita nella Chiesa dei Frati che risale al 1700, fu costruita su una precedente cappella della confraternita del SS. Sacramento, cessata nel 1702.
La chiesa è ancora in fase di restauro, ma il soffitto è stato restaurato recentemente ed un'attenta illuminazione ne mette in risalto gli stupendi affreschi, presto si svolgeranno altre iniziative culturali fra le quali ricordiamo il presepe meccanico della famiglia Frassineti.

----------------------------

# Nelle foto uno scorcio della mostra ed un particolare degli affreschi del soffitto


Con preghiera di pubblicazione:
Grazie,

Redazione Press - Comunicati Stampa


www.PromoRocca.it
Promozione Turistica Rocca San Casciano

La presente email è stata inviata nel rispetto della vigente normativa sulla privacy.
Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati.
Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla ditta scrivente, potete esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del codice della privacy inviandoci una email specificando quale indirizzo volete cancellare dai nostri archivi.

Un messaggio Vi confermerà l'accoglimento della Vs. istanza e la conseguente cancellazione dei Vs. dati dai nostri archivi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl